Crea sito

Ragù con le croste di Parmigiano

Oggi voglio condividere con voi una ricetta davvero interessante: il ragù con le croste di Parmigiano. Da quando ho il mio fedelissimo robot da cucina Mambo non spreco più nemmeno un pezzetto di Parmigiano perché grazie alla sua potenza riesco a grattugiare anche la parte finale, mentre fino a poco tempo fa mi trovavo spesso con i pezzetti di buccia impossibili da grattugiare manualmente. Avevo preso quindi l’abitudine di pulire benissimo la parte esterna e di conservare il resto nel congelatore; ogni volta che mi capitava di preparare un brodo o un minestrone ne mettevo una per insaporirlo. Ma che buona la crosta di Parmigiano ancora calda! In casa mia piace solo a me quindi potevo gustarmela con tutta calma.

Fatto sta che l’altro giorno, sulla mia home di Facebook, trovo questo post di Alice PizzaKaiju davvero interessante; mi sono subito incuriosita e pensando al mio sacchetto di croste nel congelatore ho deciso di provarlo. Il risultato? Devo dire che è stato superiore alle mie aspettative: un ragù molto saporito, corposo, perfetto per condire la pasta fresca. L’idea di averlo preparato con un ingrediente considerato “di scarto” me lo ha reso ancora più prezioso; non amo buttare via gli scarti o gli avanzi quindi, nei limiti del possibile, cerco sempre idee alternative per riutilizzarli. Mi raccomando di regolare di sale e di pepe solo alla fine perché le croste sono di per sé molto saporite.

Leggi anche: Ragù di anatraRagù di pollo per una cucina più leggeraRagù alla bolognese delle sorelle Simili.

ricetta ragù croste parmigiano uovazuccheroefarina
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 350 g Croste di Parmigiano (o Grana Padano)
  • 700 g Passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 costa Sedano
  • 1 Carota
  • 300 g Acqua (calda)
  • 30 ml Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero (da macinare al momento)
  • q.b. Noce moscata (facoltativo)

Preparazione

  1. ricetta ragù croste parmigiano uovazuccheroefarina

Preparazione tradizionale:

  1. Pulire molto bene la parte esterna delle croste di Parmigiano. La soluzione ideale sarebbe quella di togliere la parte con le scritte quando il pezzo è ancora intero. Una volta pronte metterle a bagno in una terrina piena di acqua bollente per farle ammorbidire e lasciarvele per qualche ora, meglio per tutta la notte.

  2. Una volta che le croste si saranno ammorbidite, asciugarle e tagliarle a piccoli pezzi. Utilizzando un buon robot da cucina tritare il più finemente possibile le croste e metterle da parte.

  3. Pulire e tritare la cipolla, il sedano e la carota. In una casseruola, possibilmente con fondo antiaderente, mettere l’olio e il trito di verdure e farlo appassire per qualche minuto. Aggiungere il trito di croste, mescolare, quindi aggiungere anche la passata di pomodoro e l’acqua calda.

  4. Non appena il sugo comincerà l’ebollizione abbassare la fiamma al minimo e cuocere per almeno un’ora. Mescolare di tanto in tanto perché le croste tendono ad attaccarsi al fondo. Si dovrà ottenere un ragù molto denso, corposo. Regolare di sale e di pepe solo a fine cottura.

Preparazione con Mambo Cecotec:

  1. ragu croste parmigiano formaggio tritato

    Una volta preparate le croste come previsto seguendo il metodo tradizionale di preparazione, tagliarle a piccoli pezzi e inserirle nel boccale con le lame. Impostare Velocità 10 Tempo 20 secondi. Togliere il formaggio grattugiato e tenerlo da parte.

  2. ragu croste parmigiano soffritto

    Pulire le verdure, tagliarle a pezzi e metterle nel boccale (non occorre lavarlo); tritarle a Velocità 6 Tempo 10 sec. Terminata l’operazione togliere le lame e inserire il cucchiaio Mambomix.

  3. Aggiungere l’olio e far appassire le verdure: Tempo 5 min. Vel. 1 Temperatura 100° Potenza 5.

    A questo punto aggiungere la passata di pomodoro, l’acqua e il formaggio grattugiato. Impostare Tempo 1 ora Velocità 1 Temperatura 100 Potenza termica 6. Dopo i primi 10 minuti di cottura diminuire la potenza a 4 e proseguire la cottura per il tempo previsto.

  4. A fine cottura si dovrà ottenere un ragù denso e corposo; eventualmente è possibile prolungare la cottura di qualche minuto. Regolare di sale e di pepe solo alla fine della cottura.

Seguimi sui social!

Se ti piacciono le mie ricette ATTIVA LE NOTIFICHE oppure seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter

Torna alla Home

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.