Crea sito

Risotto con crema di ceci e guanciale croccante

Buon pomeriggio ragazzi 🌼
Oggi é venuto a farmi visita nel blog un giovane ragazzo, Emmanuele Iurman.
Emmanuele ha 22 anni é nato e cresciuto a Pavia in Lombardia, ma vive a Lissone da circa 2 anni in quel di Monza. É un ambizioso ragioniere che ad oggi lavora in un’azienda di distribuzione e vendita di energia elettrica, dove si occupa di fatturazione. Un ragazzo attivo dai molteplici interessi ma nella sua personale classifica inserisce la fotografia, la cucina ed i viaggi. É molto appassionato anche di design e moda (cosa che si evince dal suo feed Instagram). É un ragazzo estremamente educato, determinato, attento ai dettagli e non lascia mai nulla al caso; quando si prefissa un obiettivo lavora duramente per raggiungerlo. Vista la sua giovane età non può che fargli onore.

Quando gli ho chiesto: <<Quando é nata la tua passione per la cucina?>>
Lui risponde: <<In realtà da sempre…Che é cresciuta in maniera esponenziale da quando sono andato a vivere da solo. Cucinare per me, anche dopo una giornata pesante, é la mia valvola di sfogo mi rilassa; come una sorta di scarica di serotonina. Ed é proprio questo uno tra gli aspetti della cucina che più amo>>. E condivido in pieno il suo pensiero.

Oggi Emanuele ci propone un primo piatto davvero interessante: risotto con crema di ceci e guanciale croccante. Personalmente amo molto sia i ceci che i risotti in generale quindi sono super curioso.
Vediamo insieme come prepararlo:

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il brodo veloce

  • 1.5 lacqua
  • 1dado da brodo vegetale (Preferibilmente senza glutammato)
  • sale (Q.b)

Per la crema di ceci

  • 230 gceci in scatola già cotti
  • 1/2 mestolobrodo vegetale
  • 2 cucchiaiparmigiano Reggiano DOP

Per il riso

  • 200 griso Carnaroli
  • 1/4cipolla bianca
  • 1/2 bicchierevino bianco
  • 60 gguanciale
  • parmigiano Reggiano DOP (Q.b)

Preparazione del risotto

  1. • In una pentola versare l’acqua, il dado vegetale ed il sale e portare a bollore sul fuoco.

    • Mentre il brodo si scalda taglire la cipolla a cubetti e la si fa dorare in una pentola con un filo d’olio per un paio di minuti. Quando sarà dorata si aggiungerà il riso facendolo tostare mescolando per circa un minuto.

    • Una volta tostato il riso, lo su sfuma con il vino bianco lasciando evaporare completamente a fiamma media. Una volta fatto ciò, possiamo iniziare ad aggiungere al riso un paio di mestoli di brodo (che continuerà a bollire sul fuoco). Procediamo ad aggiungere il brodo man mano che evapora fino alla cottura del riso, ricordandoci di mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio.

    Mentre il risotto procede con la cottura, possiamo dedicarci alla preparazione del guanciale e della crema di ceci:

    • Tagliare il guanciale a listarelle e farlo rosolare in un padellino a fiamma medio-bassa, finché la maggior parte del grasso si sarà sciolto ed il guanciale risulterà croccante (una volta pronto mettiamo da parte qualche pezzo di guanciale che servirà per la guarnizione del piatto).

    • In un recipiente abbastanza alto e stretto mettere i ceci, 1/2 mestolo di brodo, il parmigiano, il pepe e frullare il tutto con un frullatore ad immersione (Se la crema dovesse risultare troppo densa aggiungere ancora un po’ del brodo).

    • A cottura ultimata del riso, aggiungere la crema di ceci mescolando bene.

    • Una volta spento il riso, aggiungere il guanciale insieme al suo grasso e del parmigiano, che aiuteranno a mantecare il risotto.

    • Impiattare ed aggiungere un pizzico di pepe e i pezzi di guanciale che ci eravamo precedente messi da parte.

Cremoso e invitante…Una bontà unica! Emmanuele consiglia per chi non preferisce il guanciale di ometterlo e per una variante più veg di usare apposto del guanciale, del tofu tagliato a listarelle e fatto rosolare in padella con un filo d’olio.

I ceci sono molto ricchi di fibre e aiutano quindi a regolarizzare l’intestino. Le fibre alimentari dei ceci sono ottimi prebiotici e regolatori intestinali, “nutrono” la flora batterica fisiologica e prevengono la stipsi o stitichezza, inoltre la ricchezza in acido folico li rende consigliabili nella dieta della donna incinta. Grazie al loro contenuto di acidi grassi omega 3 sono validi alleati del sistema cardiovascolare; contribuiscono, infatti, a controllare la pressione arteriosa e ad aumentare i valori del colesterolo buono (HDL). Ma non è tutto: questi legumi contengono un buon apporto proteico e il folato, una sostanza che aiuta a mantenere bassa l’omocisteina, un aminoacido presente nel sangue che, quando raggiunge valori sopra la norma, aumenta il rischio dell’insorgenza di eventi cardiovascolari quali ictus e infarto.

I ceci contengono, inoltre, molti sali minerali, tra cui soprattutto magnesio, calcio, e potassio e una buona quota di vitamine C e vitamine del gruppo B. I ceci non contengono glutine e sono quindi indicati anche per chi soffre di celiachia.

Ringrazio ancora Emmanuele per aver condiviso con me e con la mia comunity la sua ricetta. Taggate me e Emmanuele su Instagram se vi cimenterete nella preparazione, in basso vi linko il suo profilo social.

PROFILO INSTAGRAM: @lele.rmn

Un grande abbraccio virtuale.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.