Crea sito

Gnocchi di patate senza glutine

gnocchi di patate

Erano due anni che non mangiavo gli gnocchi,  perché ho la fissa di leggere le etichette di quello che acquisto e in quelli senza glutine trovo tanti ingredienti che hanno poco a che vedere con i veri gnocchi. Oggi data la giornata nuvolosa ho deciso di rifarli per la gioia della mia famiglia e vi assicuro che mentre li preparavo tutta la cucina profumava di gnocchi freschi!

Di solito non uso una sola farina quando cucino, perchè ho notato che mixandone più tipi ottengo risultati migliori. In questa ricetta ho usato l’uovo perchè aiuta a legare meglio l’impasto in assenza di glutine.

Gnocchi di patate senza glutine

Ingredienti per 5 persone 

  • 1 kg di patate
  • 300 gr di farina (di cui 50 gr di Mix it Schaer, 50 gr di Farina Schaer, 200 gr di Mix per Pasta fresca Nutri Free)
  • 1 uovo
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.
  • un cucchiaino di xantano (facoltativo, ma aiuta molto nella realizzazione degli impasti da lavorare a mano)

Procedimento

  1. Lessa le patate in acqua salata finchè la forchetta non affonda nelle patate.
  2. Intanto prepara le farine mischiandole insieme allo xantano, al sale e alla noce moscata.
  3. Sbuccia le patate e schiacciale ancora calde, per non bruciarti passale per qualche secondo sotto l’acqua fredda.
  4. Aggiungi piano piano il composto di  farine alle patate ed infine l’uovo.
  5. Impasta finchè la consistenza dell’impasto non sarà bella soda.
  6. Forma delle striscioline di un paio di centimetri di larghezza e taglia gli gnocchi della grandezza che preferisci. Infarina gli gnocchi in modo che non si attacchino tra loro.
  7. Cuoci in acqua bollente salata. Attendi circa un minuto da quando vengono a galla e condisci.

 

gnocchiBuon appetito!

Consiglio

Puoi conservare gli gnocchi in freezer negli appositi sacchetti da surgelo in modo da averli a portata di mano quando vuoi!

Fanpage

Pubblicato da unesplosionedibonta

Mi chiamo Consuelo, nel 2009 ho scoperto di essere celiaca ed intollerante al lattosio. Sono molto esigente in cucina ed essendo insoddisfatta di alcuni prodotti preconfezionati sto imparando a farli da sola, ritrovando il gusto di un tempo che ancora non ho dimenticato. La mia missione è rendere felici le persone con la mia cucina e soprattutto far venire il sorriso ai celiaci che ricercano il gusto di un tempo, perché intolleranza non vuol dire rinuncia ai buoni sapori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.