Crea sito

Panettone senza glutine

Il panettone è il dolce classico del Natale e in giro se ne vedono di tutti i tipi. Io oggi vi propongo la classica ricetta, rivisitata senza glutine. Come al solito sono delusa dal panettone senza glutine che ci propongono le varie marche, ne ho provati di più tipi, li ho trovati o secchi o bruciati oppure se morbidi di un sapore che non mi piaceva. E poi diciamocelo: il panettone fatto in casa è tutta un’altra cosa, a partire dalla soddisfazione di vederlo crescere, lievitare e dal profumo inebriante che esce dal forno durante la cottura. Con questa ricetta avrete un panettone morbido morbido e fragrante. Necessita di qualche ora di lavoro, ma non ve ne pentirete, e anche i non celiaci ameranno questo dolce. Ogni Natale lo porto alla cena del 24 e al pranzo del 25, ed ogni anno il mio panettone senza glutine va a ruba! Tutti preferiscono mangiare il mio fatto in casa. Provateci anche voi!

 

Panettone senza glutine

Panettone senza glutine

Ingredienti per lo stampo da 1 kg

  • 200 gr di farina Revolution
  • 60 gr di amido di tapioca
  • 50 gr di latte in polvere (quello 0-6 mesi è sicuro senza glutine)
  • 2 cucchiaini di mix guar oppure di mix xantano
  • 120 gr di amido di mais (Maizena)
  • 140 gr di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di zucchero
  • scorza di un limone
  • scorza di mezza arancia
  • 35 gr di lievito
  • 150 gr di acqua tiepida
  • 50 gr latte parzialmente scremato tiepido
  • 170 gr di margarina
  • 2 bustine di vanillina o due cucchiaini di estratto di vaniglia in gel
  • 2 uova intere e 2 tuorli
  • 130 gr di uvetta
  • Rum
  • Frutta candita

Procedimento

  1. Sciogli due cucchiai di zucchero nell’acqua mescolata con il latte tiepidi e sbriciola il lievito dentro. Si formeranno tante bollicine ed il lievito farà reazione con lo zucchero.
  2. Mescola tutti gli ingredienti secchi (la farina, la maizena, il latte in polvere, la tapioca, lo xantano, lo zucchero a velo, le scorze degli agrumi, la vanillina)
  3. Sciogli la margarina e aggiungila agli ingredienti secchi. Aggiungi le uova che avrai precedentemente sbattuto con una forchetta ed il liquido con il lievito attivato.panettone senza glutine
  4. Sbatti vigorosamente per circa 8 minuti. Copri e metti in un luogo caldo a lievitare per due ore.
  5. Intanto metti l’uvetta ad ammorbidirsi in una ciotola coprendola con l’acqua e aggiungendo il rum a tuo gusto.panettone senza glutine
  6. Dopo le due ore di lievitazione sbatti di nuovo l’impasto vigorosamente per altri 10 minuti (puoi usare anche la planetaria) aggiungendo l’uvetta e la frutta candita.
  7. Versa l’impasto nello stampo, e lascia lievitare ancora un’ora in forno spento con la luce accesa. Raddoppierà il suo volume. panettone senza glutine
  8. Cuoci da forno (statico) spento freddo (in questo modo si forma la cupoletta) a 150° per un’ora.
  9. panettone senza glutine
  10. Una volta cotto lascia riposare una notte a testa in giù per non far ‘sedere’ la cupoletta.

panettone senza glutine

Conservazione

Per farlo rimanere morbido per più giorni copri bene con la pellicola trasparente. Così rimarrà soffice per almeno 4-5 giorni se non lo finite prima!

Consiglio

Per avere una cupoletta croccante prova a sbattere un albume e spennellarlo sopra aggiungendo degli zuccherini

Metti ‘mi piace’ alla Fanpage di Facebook o seguimi su Twitter per essere sempre aggiornato sulle nuove ricette!

Tra le varie fonti dalle quali ho preso spunto per le mie sperimentazioni cito questa e questa

 

Sei alla ricerca di altre idee per Natale? Ecco i dolci a tema che puoi trovare sul blog:

Mostaccioli senza glutine vegani

-Nacatole senza glutine e senza lattosio

-Struffoli o Pignolata senza glutine e senza lattosio

-Parrozzo abruzzese senza glutine e senza lattosio

-Cantucci al cioccolato senza glutine e senza lattosio

– Pan di zenzero senza glutine e senza lattosio

-San martini senza glutine

-Cantucci al cioccolato senza glutine e senza lattosio n°2

Pubblicato da unesplosionedibonta

Mi chiamo Consuelo, nel 2009 ho scoperto di essere celiaca ed intollerante al lattosio. Sono molto esigente in cucina ed essendo insoddisfatta di alcuni prodotti preconfezionati sto imparando a farli da sola, ritrovando il gusto di un tempo che ancora non ho dimenticato. La mia missione è rendere felici le persone con la mia cucina e soprattutto far venire il sorriso ai celiaci che ricercano il gusto di un tempo, perché intolleranza non vuol dire rinuncia ai buoni sapori!

5 Risposte a “Panettone senza glutine”

  1. Ciao,
    io ho provato seguendo tutti i tuoi passaggi ma, aparte che non ha lievitato come il tuo cosa sbaglio? forse le dosi? e poi cuocendolo come hai detto tu non si è cotto totalmente, nel momento in cui l’ho capovolto si è aperto ed è uscito tutto fuori l’impasto un pò molle a quel punto l’ho rimesso nel formo ma oramai si era distrutto
    hai qualche consiglio o modifica da dirci?
    evien

    1. Ciao, è strano che con tutto quel lievito non sia cresciuto il panettone. Probabilmente è rimasto crudo dentro forse perchè era troppo solido l’impasto. Hai cambiato le dosi? L’hai fatto lievitare per i tempi indicati?

  2. Sono Maura ho eseguito il panettone come da ricetta è venuto benissimo! Le mie nipotine celiache
    lo hanno gradito moltissimo tanto che per la Befana ho dovuto farlo di nuovo. Per mio figlio intollerante a tutti i latticini ho messo olio di semi messo a congelare al posto del burro o margarina. E’ ve3nuto benissimo. Grazie e continuerò a seguire il blog.

    1. Ciao Maura, grazie per il commento! Sono felice che le tue nipotine e tuo figlio abbiano gradito il panettone! Per quanto riguarda i latticini ti consiglio anche di sostituire il latte in polvere con la stessa quantità di tapioca, quest’anno l’ho provato così ed è venuto buonissimo lo stesso! Capisco il problema del lattosio, ne sono intollerante anche io da 6 anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.