Crea sito

Pie di sfoglia alla melagrana

La pie di sfoglia alla melagrana è un dolce molto semplice realizzato con due basi di pasta sfoglia che racchiudono al loro interno un ripieno preparato con ricotta, succo di melagrana, mandorle e zucchero.
E’ un dolce deliziosamente autunnale molto semplice da preparare.
La ricetta originale prevede l’uso del succo di melagrana, ottenuto spremendo i succhi del frutto fresco; è un’operazione abbastanza noiosa, soprattutto se non abbiamo un estrattore. Io l’ho sostituito con del succo 100% melagrana acquistato già pronto. Ho preferito fare così non tanto per la praticità (alla fine con un estrattore l’operazione è abbastanza veloce), quanto per il fatto che se accidentalmente andiamo a mettere un po’ della parte bianca del frutto, il succo risulterà poi amaro.
Ho preparato questo dolce perché cercavo una ricetta da abbinare ad una bibita che abbiamo trovato nella Degustabox di questo mese; si tratta di Bevanda Melagrana Bio, la bevanda al gusto di melagrana, senza anidride carbonica, senza additivi, coloranti, conservanti prodotta dall’azienda Achillea. La trovate nei bar oppure nei negozi Naturasì.
Fonte ricetta: La Pasticceria – Crostate – la biblioteca di Repubblica – L’espresso

Sponsorizzato da Degustabox

pie sfoglia melagrana
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Per preparare la pie di sfoglia alla melagrana occorreranno:

Rispetto alla ricetta originale ho leggermente variato la quantità degli ingredienti: ho raddoppiato il quantitativo di ricotta, perché i 250 g previsti mi sembravano veramente pochi per una tortiera diametro di cm 24/26! Inoltre ho sostituito le mandorle in lamelle presenti all’interno con delle mandorle macinate; quelle in lamelle le ho utilizzate sulla base del dolce.
  • 2 rotolipasta sfoglia (rotonda)
  • 500 gricotta
  • 100 mlsucco di melagrana
  • 200 gzucchero
  • 50 gmandorle pelate
  • 20 gmandorle in scaglie
  • q.b.colorante alimentare (rosa)
  • 1uovo (per spennellare)
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti

Per preparare questo dolce io vi consiglio una tortiera apribile; ultimamente ho avuto modo di provare questa di FormeGolose e mi sono trovata molto bene. La troverete collegandovi a questo link.
  • 1 Tortiera Formegolose
  • 1 Ciotola

Preparazione:

E’ molto importante far sgocciolare benissimo la ricotta; è preferibile quindi non utilizzarne una appena fatta e comunque lasciarla sgocciolare in un colino almeno per un’oretta affinché si asciughi bene.
  1. Tritare finemente le mandorle e tenerle da parte.

  2. Se avete trovato solo le mandorle da pelare niente paura! Fate bollire dell’acqua in un pentolino. Quando sarà pronta, spegnere il fuoco, versare le mandorle e lasciarle per qualche minuto. La pellicina verrà via facilmente. A questo punto passatele in forno per qualche minuto per farle asciugare bene e procedete con la ricetta.

  3. In una ciotola riunire la ricotta fatta scendere da un setaccio, lo zucchero e il succo di melagrana. Mescolare bene e aggiungere le mandorle tritate. Per ottenere un bel colore rosa aggiungere qualche goccia di colorante alimentare e mescolare.

  4. Accendere il forno a 200°

  5. Foderare una tortiera con uno dei due rotoli di pasta sfoglia lasciando la carta forno sotto. Versare il ripieno.

  6. pie sfoglia melagrana

    Coprire con l’altro rotolo di pasta sfoglia cercando di creare delle pieghe. Sigillare bene i bordi.

    Spennellare la superficie con l’uovo sbattuto e completare con le mandorle a lamelle.

  7. Cuocere in forno già caldo per circa 25 minuti. Trascorso questo tempo togliere la pie dal forno e farla raffreddare in una gratella, quindi tenerla in frigo fino al momento di servirla.

  8. Prima di portarla in tavola spolverarla con zucchero a velo e, se piace, decorarla con qualche chicco di melagrana fresca.

  9. pie sfoglia melagrana Degustabox
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.