Gnudi toscani

Gnudi toscani un fantastico ripieno ma senza vestito, nudo è esattamente la traduzione di gnudo, senza sfoglia ma soltanto il cuore del tortello toscano. Li prepariamo appositamente, anche se talvolta ci rimane il ripieno perché abbiamo finito la pasta fresca per preparare i ravioli. Ad oggi non sappiamo se sono nati così casualmente o voluti. In tutto ciò piacciono talmente tanto che personalmente mi è capitato di prepararli, solo ed escusivamente gnudi per la bontà e la delicatezza del sapore. Io li condisco con una salsa di pomodoro fresco, aglio e basilico dopo averli lessati per pochi minuti in acqua bollente salata. Immancabile il formaggio grattugiato sopra.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

70 g farina
3 g sale
q.b. noce moscata
40 g parmigiano
200 ml passata di pomodoro
30 ml olio extravergine d’oliva
Mezzo spicchio aglio
q.b. pepe
Qualche foglia basilico

Passaggi

Prepariamo gli spinaci bolliti e strizzati. Di solito io quando li preparo esagero sempre, ne preparo in grandi quantità sono buonissimi.

Peso i miei spinaci e li taglio grossolanamente, aggiungo la ricotta di pecora già fatta sgocciolare dalla sera prima e condisco con sale, noce moscata grattugiata, parmigiano, un uovo e la farina. Preparo gli gnudi grossi come canederli. In un padellino faccio dorare l’aglio in due cucchiai di olio e aggiungo il pomodoro, faccio cuocere per 15 minuti e aggiungo il basilico. Faccio bollire l’acqua salata e cuocio per 8 minuti gli gnudi toscani. Con delicatezza li scolo per servirli con il pomodoro caldo e una spolverata di parmigiano grattugiato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!