Cornetti di pasta sfoglia

Sono molto veloci da fare questi semplicissimi cornetti di pasta sfoglia, ottimi per la colazione della domenica mattina; basterà tenere sempre in frigo una base rotonda di pasta sfoglia per togliersi uno sfizio dolce in qualsiasi momento della giornata.

cornetti pasta sfoglia nutella

I cornetti di pasta sfoglia possono essere personalizzati nei modi più svariati, sia in versione dolce che in versione salata; sono ottimi con la marmellata, con ricotta e cioccolato, ricotta e marmellata oppure pezzetti di mela appena saltati nel burro, uvetta e pinoli. Nella versione salata vi suggerisco invece i Cornetti di sfoglia con salmone, ottimi per accompagnare l’aperitivo oppure come antipasto.

Cornetti di pasta sfoglia

Ingredienti

  • una base rotonda pronta di pasta sfoglia (è reperibile in qualsiasi supermercato nel reparto frigo)
  • Nutella o cioccolata fondente a scaglie o a chicchi
  • zucchero semolato o in granella

Istruzioni

  1. Accendere il forno a 200°.
  2. Srotolare la base di pasta sfoglia e dividerla in otto o dodici spicchi uguali; al centro di ogni spicchio posizionare un cucchiaino di Nutella oppure una manciata di chicchi o di scaglie di cioccolato fondente e arrotolare ogni spicchio su se stesso partendo dalla parte più larga verso la parte più stretta.
  3. Dare la leggera piegatura ad arco tipica dei cornetti e metterli in una teglia ricoperta con la carta forno.
  4. Cospargere i cornetti con lo zucchero e metterli in forno già caldo per circa un quarto d’ora o comunque fino a completa doratura.
  5. Servire i cornetti di pasta sfoglia ancora caldi, spolverizzati con zucchero a velo
 Se ti piacciono le mie ricette seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter oppure scaricare gratuitamente la mia App.

Note: La pasta sfoglia è oramai reperibile in qualsiasi supermercato sia in versione fresca o surgelata, di forma rettangolare o tonda; prepararla in casa non è impossibile anche se è comunque un procedimento lungo e laborioso che richiede grande attenzione. Per chi volesse cimentarsi nella sua realizzazione, trovate il procedimento nella scuola di cucina di Giallo Zafferano.

 

Precedente Pasta e fagioli con le cozze Successivo Raccolta di ricette di Carnevale, ricettario in regalo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.