Vellutata di piselli con crostini dorati

Vellutata di piselli con crostini dorati

Stamani si va di nuovo di piatti salati. Ogni tanto mi prende l’ispirazione per il salato e devo confessarvi che oggi mi sentivo cubista 😛
sì perchè la vellutata è per eccellenza un piatto morbido, rotondo, armonico, così ho voluto creare questo contrasto netto tra il suo sapore e il suo aspetto cremoso e la presentazione che presenta solo spigoli e angoli.
sì lo so…sono un po’ scema.
ma mi piaceva l’idea XD
dato che una cara amica blogger, la zia Consu, mi aveva fatto scherzosamente notare che solo io potevo servire un qualcosa di rustico e cremoso in cocotte monoporzione ( la Farinata di cavolo nero e la Vellutata di zucca super-piccante) così io, sempre per gioco, ho voluto smentirla e smentirmi soprattutto, e farci su due risate.
così ecco la mia velluta cubista, in cocotte quadrate, con crostini appuntiti e tovaglietta rettangolare e astratta.
un tripudio di angoli e spigoli XD
credo che alla fine la presentazione sia venuta carina, nonostante non sia assolutamente un genio dei set e delle presentazioni, ma soprattutto prendetela per quello che è, un gioco e un divertimento!
divertimento che non deve mancare mai, soprattutto in cucina!

Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati

Adoro le vellutate, sono capace di mangiarle anche in estate e sudare 7 camice, ma in inverno sono proprio perfette, perchè calde e avvolgenti.
questa poi è semplicissima perchè non si rosola nè soffrigge niente, si mette tutto a freddo nella pentola a pressione e si da il via.
e se non avete la pentola a pressione non preoccupatevi, potete farla tranquillamente in una pentola normale, impiegherete semplicemente un po’ più di tempo.
come per il forno i tempi di cottura sono indicativi, dipendono dal tipo di pentola a pressione che avete, dal tipo di fornello, etc…ognuno conosce i suoi attrezzi e sa come orientarsi!
oggi ricetta proprio easy, così easy e no stress che ho deciso di non stressarmi neppure io e ho saltato la parte con le foto del procedimento, perchè come ho già detto basta mettere tutto in pentola e via…e poi frullare.
risultato garantito.
io amo le vellutate molto dense e con questa dose di acqua è venuta perfetta (della consistenza che vedete in foto insomma), dovesse venirvi troppo liquida, prima di frullare togliere un po’ di liquido di cottura, o dovesse venire troppo densa, aggiungete un po’ di brodo vegetale (va bene anche di dado se non ne avete, per le emergenze va sempre bene!).

Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati

Vellutata di piselli con crostini dorati
Vellutata di piselli con crostini dorati

Ingredienti per la Vellutata di piselli con crostini dorati (circa 2 porzioni):

  • 250 gr di piselli secchi
  • 1 carota
  • 1 cipolla rossa piccola
  • 1 costa di sedano
  • pepe
  • sale
  • olio
  • 1.5 litri d’acqua
  • 1 dado classico

Per i crostini:

  • pane integrale raffermo
  • olio di semi q.b.

Procedimento:

La sera prima mettere a mollo i piselli secchi con acqua.
Il giorno successivo, lavare e pulire la carota, il sedano e la cipola. Quindi mettere 1,5 litri di acqua in una pentola a pressione e aggiungervi gli odori fatti a tocchetti, i piselli, un filo d’olio, il dado, il sale, tutto quanto a freddo.
Chiudere la pentola a pressione e quando sfiata dargli circa 20 minuti.
Controllare se i piselli sono cotti, altrimenti chiudere e aspettare altri 5/10 minuti.
Se non avete la pentola a pressione dovrebbero volerci circa 40 minuti.
Quando le verdure sono cotte, frullarle bene con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema morbida e liscia.

In una padella versate abbondante olio di semi (ho scritto di semi perchè ho provato anche con l’olio di oliva e i crostini bruciano più facilmente invece che dorarsi, sarà forse colpa delle fiamme industriali che uso che anche al minimo sono super-alte).
Disponetevi delle fette di pane integrale raffermo, tagliato a losanghe, oppure a tocchettini, e mescolate, in modo che l’olio aderisca al pane su ogni lato.
Accendete quindi la fiamma bassa e lasciate andare, girando i crostini finchè non si dorano da entrambi i lati.

Servire quindi la vellutata in un piatto o una pirofila, spolverandola di pepe appena macinato, con un filo di olio di oliva a crudo, e guarnita di crostini.

4 Comment

  1. questo e’ il periodo delle vellutate!!!!!Molto saporita la tua e che belle foto!!!!Baci Sabry

    1. undolcealgiorno says:

      grazie sabri, sì è il periodo, anche se per me è SEMPRE il periodo ihihhi
      le adoro XD

  2. zia consu says:

    ahahah…ti diverti alle mie spalle 😛 ??? e fai bene, in cucina bisogna giocare, smontare e rimontare, prendersi in giro e rinnovarsi ^_^ TU lo fai sempre in modo divertente e questa vellutata in cocotte squadrate ne è l’ennesima dimostrazione (fra l’altro sono troppo belle..c’ho lasciato gli occhi..)
    w le vellutate e la tua innata fantasia 🙂

    1. undolcealgiorno says:

      non alle tue spalle, al tuo fianco, sennò non ti citavo 😉
      belle vero? sono quelle della conad, quelle per cui abbiamo fatto razzia di mezze conad della città con mia mamma!!!!
      tra un po’ non si entra più in hotel da quante ne abbiamo prese (6 piccole, 6 medie cioè quelle, 1 grande quadrata, 1 grande ovale) XD
      grazie per i complimenti, mi dai la carica per continuare e migliorarmi sempre più ^_^

I commenti sono stati chiusi.