Primo piatto svuotafrigo

Alle volte un primo piatto svuotafrigo ha la duplice funzione; quella di portare in tavola un primo piatto sempre diverso e nello stesso tempo togliere un po’ di avanzi.

 Ierisera avevo preparato, come quasi tutte le domeniche, le pizze e avevo in frigo tanti piccoli avanzini: pomodoro pelato, zucchine a fettine, mozzarella, basilico fresco, panna fresca …. tanto per rimanere in tema di “svuotafrigo” ho pensato di ripulire anche la dispensa e ho usato gli avanzini di vari tipi di pasta. Ne è venuta fuori una ricettina molto semplice e veloce ma soprattutto bella colorata, molto primaverile ….


Primo piatto svuotafrigo

INGREDIENTI

  • gr 350 di pasta corta di vari formati (tortiglioni, sedani, fusilli …)
  • 3 zucchine chiare di quelle con il fiore
  • 3 carotine piccole
  • qualche cucchiaiata di pomodoro pelato e tritato
  • panna fresca (circa ml 150)
  • una manciata di mozzarella tagliata a piccoli pezzi
  • una manciata di foglie di basilico
  • olio – burro
  • sale
  • un pezzetto di dado vegetale
  • uno spicchio d’aglio

PROCEDIMENTO

Tagliare le zucchine e le carote a julienne. Mettete a bollire l’acqua per la pasta. In una larga padella che possa contenere anche la pasta mettere olio e burro e farvi rosolare uno spicchio d’aglio schiacciato. Appena ha preso colore togliete l’aglio e versatevi le verdure; aggiungere il pezzetto di dado fatto preventivamente sciogliere in poca acqua calda e il pomodoro; regolare di sale. Nel frattempo cuocere la pasta. Quando le verdure saranno appassite aggiungere la panna e mescolare bene il tutto; se le verdure asciugassero troppo aggiungere qualche cucchiaiata di acqua calda. Versare la pasta cotta bene al dente nella padella, aggiungere la mozzarella, mantecarla per farla sciogliere e aggiungere le foglie di basilico spezzettate CON LE MANI (per mantenerne il profumo). Servire caldissima.
Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta!

images (1) (1)

2 Risposte a “Primo piatto svuotafrigo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.