L’Hokkaido milk bread senza uova è un particolare pane dolce super morbido perfetto per la colazione. Si prepara con un metodo giapponese chiamato “tangzhong“: è un composto di farina e acqua (con rapporto 1:5) che si addensa sul fuoco portandolo a 65° (procedimento simile alla preparazione della besciamella). Questo preparato servirà a sviluppare il glutine e a rendere il pane molto elastico per giorni.
Non preoccupatevi, non è nulla di troppo complicato: è più difficile a dirsi che a farsi! 😉

Ecco la mia ricetta,
Buona cucina!

  • DifficoltàAlta
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo10 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

Impasto

  • 250 gFarina 0
  • 40 gZucchero
  • 80 gLievito madre liquido
  • 70 gLatte
  • 25 gBurro (morbido, a pomata)
  • 1 pizzicoSale

Tang zhong

  • 25 gFarina 0
  • 125 mlAcqua

Preparazione

Prima di spiegarvi tutti i passaggi nella ricetta, vi lascio 3 consigli che vi agevoleranno nella preparazione del pane:
1. Prendete fuori dal frigo il burro almeno 3 o 4 ore prima di impastare in modo che diventi morbido (si dice "a pomata", non è sciolto ma è molto morbido).
2. Rinfrescate il vostro lievito almeno 3-4 ore prima in modo da averne 80 gr pronti per quando impasterete.
3. Preparate il tang zhong in anticipo così che quando impastate sia ben freddo (potete prepararlo anche la sera prima e conservarlo in frigo).


—————— —————— —————— —————— —————— —————— ——————

  1. Per preparare l’Hokkaido milk bread senza uova, cominciate dal tang zhong (o water roux): mettete la farina in un pentolino antiaderente e versate a filo l’acqua mescolando con un cucchiaio per non creare grumi.

    Portate sul fuoco e fate addensare mescolando finché la temperatura non raggiunge i 65°. Poi spegnete e fate raffreddare il composto coperto con la pellicola.

    NB. se non avete il termometro spegnete il fuoco quando vedete che il composto si è rassodato.

  2. Quando il water roux che avete preparato è freddo, cominciate a impastare: mettete nella planetaria la farina, il latte e il water roux.

  3. Dopo 1 minuto aggiungete anche il licoli attivo (io l’ho rinfrescato al mattino e ho aspettato che raddoppiasse di volume).

    Impastate per 3-4 minuti a velocità medio-bassa.

  4. Ora aggiungete un cucchiaio di zucchero alla volta; in questo modo date il tempo all’impasto di assorbire poco zucchero per volta.

    Quando tutto lo zucchero è stato assorbito, aggiungete anche il pizzico di sale.

    A questo punto impastate per 8-10 minuti circa a velocità medio-alta.

  5. Vedrete che l’impasto inizia a incordarsi.

    Adesso è il momento di aggiungere il burro ammorbidito: anche questo, come lo zucchero, aggiungetelo a piccole dosi in modo di dare il tempo all’impasto di assorbirlo.

  6. Proseguite a impastare a velocità medio-alta per altri 10 minuti finché non è ben incordato, ovvero finché non è liscio e si stacca dalle pareti della planetaria.

  7. A questo punto trasferitelo su un piano di lavoro per fare qualche piega: questo passaggio serve per dare più forza all’impasto.

  8. Vi basterà tirare verso di voi l’impasto delicatamente

  9. e ripiegarlo su se stesso.

    Fate 3 o 4 volte queste pieghe che si chiamano stretch and fold.

  10. Ora mettete l’impasto in un contenitore e fatelo lievitare per un paio d’ore a temperatura ambiente e poi in frigo per 8-10 ore. Io l’ho messo nel piano in mezzo.

  11. Dopodiché prendetelo fuori a temperatura ambiente e lasciatelo acclimatare per 4-5 ore circa.

  12. A questo punto trasferite il panetto sul piano di lavoro e dividetelo in 3 palline lisce.

  13. Infarinate un po’ il piano e stendete con il mattarello una pallina.

    Ora portate il lembo in alto verso il basso.

  14. E quello in basso verso l’alto.

    In questo modo avrete fatto una piega a libro.

  15. Ora stendete con il mattarello il panetto chiuso a “libro”: dovete allungare il lato corto in modo da ottenere una striscia lunga.

  16. Portate il lato lungo sinistro sul lato destro (come se doveste chiudere un libro) e arrotolate l’impasto a chioccola per tutta la sua lunghezza.

  17. Ripetete questa operazione per le altre 2 palline.

  18. Poi le disponete in una teglia da plumcake piccola, foderata con carta da forno. Lasciate la chiusura della chioccola sotto, così che sopra si presenti bello liscio.

    Spennellate la superficie con un po’ di latte, coprite con la pellicola e lasciate lievitare per un paio d’ore in forno spento; vi consiglio di mettere un pentolino con un po’ d’acqua sul fondo del forno, aiuterà a creare un’ambiente umido.

    Quando si sarà gonfiato come in foto, è pronto per essere infornato: deve raddoppiare e raggiungere il bordo dello stampo!

  19. Cuocete a 180° forno ventilato per 30-40 minuti circa.

    Vi consiglio di lasciare il pentolino con l’acqua sul fondo per creare umidità anche durante la cottura.

  20. Ecco il vostro Hokkaido milk bread senza uova appena sfornato!

  21. Al suo interno si presenta così: soffice e bello elastico.

    Buon appetito!

Consiglio

L’Hokkaido milk bread senza uova si mantiene per giorni morbido se lo conservate in un sacchetto di plastica ben chiuso.

Potete mangiarlo a colazione con la marmellata o con la cioccolata spalmabile.

Potete anche omettere lo zucchero se preferite mangiarlo in versione salata.

/ 5
Grazie per aver votato!