Crea sito

Vellutata di lenticchie e patate

Leggera, avvolgente e delicata la vellutata di lenticchie e patate è perfetta per gustare un primo piatto caldo, adatto ai primi freddi autunnali.

E’ un piatto sano adatto a tutta la famiglia, è ricco di sapore ed è anche molto saziante!

La vellutata di lenticchie e patate, gustata con deliziosi crostini, che le donano un’irresistibile croccantezza e la  rendono ancor più ricca e saporita, diventa un piatto unico eccezionale!

In questa ricetta ho usato le lenticchie secche “piccole” che non necessitano di ammollo e si cuociono  in fretta ma se preferite potete usare anche quelle in scatola.

Personalmente vi consiglio di usare sempre  le lenticchie secche perchè sono più ricche di principi nutritivi e prive di conservanti 😉 .

Siete pronti con carta e penna per la lista della spesa? Solo pochi ingredienti e poi tutti in cucina con me!

Ecco cosa vi serve:

vellutata
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: circa 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 250 g Lenticchie secche
  • 250 g Patate
  • 4 Pomodorini (circa 100 grammi)
  • 1 Sedano (piccolo) (gambo e foglie)
  • 1 spicchio Aglio (facoltativo)
  • 4 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. vellutata

    Per preparare la vellutata di lenticchie e patate, cominciate così:

    • Lavate le lenticchie con acqua e bicarbonato e mettetele in una pentola (preferibilmente di terracotta)

    Dopo aver sbucciato le patate, tagliatele a tocchetti e unitele alle lenticchie.

    Aggiungete ora i pomodorini lavati e tagliati a metà, il gambo di sedano tagliato a tocchetti e lo spicchio d’aglio (facoltativo).

    Coprite abbondantemente con acqua fredda tutti gli ingredienti, fino a coprirli tutti e cuocete a fuoco dolce con coperchio.

    Quando comincerà a bollire, girate di tanto in tanto e se necessario continuate la cottura con il coperchio “leggermente” alzato.

    Dopo circa 30 minuti controllate la cottura e frulliamo con un frullatore ad immersione direttamente nella pentola, fino a rendere la zuppa “vellutata”, salate e continuate la cottura per altri 10 min o qualche minuto in più se la vellutata dovesse risultare troppo solida.

    Contrariamente, se la vellutata dovesse risultare troppo asciutta, aggiungete un pochino di acqua calda.

    A fine cottura aggiungete l’olio extravergine di oliva e servite accompagnando con dei deliziosi crostini di pane!

    Buon appetito, Unoduetre… si mangia! 😀

  2. Se volete preparare dei crostini al volo, fate così:

    Tagliate a dadini del pane e tostatelo in padella dove avrete fatto scaldare un po’ di olio extravergine di oliva. Se volete aromatizzarlo aggiungete del rosmarino o l’aroma che più vi piace 😀

Contatti

Se avete dubbi o domande scrivetemi!

Potete contattarmi sui miei profili social come FacebookGoogle+Twitter, Pinterest o direttamente qui sul blog,

Potete iscrivervi alla mia newsletter per ricevere le mie ricette e novità  direttamente sulla vostra casella di posta!

 A voi la scelta! Vi aspetto numerosi, più siamo e meglio è!!  Vi aspetto! 😀

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Anna Cimmarusti

Sono Anna, mi piace ridere, sono curiosa di conoscere tutto quello che ancora non so e naturalmente adoro cucinare! Un po' come si giocava da bambini... ecco il mio Unoduetre... si mangia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.