TORTA SACHER

TORTA SACHER , era da un po che volevo prepararla e postarla per voi nel blog, ovviamente immagino che tutti la conosciate e che almeno una volta l’avrete assaggiata, non vi scriverò la ricetta originale, perchè quella è ben custodita e protetta all’Hotel Sacher di Vienna, ho provato però una ricetta che potesse avvicinarsi ed ovviamente quella del maestro Ernst Knam è quella più semplice oltre che affidabile, l’avevo già preparata una volta tanti anni fa, ma all’epoca non avevo ancora il blog, o forse si ma era talmente brutta che non mi sono azzardata a metterla, però era molto buona, avevo però seguito un’altra ricetta, questa volta sono andata sul sicuro, la Sacher Torte è stata inventata da un apprendista pasticcere di soli 16 anni Franz Sacher il 9 luglio 1832 a Vienna in Austria, e consiste in due dischi di pan di Spagna al cacao, con una farcitura di confettura di albicocche e copertura di ganache al cioccolato fondente, ci sono vari passaggi ma non è difficile se la dividiamo in vari step, seguitemi che vi racconto come fare la TORTA SACHER.

Ingredienti

per un Pan di Spagna da 22 centimetri di diametro

3 tuorli
3 albumi
70 grammi di burro morbido
80 grammi di cioccolato fondente
20 grammi di zucchero a velo
80 grammi di zucchero semolato
80 grammi di farina
un baccello di vaniglia

per farcire

150 grammi di confettura di albicocche

per la copertura

125 grammi di panna liquida
185 grammi di cioccolato fondente

TORTA SACHER

TORTA SACHER

Procedimento

Per prima cosa sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o nel microonde e lasciarlo raffreddare.
In una terrina montare il burro con lo zucchero a velo fino a renderlo cremoso, separare i tuorli dagli albumi e sbattere leggermente i tuorli con una forchetta, unirli in due volte al composto di burro e mescolare con le fruste elettriche.
Unire il cioccolato sciolto al composto di uova, mescolare benissimo ed aggiungere la vaniglia e la farina setacciata, mescolare ancora formando un composto liscio ed omogeneo, aggiungere gli albumi e mescolare.
Versare il composto nella tortiera precedentemente imburrata e infarinata e cuocere il pan di Spagna in forno, meglio se è statico a 170° per circa 30/35 minuti, per tempi e temperature regolarsi sempre con i propri forni.


Sfornare la base e quando sarà fredda tagliare due dischi della stessa altezza, spalmare il primo disco con metà confettura, poggiare sopra l’altro disco e spalmare sia la superficie che i lati del dolce con la restante confettura.


Mettere la panna in un pentolino e farla diventare calda, non deve bollire.
In una terrina mettere il cioccolato fondente fatto a pezzetti, versare sul cioccolato la panna calda e mescolare fino a completo scioglimento.
Poggiare la torta su una gratella e versarvi sopra la ganache fino a ricoprirla tutta anche i lati, aiutatevi con una spatola.
Mettere la torta in frigorifero a rassodare per qualche ora, prima di servirla se volete con la restante ganache potete fare la famosa scritta Sacher, io ci ho provato ma è venuta un po bruttina.
La TORTA SACHER è pronta, morbida, umida e golosissima parola della vostra Vale!

GUARDA ANCHE

TORTINI DAL CUORE MORBIDO CON CIOCCOLATO E PEPERONCINO

CROSTATA RICOTTA E MARMELLATA

TORTE AL CIOCCOLATO FACILI

Torna alla HOME PAGE

Metti LIKE alla mia pagina ufficiale di FACEBOOK-> QUI per non perdere le mie ultime ricette e novità

Precedente TORTELLI DI CARNEVALE CON NUTELLA Successivo LASAGNE CON CREMA DI CARCIOFI

6 commenti su “TORTA SACHER

  1. Diana il said:

    Attenzione! Mancano gli albumi. ..immagino che si montino e si aggiungano alla fine, ma non sono più citati. Comunque le ricette riescono sempre! Complimenti!

  2. Tob il said:

    Segnalo che sembrano dimenticati gli albumi, questi da montarsi a neve FERMISSIMA insieme a metà dello zucchero (Senza di questo, poi, come lievita?). Un accorgimento: invece del classico sale, mettete tre gocce di succo di limone per renderlo più stabile.
    Poi, dopo aver incorporato la neve, si incorpora la farina col setaccio, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
    La cottura va a 180 per 50-55 minuti. Poi ci si ritroverà, a conferma della perfetta cottura, la formazione di una specie di bolla di meringa, risollevata dalla pasta cotta sottostante.
    Quindi, la copertura con la glassa è la parte che richiede più abilità : niente panna, ma bensì 100 ml acqua con 100 di zucchero in forma di sciroppo bollente in cui sciogliere 100 g di cioccolato fondente (perdonate ma non ricordo benissimo le proporzioni ), da versare sulla torta (che confermo va tutta ricoperta di confettura di albicocca, oltre che in mezzo) e che si sistemerà da sola, se si è un pizzico fortunati.

    • valeria il said:

      la torta era tutta ricoperta di confettura,per la cottura ogni forno è diverso, gli albumi li ho aggiunti, la farina è setacciata, la glassa con l’acqua è la prima volta che la sento, mi è stato sempre consigliato anche da pasticceri che il cioccolato sciolto non va a contatto con l’acqua perchè diventa pastoso e non fluido, questa è una ganache classica che usano tutti i pasticceri, grazie comunque per i consigli

  3. Vale il said:

    Scusate ma gli albumi nel procedimento della torta sacher dove sono finiti? Quando vanno aggiunti?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.