Variabilicontaminazioni.blog

Ma che sapore ha una giornata piovosa e cupa?…

Ma che sapore ha una giornata piovosa e cupa?…

Pensieri e parole, giorni fatti per noi…

Ci sono giorni che non usciamo, le trascorriamo in casa, con lentezza…Sono i giorni che ci aiutano a ricostruire l’anima…Che cuciniamo per il piacere di farlo, oppure non cuciniamo.

Che scegliamo di preparare un zuppa che ci conforta, che ci scalda, dal freddo…Ci scalda il cuore e l’anima.

Mi sono alzata presto questa mattina…In verità tutte le mattine mi alzo presto, la domenica forse di più perché voglio assaporare il mio tempo libero.

Aria e nebbia si sono presentate quando sono uscita di casa per la mia quotidiana passeggiata con Artù; se il tempo lo permette ci concediamo un giro lungo, alle sei del mattino in silenzio su strada costeggiata da boschi e vigne. Al rientro ho finito il dolce, e preparato gli gnocchi con le ultime patate…Pausa! Sono le dieci posso uscire a camminare bene, usciamo in tre, due ore a buon passo a cercare licheni e muschio da fotografare.

Giornata tranquilla, casalinga perché la nebbia non dà tregua, così mi concedo il lusso di passare la giornata a leggere un libro.

Nel mentre decido di cucinare qualcosa di caldo per la sera e il giorno successivo, che troverò pronto al rientro dal lavoro.

Una zuppa comfort…Per quelle sere che passano tra un libro e la voglia di coccolarsi.

Ma che sapore ha una giornata piovosa e cupa…Se non pensiamo un poco a noi?

Zuppa avena, fagioli e verza

Ingredienti per 4 persone: 100 grammi di avena secca, 100 grammi di fagioli borlotti secchi, una verza piccola, pane grattugiato tostato, aglio 2 spicchi, 2 cucchiai di soffritto (carota, sedano, cipolla tritati) pepe fresco macinato, sale e olio q.b

Far ammollare i fagioli e l’avena con un pizzico di bicarbonato, per una notte.

Al momento di preparare la zuppa, fare un soffritto, unire fagioli e avena risciacquati, la verza tagliata sottile e aggiungere acqua quanto basta per coprire. Salare ma non troppo e portare avanti la cottura per due ore.

Infine servire con il pane tostato, l’aglio tritato fresco, pepe e olio di oliva.

Ti potrebbe interessare anche Pollo buongusto alla contadina

Oppure Crostata alle mandorle

Se invece vuoi leggere qualche mia poesia…Clicca qui

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Enza Squillacioti

Enza amante della vita all’aria aperta e della natura da cui trae ispirazione per i suoi hobby Da pochi anni ha smesso di cucinare, pur restando con la testa e il cuore nel mondo del cibo. Specializzata nella cucina tipica piemontese, rustica. Ha collaborato come coach organizzando corsi di cucina. Appassionata di erbe spontanee mangerecce che utilizza e risalta nelle sue preparazioni La passione e la ricerca del buon cibo fanno da base. Coltiva il suo orto, con una particolare attenzione alle erbe aromatiche, alleva le sue ”polle” per avere uova fresche. Insieme al marito ha trasmesso la stessa passione ai figli che conducono le proprie aziende agricole, con allevamento ovino e caprino e produzione di formaggi e carni. Nasce o meglio rinasce come autrice, in tempo di “clausura” dovuti a molteplici fattori. Scrive e descrive con passione; le sue poesie raccontano stati d’animo e sensazioni. Non sempre elaborati sulla propria persona, ma come riflesso della nostra società. Un gioco di parole, consapevole a volte ripetitivo, poiché innamorata delle parole stesse. Riporta ciò che la circonda, nella quotidianità, tra la folla o semplicemente nelle sue peregrinazioni nella natura. Solitaria seppur estroversa, poliedrica nei suoi interessi, che mette in risalto in momenti alterni; tutti legati da un filo conduttore, il legame con la terra e le emozioni; che interagiscono con il plasmare forme ceramiche o legnose oppure circondarsi di sassi e forme naturali. Confluisce la stessa passione nel rapporto con le erbe, le piante e la cucina, passando per la musica i libri e la curiosità… Nel tempo libero si occupa di trascrivere il suo mondo sul blog Variabilicontaminazioni.blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »