Torta di mele con purea di banane

Premessa: devo ancora fare fuori un sacco di foto vecchie e bruttine.
quindi per un po’ ve le beccate tutte 😛
La torta di mele con purea di banane è stata un di quelle torte di emergenza, ma che più emergenza non si può.
l’ho preparata una sera che avevo ospiti, ma non avevo niente ma niente di utile in casa per fare un dolce.
come forse saprete non sono amante dei dolci alternativi.
per me un dolce deve contenere burro, uova, farina. insomma tutti gli ingredienti giusti. quelli che un buon dolce, anzi un VERO DOLCE deve contenere.
quindi quando questi scarseggiano mi trovo un attimo in difficoltà.
di fatto i sono ritrovata con solo 2 uova e 100 gr di farina.
no dico C-E-N-T-O- grammi…. cavolo ci faccio con 100 grammi?
mica dovevo fare 4 muffin?
no…una torta intera. grossa. dimensione standard. che per me significa almeno 26 cm.
e con questi 100 gr avrei dovuto pure infarinarci la teglia? che bello sognare eh?!
allora il mio circuiti cerebrali “d’emergenza” si attivano, cerco qua, cerco quà…scovo mele e banane.
mi serviva qualcosa non solo per dargli volume, ma anche corposità!
così uso le mele per fare volume e le banane per la corposità.
e qui mi viene in aiuto quel poco che so dei dolci vegani.
so che usano le banane, o meglio la purea di banane, al posto delle uova come legante, e mi ricordo che una volta l’ho pure assaggiato un dolce vegano e in effetti stava insieme, nel senso che aveva la forma di un dolce (il sapore un po’ meno)….così mi dico che forse funzionerà.
aggiungo anche del cocco rapè, nel caso le banane non leghino abbastanza… che non è proprio farina, ma era la cosa che avevo in casa che gli assomigliava di più….
mescolo, monto, tagliuzzo, spiaccico e il dolce è pronto.
arrivo a rovesciarlo in teglia e mi ricordo di non aver messo da parte in minimo di farina per la teglia.
mi sarei picchiata da sola. e se avessi trovato qualcuno in giro avrei fatto fare il lavoro a lui.
dopo un primo attimo di disperazione mi dico che pace, la torta sarebbe rimasta in teglia. e così la vedrete in foto.

Torta di mele con purea di banane
Torta di mele con purea di banane
Torta di mele con purea di banane
Torta di mele con purea di banane
Torta di mele con purea di banane
Torta di mele con purea di banane

imburro e schiocco dentro l’impasto.
già è un miracolo che la torta sia venuta.
miracolo ancora maggiore che stesse insieme.
miracolo ancora più incredibile che fosse buona, ma molto buona. morbida, cremosa, aromatica.
forse non è bellissima. forse non è  molto elegante, come tutte le torte di mele.
forse forse, quando l’ho vista me lo son detto da sola, potevo affettare le mele in un altro modo, che così sembrano quasi “patate” XD
ma il bilanciamento di sapori è ottimo e sul look (e sulla estraibilità dalla teglia) si può sempre lavorare! le banane si sentono ma non sono entranti, è un sapore di sottofondo, intrecciato a quello delle mele, del cocco e del limone.
unico consiglio che mi sento di darvi è di farla un giorno che avete ospiti e la consumate tutta assieme, perchè il giorno dopo, tra le mele e la purea di banane, tira fuori molto acqua e diventa davvero davvero umida.

torta mele e banane4

Torta di mele con purea di banane
Torta di mele con purea di banane

Torta di mele con purea di banane
Torta di mele con purea di banane

Ingredienti per la torta di mele con purea di banane:

  • 200 margarina
  • 150 gr di zucchero
  • 1 vasetto di yogurt dolce
  • 2 uova
  • 100 gr di farina
  • 1 bustina di lievito
  • 50 gr cocco rapè
  • 1 limone
  • 2 banane
  • 5 mele

Procedimento:

Montare la margarina con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida e liscia.
Unire quindi le uova, una alla volta, il cocco e lo yogurt (non freddo di frigo).
Aggiungere quindi la farina addizionata di lievito, mescolando poco e lentamente per non far sviluppare il glutine.
Sbucciare 3 mele, farle a tocchetti e inserirle nell’impasto.
Sbucciare 2 banane mature, tagliarle a tocchetti, poi con i rebbi di una forchetta ridurle in purea, grattarvi sopra la scorza di 1 limone e strizzarvi il succo di metà di quel limone.
Unire la purea all’impasto, mescolare a mano delicatamente.
Imburrare e infarinare una teglia di 26 cm di diametro e versarvi sopra il composto.
Prendere le 3 restanti mele, sbucciarle giro giro e farle a fettine sottili. Disporre le fettine sulla superficie, sovrappondendole leggermente e dispondendole a cerchi concentrici.
Spolverare con abbondante zucchero.
Mettere in forno preriscaldato a 180 per circa 40/45 minuti. Il tempo varia molto da forno a forno, quindi passati i 25 minuti controllatela spesso e giratela all’interno del forno per una cottura uniforme. E’ cotta quando lo stecchino esce asciutto, soprattutto dal centro. Asciutto significa che non vi restano residui di impasto appiccicati, ma resterà sempre un po’ umido per la presenza di frutta, quindi non cuocete troppo la torta nel tentativo di avere uno stecchino asciuttissimo!