• crostate
  • Crostata a forma di V – aka “torta Vintersorg”

    Crostata a forma di V - aka "torta Vintersorg"

    No. la V non sta per Valentina che è accidentalmente anche il mio nome.
    non preoccupatevi, non sono così autocelebrativa! XD
    oggi vi svelerò qualcosa del mio mondo, cosa che sono un po’ restia a fare di solito, parlo molto e a sproposito volte :P, ma veramente veramente poco di me.
    di cosa mi piace, della mia vita, dei miei interessi, delle mie passioni…certo la mia personalità un po’ esplosiva e particolare credo che emerga dai miei post e dal mio modo di scrivere. ma sono comunque una persona riservata che non ama mettere in piazza i propri affari personali.
    bene. ora non posso più nascondermi.
    il design molto particolare di questa torta, questa specie V gotica (gotico inteso come carattere di scrittura), prende spunto dal logo di un gruppo, i Vintersorg, band svedese che io adoro.
    premetto già che non fanno pop. e neppure dance. e neppure lontanamente rock leggero.
    sì insomma. fanno metal.
    ecco l’ho detto.
    perchè se dici che ascolti metal la gente ti guarda come se fossi un alieno.
    se poi hai un blog di cucina e ascolti metal, peggio ancora.
    e se poi non è neppure tanto tanto leggero e melodico, apriti cielo, spalancati terra. o era il contrario?
    quale binomio più assurdo? ^_^
    quindi ecco, il danno è fatto.

  • crostate
  • Crostatine decorate alla nutella

    Decorated Nutella mini tarts

    L’altro giorno ho comprato le crostatine alla cioccolata del mulino bianco.
    erano secoli che non le mangiavo.
    quale delusione.
    pastrafolla strana, molliccia, un retrogusto curioso. cioccolata che doveva essere tipo nutella ma non era nutella.
    insomma. tutto cambia negli anni. anche le certezze più certe, come le crostatine del mulino bianco. (o forse sono diventata più esigente io rispetto a quando ero bambina? probabile!)
    così oggi, dato che è il compleanno del mio ragazzo, ho preparato per lui la mia versione, ossie le Crostatine decorate alla nutella.
    visto che lui ama la nutella e che i vasetti di nutella durano un tempo imbarazzante in casa mia, e io non riesco neppure a infilarci il cucchiaino che sono già finiti.
    abbiamo la piattaia stracolma di bicchieri della nutella, inequivocabile indizio delle sue malefatte.
    queste crostatine, inutile a dirle, sono una spanna sopra a quelle del mulino bianco.
    ma indovinate un po’?
    io son qua bischera e poverella.
    loro son là, che fanno i miliardi!
    non mi sembra mica giusto! 😛

  • dolci soffici
  • Melinda – la torta di mele a forma di mela

    Melinda - la torta di mele a forma di mela

    Prima di parlarvi di Melinda – la torta di mele a forma di mele devo raccontarvi un piccolo antefatto.
    Ieri era il mio compleanno e l’idea era quella di fare la Torta cattedrale allo zenzero e cannella , mi ero già organizzata, avevo provato lo stampo, la ricetta, ero pronta ad azionare la planetaria….se non che arriva un pacco da Amazon contenente questi stampi…ossia il mio regalo di compleanno XD
    come facevo a non provarne almeno uno? quindi visto che erano tutti stampi monoporzione ho decido di provare quello a forma di mela grande!!! ed è cosi che è nata Melinda – la torta di mele a forma di mela!
    sono tutti stampi della Kaiser, che se non erro è una marca tedesca (bhè dal nome si evince che è tedesca, e anche le scritte sulle confezioni sembrano confermarlo), tranne quello più chiaro che è della Guardini.
    devo premettere che sono un po’ schizzignosa quando si tratta di stampi.
    non amo quelli in silicone perché trovo che cuociono diversamente (l’impasto rimane troppo umido e si stacca difficilmente), non amo neppure quelli in antiaderente come questi perché hanno il brutto vizio di cuocere troppo i bordi delle torte (soprattutto a me che ho un forno a gas, non so se il problema è rilevabile anche con quello elettrico, anzi sarei curiosa di sapere se qualcuno ha il mio stesso problema anche con un altro tipo di forno!)

  • crostate
  • Crostata di semolino e crema

    Anche questa è una ricetta di famiglia, ripescata da una vecchia agenda di mia mamma. Credo che spulciando bene tra le vecchie foto, potrei anche ritrovare qualche foto di vecchi compleanni con me che soffiavo le candeline, 1 o 2 candeline al massimo, proprio su questa torta.
    Non so bene quale siano le fonti di queste ricette, voglio dire, all’epoca non c’era internet, nè tutti i programmi di cucina di adesso. alcune sono state sicuramente passate da mia nonna, altre dalle mie zie, alcune invece credo prese da giornali dell’epoca e copiate a mano (infatti qualche volta ho bisogno dell’interprete perchè non capisco cosa c’è scritto!), in qualche pagina ci sono addirittura dei ritagli di riviste, presi e incollati lì con tanto di foto, a volte in bianco a nero, della suddetta torta. fa sorridere visto con gli occhi di adesso.