Crea sito
Blog di valentinabiocucina

SEITAN: questo sconosciuto…

Il Seitan, chiamato anche la “carne dei vegetariani” o “carne dei poveri”, è un alimento ricco di proteine che si ricava dalla lavorazione della farina del grano tenero, farro o khorasan, composto sostanzialmente dal glutine di questo cereale. Le sue origini risalgono alla tradizione orientale, nello specifico ai monaci buddisti del Giappone che ne inventarono l’impasto per sostituire i cibi di provenienza animale. Inizialmente si chiamava “kofu” appunto “glutine di grano”, ma negli anni sessanta fu coniato il termine “seitan” dal padre della dieta macrobiotica,il giapponese George Ohsawa (in realtà Sakurazawa Nyoiti), che secondo le interpretazioni più gettonate significherebbe sei = è e tan = proteine. Molto povero di grassi, il seitan si presta bene alle diete dimagranti (pensate che 100 grammi di questo prodotto contiene solo 130kcal) ed anche alle diete prettamente proteiche, ad esempio quelle dei bodybuilders in sostituzione della carne. Meno conosciuto del cugino “tofu“, il seitan è un alimento che consente di preparare tantissimi piatti gustosi anche ricreando ricette tradizionali (vedi video e ricetta” Polpette di seitan”). Ne esistono diversi tipi, acquistabili ormai in tutti i supermercati: alla piastra, al naturale, affettato, wurstel ecc…, vi mostreremo oltre a diverse ricette anche come si prepara l’impasto fatto in casa.