Crea sito

Nuvole con gocce fondenti – brioche morbidissime

Nuvole: pasticceria del cielo tra il morbido e il fondente. (Sylvain Tesson)
Brioche morbidissime e profumate con tantissime gocce di cioccolato!
Chi mi segue da un po’ sa che amo le colazioni dolci e soffici … perchè la sveglia al mattino suona sempre troppo presto e quindi dolcezza e morbidezza, insieme ad una buona dose di caffè, mi aiutano a superare l’impasse del risveglio. 😀
In questa ricetta ho messo alla prova “Elastico”, il mio lievito madre liquido con un piccolo lievitato dolce e sono soddisfattissima perché la prova è perfettamente riuscita! 😀
La ricetta è semplice, bisogna solo avere un po’ di pazienza per l’attesa della lievitazione ma il problema potete risolverlo impastando la sera e lasciando lievitare l’impasto tutta la notte 😀
La ricetta di queste brioche morbidissime si può realizzare anche con lievito di birra sia fresco che secco, ottenendo un risultato è più che ottimo 😀
Prendete carta e penna per segnarvi gli ingredienti e poi passiamo alla ricetta!
Nuvole con gocce di cioccolato in preparazione!

brioche morbidissime
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzionicirca 20 brioche
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Brioche morbidissime, ecco gli ingredienti

Versione con lievito madre liquido (li.co.li)
  • 250 gfarina Manitoba
  • 250 gfarina 00
  • 100 glievito madre liquido (rinfrescato e inserito al raddoppio)
  • 130 mllatte (a temperatura ambiente)
  • 75 mlacqua (a temperatura ambiente)
  • 1uovo (grande)
  • 150 gzucchero
  • 50 gburro (morbido)
  • 5 gsale
  • 150 ggocce di cioccolato fondente
  • 10 gmiele
  • 1tuorlo (3 cucchiai di latte per spennellare)

versione con lievito di birra

  • 250 gfarina Manitoba
  • 250 gfarina 00
  • 3 glievito di birra secco (oppure 10 gr lievito fresco)
  • 130 mllatte (a temperatura ambiente)
  • 130 mlacqua (a temperatura ambiente)
  • 1uovo (grande)
  • 150 gzucchero
  • 50 gburro (morbido)
  • 5 gsale
  • 10 gmiele
  • 150 ggocce di cioccolato
  • 1tuorlo (+ 3 cucchiai di latte per spennellare)

Nuvole con gocce di cioccolato, brioche morbidissime che spariranno in un attimo!!

Ecco come prepararle! Cominciate cosi:
  1. brioche morbidissime

    Versate l’acqua ed il latte nella ciotola della planetaria, poi aggiungete lo zucchero e mescolate fino a scioglierlo.

    Ora aggiungete il lievito e mescolate bene fino a che anche questo si sarà sciolto completamente.

    Quando il lievito si sarà sciolto, aggiungete le farine e mescolate con la frusta a foglia della planetaria fino ad ottenere un composto omogeneo che si aggrappa al gancio.

    A questo punto aggiungete il miele e l’uovo.

    Riazionate la planetaria a velocità medio bassa e lavorate fino a che gli ingredienti non si saranno incorporati perfettamente e l’impasto inizierà a staccarsi dalle pareti della ciotola.

    Arrivati a questo punto potete cominciare ad inserire il burro morbido a piccoli pezzi.

    Inserite un pezzo alla volta e aggiungete l’altro solo dopo che l’impasto avrà assorbito il pezzetto di burro precedente.

    Questa fase è un po’ delicata perchè l’impasto potrebbe riscaldarsi troppo e rovinarsi.

  2. brioche morbidissime

    Per ovviare questo inconveniente vi consiglio di rovesciare di tanto in tanto l’impasto sul piano di lavoro e di pirlarlo, dandogli una forma arrotondata

    Quando avrete terminato l’inserimento del burro, aggiungete il sale e continuate a lavorare l’impasto fino a che non risulterà ben incordato. Vi apparirà lucido e molto elastico (tirandolo non si spezzerà)

    A questo punto, bagnate leggermente il pianto di lavoro e rovesciatevi l’impasto.

    Allargatelo pian piano con le mani, fino ad avere un sottile strato di pasta ed a formare un grande rettangolo.

    Distribuite le gocce di cioccolato su tutta la superficie del rettangolo e chiudetelo piegandolo delicatamente a portafoglio (vedi l’esempio in foto)

  3. brioche morbidissime

    Pirlate un po’ il panetto fino renderlo rotondo, dopodiché mettetelo a lievitare in un contenitore con coperchio molto capiente e leggermente imburrato grande, per circa 10 ore (deve triplicare di volume. Se il contenitore non ha il coperchio, coprite con pellicola per alimenti.

    I tempi di lievitazione possono variare in base alla stagione ed alla temperatura che si ha in casa, il punto di riferimento è il volume che l’impasto svilupperà.

  4. brioche morbidissime

    Quando l’impasto avrà triplicato il suo volume, rovesciatelo delicatamente sul piano di lavoro leggermente infarinato, facendo attenzione a non sgonfiarlo e porzionatelo in pezzi di circa 50 grammi.

    Pirlate ogni porzione di impasto formando una pallina liscia e gonfia.

    Disponete ogni pallina che formerete in una teglia foderata con carta forno, avendo cura di distanziarle fra loro perchè cresceranno ancora.

    Coprite le palline con un panno umido e fatele lievitare nel forno spento (con la luce accesa se è inverno) per circa 2 ore, devono risultare belle gonfie.

    Quando la lievitazione sarà terminata, spennellate le brioche morbidissime con il tuorlo leggermente battuto con il latte e cuocete in forno caldo a 180° statico per circa 15 minuti, fino a leggera doratura.

    Fate raffreddare completamente prima di assaggiare! 😀

    Le brioche morbidissime con gocce di cioccolato sono pronte per essere gustate!

    Grazie per la vostra lettura, alla prossima ricetta! Unoduetresimangia!

Qualche consiglio

Le brioche morbidissime con gocce di cioccolato restano soffici per diversi giorni se sigillate in sacchetti di plastica.

Vi consiglio di congelarle dopo il raffreddamento e di scongelarle al bisogno, in questo modo la loro fragranza rimarrà intatta.

Restiamo in contatto

Se avete dubbi o domande  sulla ricetta, scrivetemi!

Potete contattarmi sui miei profili social come Facebook, Twitter, Pinterest , Instagram o direttamente qui sul blog,

A voi la scelta! Vi aspetto numerosi, più siamo e meglio!!

ANNA 😀

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Anna Cimmarusti

Sono Anna, mi piace ridere, sono curiosa di conoscere tutto quello che ancora non so e naturalmente adoro cucinare! Un po' come si giocava da bambini... ecco il mio Unoduetre... si mangia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.