Crea sito

Canestrelli di Carloforte

imageI dolci tipici della cucina tabarkina sono i canestrelli. Si tratta di una sorta di biscotto ricoperto di “cappa” (glassa) che si gusta a fine pasto con un buon bicchiere di “muscatello” ( vino passito). Il loro impasto ,a seconda delle festività religiose si trasforma per Natale in “fantine”(bamboline),lune per la domenica delle palme,e cavagnetti (cestinetti )per Pasqua.In passato tali preparazioni venivano offerte in dono ai bambini.

Ingredienti :

  • 1 kg di farina
  • 6 uova
  • 400 g di zucchero
  • 100 g di strutto
  • la scorza di un limone
  • 2 bustine di lievito
  • 2 bustine di vanillina
  • semi di finocchio qb
  • un pizzico di sale

Preparazione : disporre la farina a fontana ,mettere al centro le uova,il pizzico di sale ,la vanillina, la scorza di limone grattugiata, lo strutto i semi di finocchio lo zucchero e il lievito,mescolare prima con una forchetta e poi impastare con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo .

Formare dei filoncini dello spessore di un dito e lunghi 24/ 26 cm sovrapporre le estremità e ricavare delle ciambelle .

Disporre i canestrelli su una teglia rivestita di carta da forno e cuocere a180° per 15/ 20 minuti.

La ricetta classica prevede che i canestrelli vengano ricoperti con una glassa preparata con albume e zucchero a velo e poi decorati con confettini colorati .Ogni famiglia ha però  la sua ricetta ,mia madre che era una donna molto pratica ,usava passare i canestrelli nell’albume leggermente sbattuto e poi nello zucchero semolato,così evitava il passaggio successivo .

Buon lavoro 

Vannisa