Crostata morbida con ricotta e marmellata

Crostata morbida con ricotta e marmellata, un dolce delicato e goloso, un guscio friabile di pasta frolla ed un ripieno cremoso con ricotta e marmellata, io ho scelto quella di mirtilli, mi piace molto anche il contrasto che da il colore, ma potete scegliere la marmellata che preferite,è ottima a colazione e merenda, provatela è divina!

Seguimi su FACEBOOK

Crostata morbida con ricotta e marmellata

Ingredienti

Per la pasta frolla

1 uovo

250 grammi di farina 00

100 grammi di burro

150 grammi di zucchero

Per il ripieno

250 grammi di ricotta vaccina

1 tuorlo d’uovo

100 grammi di zucchero

marmellata a piacere

Crostata morbida con ricotta e marmellata

Crostata morbida con ricotta e marmellata

Procedimento

In una terrina impastare la farina,con l’uovo,il burro freddo di frigo fatto a pezzetti,lo zucchero  fino ad ottenere un panetto morbido ma non appiccicoso, a volte con il calore delle mani l’impasto può ammorbidirsi troppo se notate che è troppo molle unire altra farina.

Dividere il panetto a metà e ricavare due dischi, in una terrina mescolare la ricotta con il tuorlo e lo zucchero ed amalgamare fino ad ottenere una crema.

Foderare una tortiera del diametro di 20/22 cm con la carta forno, mettere il primo disco di frolla e alzarlo bene anche ai bordi, bucherellare la base e versare una quantità di marmellata,a me ne sono bastati 3 cucchiai abbondanti, livellare e versare sopra la ricotta,ricoprire con altro disco di frolla,sigillare bene i bordi e mettere il dolce in forno statico,preriscaldato a 170° per circa 30 minuti,regolatevi sempre con i vostri forni per tempi e cotture.

Una volta che sarà dorata,togliere la crostata dal forno e lasciarla raffreddare benissimo,prima di toglierla dallo stampo.

Servire la Crostata morbida con ricotta e marmellata, ben fredda e con una spolverata di zucchero a velo (io lo avevo finito) e se non viene consumata tutta va conservata in frigorifero per 3/4 giorni al massimo.

Precedente Crostata allo yogurt ricetta dolce Successivo Biscottini al cioccolato con cuore alla nutella

36 commenti su “Crostata morbida con ricotta e marmellata

  1. maria il said:

    Sluurrp, ma stai postando una ricetta più squisita dell’altra! Complimenti

  2. Leonardo Russo il said:

    Anzitutto ciao, sono Leonardo Russo dal Canada ? Voglio Che tu sappi Che io sono tanto entusiasmato del tuo sito? Che sto li attaccato come un francobollo,mattina e sera ma io dico come si puo essere in possesso di tante belle ricette gastronomiche,come le tue, sono belle e tanto sfizziose??? Keep it up,tanti auguri un tuo fan per sempre? Spero Che il mio Italiano ti sia piaciuto. Ciao???

    • valeria il said:

      ma grazieeeeeeeeee Leonardo!!!!Il Canada wowwwwwwwww mi piacerebbe tanto venirci! Mi piace troppo il tuo italiano!!! grazie grazie ed ancora grazieeeeeeeeeeeee

  3. marica il said:

    Ciao! Una curiosità, è possibile sostituire la ricotta con qualcosa di diverso? Non posso mangiare latticini 🙁

  4. Claudia il said:

    ma che spettacolo questa crostata! Complimentissimi!!! Appena la provo ti farò sapere. Hai provato a farla mono porzione? dovrebbe essere speciale per un buffet

    • valeria il said:

      grazie Claudia! No non ho provato monoporzione, ma la trovo una bellissima idea! Grazie ancora!

  5. Emanuela il said:

    Ciao, è da un po che visito blog di cucina per prendere spunti e devo dire che il tuo è uno dei migliori, sei bravissima e le tue ricette fanno venire l’acquolina solo a vederle in foto.
    Ho notato che usi molto le patate, la ricotta ed il mascarpone, che sono i miei ingredienti preferiti in assoluto….
    Ti volevo chiedere una cosa riguardo a questa ricetta: ho notato che per la pasta frolla hai indicato delle quantità diverse dalla tua ricetta base, c’è un motivo particolare o posso provare a farla anche con la tua ricetta base? Ti ringrazio e ti faccio ancora tantissimi complimenti per il tuo blog!!

    • valeria il said:

      si questa è diversa, mi serviva una frolla meno friabile e più resistente visto il ripieno bello sostanzioso, puoi anche fare la mia di base se vuoi magari diminuisci il ripieno 😉 ciao e grazie mi fa molto piacere!

      • Emanuela il said:

        Provero’ sicuramente con tutte e due le versioni, dal momento che ho preparato e surgelato la tua ricetta base… Grazie… 🙂

  6. Ericka il said:

    Ho appena fatto questa crostata a casa ed era buonissima!!! Complimenti davvero e grazie mile per le tue ricette, sono favolose e buonissime. Saluti dal Messico

  7. Fiammetta il said:

    ciao!scoperto ora il tuo sito, spettacolo!!!
    mi piacciono le creme nelle torte!

  8. Mary il said:

    Ciao Valeria,
    complimenti per il tuo sito, ti segui da un po’ e ho provato diverse tue ricette.
    In questa è possibile sostituire il burro con l’olio?
    E nell’impasto base per la crostata?
    Le dosi sono le stesse?
    Grazie e buona serata.
    Mary

  9. Valeria il said:

    Ciao, Valeria! Questa settimana voglio provare a fare la crostata morbida. Ho capito giusto, la pasta frolla non va messa a riposare nel frigo?

    • valeria il said:

      Io non l’ho fatta riposare, l’ho subito preparata perchè era molto malleabile e si lavorava bene, fammi sapere , se hai bisogno sono qui 🙂

  10. Sergio il said:

    Ma…per rendere la crostata morbida non andrebbe messo un po’ di lievito?

  11. Sergio il said:

    Io l’ho fatta con farina di tipo 2 per pasticceria,la pasta é ottima e saporita non come farine tipo00. Però non si é gonfiata come quella nella tua foto. Ottima

  12. Faby il said:

    Ciao premetto che sei bravissima e ti faccio i complimenti, volevo chiederti perché a volta in questo tipo di crostata a volte la ricotta va sotto la marmellata e a volte va sopra, che differenza fa? Grazie.

    • valeria il said:

      E’ indifferente, puoi fare anche marmellata sotto ricotta al centro e marmellata sopra o viceversa, va molto a gusto
      Grazie a te Faby
      Un abbraccio
      Vale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.