Crema di cannellini e porro

Per affrontare il freddo invernale cosa c’è di meglio di un bel piatto caldo come la Crema di cannellini e porro!? Un piatto povero, semplice ma perfetto per gli amanti dei legumi. Potete adattare questa ricetta alle vostre preferenze, infatti al posto dei cannellini potete usare i borlotti, oppure i ceci! E’ una ricetta molto semplice, serve solo un po’ di pazienza a cuocerla.

Buona cucina!

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 300 g Fagioli cannellini secchi
  • q.b. Acqua
  • 1/2 Porro
  • Sale
  • Rosmarino
  • 1 bicchiere Vino bianco

Preparazione

  1. Per preparare la Crema di cannellini e porro cominciate a mettere a bagno i cannellini la sera prima.

  2. Il giorno dopo prendete il porro e tagliatene una parte a rondelle e una parte finemente.

  3. Prendete gli anelli di porro e fateli scottare in una pentola unta.

  4. Dopo 5 minuti toglieteli dal fuoco e conservateli per decorare la vostra Crema di cannellini e porro.

  5. Ora nella pentola versate tutto il porro tagliato finemente e fatelo rosolare con l’olio.

  6. Poi aggiungete i fagioli scolati e sfumate con un bel bicchiere di vino bianco.

  7. Quando è sfumato, versate tanta acqua quanto basta per coprire i fagioli e portate a bollore. Da quando bolle, fate cuocere per un’oretta aggiungendo altra acqua se si secca.

  8. A fine cottura aggiungete del rosmarino tritato, il sale e un goccio d’olio.

  9. Ora passate i fagioli nel mixer fino a ottenere una crema densa e liscia: se fatica a frullare perché è troppo compatto aggiungete un po’ d’acqua.

  10. Ritrasferite la crema in pentola e ultimate la cottura aggiungendo o meno l’acqua a seconda se la volete più o meno densa.

  11. Ora impiattate la vostra Crema di cannellini e porro, decorate con 2 anelli di porro e un po’ di rosmarino.

    Buon appetito!

Consiglio

Questa crema la potete conservare per un paio di giorni in frigo oppure per 2-3 settimane in freezer. Potete sostituire il porro con lo scalogno se preferite.

Se vi piacciono queste creme calde, provate anche la vellutata di zucca, la ricetta la trovate qui.

Senza categoria
Precedente Gnocchi di ricotta su crema di zucca e parmigiano Successivo Spaghetti alle cantabriche e pangrattato

Lascia un commento