• crostate
  • American Pie al cioccolato e latte condensato

    American Pie al cioccolato e latte condensato

    Vi ricordate il Tutorial per crostata decorata in stile americano che avevo fatto un paio di giorni fa? bhe se non ve le ricordate beccatevelo qua! perchè è necessario per l’American Pie al cioccolato e latte condensato.
    come avevo premesso nel tutorial ho fatto un “piccolo errorino” di valutazione, e ho imburrato il bordo esterno della pirofila, questo ha generato un piccolo crollo della brisè in cottura. niente di grave, nel senso che alla fine la crostata è venuta bella lo stesso, però invece che orizzontale la decorazione è venuta verticale ahaha
    quindi come consiglio nel tutorial NON imburrate il BORDOOOOO!!!
    qualche tempo fa avevo fatto una Lemon pie camuffata da cheesecake e non lo avevo imburrato, risultato? che la base si era aggrappata talmente al bordo della pirofila che mi c’era voluto il martello pneumatico per scalzarla. volevo evitare lo stesso problema, e invece evidentemente si deve incollare come se non ci fosse un domani!
    ma parliamo del ripieno che è il tema di questo post.
    questa American Pie al cioccolato e latte condensato è una pie di mia invenzione. mi sono ispirata alla Key lime pie, che è a base di latte condensato, che io adoro.
    il latte condensato infatti dona una cremosità unica nei ripieni, che non è replicabile con nessun’altro ingrediente, crema, panna, formaggio, non c’è modo di ricrearla.
    quindi ho voluto abbinarlo al cioccolato fondente, e creare un ripieno goloso, morbido, voluttuoso, che sembra quasi una mousse.

  • l'angolo dei consigli
  • Tutorial per crostata decorata in stile americano

    Tutorial per crostata decorata in stile americano

    Oggi voglio allietarvi con un post diverso, niente ricette!
    o meglio sì..la ricetta c’è, ma nel link sottostante! ed è la ricetta base della pie crust o pasta brisè che serve per fare questa crostata.
    era tanto che volevo provarla, questa è la mia prima crostata in stile americano, anzi…in realtà avevo già fatto una apple pie con coperchio, e delle mini apple pie in a jar (ossia tortine di mele in vasetto), ma questa è la mia prima e vera crostata decorata.
    a lungo ho cercato di capire come farla, ma le indicazioni erano vaghe.
    così mi sono “sacrificata” per voi, e ho creato questo piccolo tutorial XD
    infatti non sono una grande fan dei tutorial, di fatto è il primo che faccio! ma cercando su internet non ho trovato niente in italiano che fosse esaustivo, quindi mi piacerebbe mettere questa mia piccola esperienza a disposizione di chi vuole usufruirne.
    innanzitutto è semplice. non è così difficile come sembra.
    basta avere gli attrezzi giusti, che non sono moltissimi, di facile reperibilità e di uso comune.
    la cosa di cui dovete avere in abbondanza invece è pazienza e tempo. tanto tempo.
    infatti richiede vari passaggi e riposi in frigo.
    il primo passaggio è fare la brisè che poi va fatta raffreddare in frigo per almeno mezzora per dare tempo al burro di solidificarsi e poter essere lavorato.
    poi si stende la brisè, si ricava il disco, le decorazioni, e si mette di nuovo in frigo per un’altra mezzora.
    tempo totale? sono già passate un’ora e mezzo circa, tra i due riposi e la decorazione. e la torta non è ancora in forno.
    poi dovete metterla in forno…prima cottura in bianco, poi cottura con il ripieno. ma di quello parleremo un altra volta, quando posterò la ricetta della mia American Pie al cioccolato e latte condensato! un’altra ora circa. tempo totale? due ore e mezzo, minuto più, minuto meno!
    non male per una “semplice” crostata. e poi dicono che le crostate rustiche sono roba per principianti!!!! 😛

  • ricette base
  • Pie crust o pasta brisè – ricetta base

    Pie crust o pasta brisè

    La pie crust è una base molto usata per le torte americane, tipo la apple pie, la chess pie, o le key lime pie, perchè è quasi neutra e molto sfogliata quindi gradevole al palato come consistenza e friabilità. è una specie di brisè, per questo ho deciso di proporvi la ricetta base, perchè la uso spesso, in modo da rimandarvi a questo link ogni volta che ce n’è bisogno.
    La pie crust deve essere neutra, anzi vagamente salata, io però ho aggiunto un poco più di zucchero rispetto al bilanciamento tradizionale perchè mi piace che il sapore viri più verso lo zuccherino (mentre di solito il rapporto è di 1:1 cioè 1 cucchiaino di sale e 1 di zucchero).
    è molto semplice da preparare perchè basta un mixer, gli ingredienti necessari e un po’ d’orecchio, è infatti il suono che uscirà dal mixer (da secco a sordo) a darvi l’indicazione del cambiamento di consistenza e indicarvi che la pie crust è pronta!

  • l'angolo dei consigli
  • Consigli, trucchi e suggerimenti per dolci perfetti!

    Planny

    Questo è un post riassuntivo dove vorrei riunire tutti i consigli, i trucchi e i suggerimenti per dolci perfetti, raggruppati per argomento e/o ingrediente che si sta lavorando, che possono essere utili nella preparazione di un dolce.
    Inizialmente usavo scrivere una sezione “trucchi e suggerimenti” sotto ogni singolo post, ma finivo per scrivere sempre post troppo lunghi, dei piccoli trattati! invece così dopo aver letto la singola ricetta, potrete seguire il link che vi porterà qui e leggere le sezioni che più vi interessano tra quelle riunite qua sotto.
    Già che ci sono vi presento il mio piccolo “laboratorio”, la cucina del piccolo hotel dove lavoro e dove tutti i miei dolcini prendono vita, e ultima ma non ultima, la mia migliore alleata in cucina, Planny, la mia planetaria Kenwood, l’ho desiderata così tanto che alla fine quando me l’hanno regalata le ho dato pure un nome! XD

  • crostate
  • American apple pie o torta di mele all’americana

    La Apple pie è una ricetta classica e intramontabile della cucina statunitense. Avete presente quando vedete qualche film in cui mangiano una torta di mele? beh è questa, senza ombra di dubbio!
    ovviamente ci sono varianti, 1000 ricette diverse in cui il bilanciamento degli ingredienti varia, ma il succo non cambia. è come se prendete il nostro famosissimo tiramisù, ognuno lo prepara a modo diverso, perchè non esiste una vera ricetta del tiramisù, non è mai stata “codificata” a quanto so, e le varianti regionali spesso influiscono, quindi basta spostarsi di famiglia in famiglia per trovare dei tiramisù dai sapori diversi, ma fondamentalmente il dolce è quello, savoiardi, mascarpone, uova, zucchero, cacao (chi mette le fragole), bagna al caffè, chi al liquore, etc.
    questa torta mi ha sempre incuriosita perchè è lontana dalla nostra tradizione di torta di mele, per noi la torta di mele è soffice, “panosa”, le mele sono racchiuse in un impasto simile a quello di una ciambella. loro invece usano la “pie crust” una base vagamente simile alla pastafrolla, ma più sfogliata e senza uova, anzi leggermente salata e poverissima di zucchero, deve essere più una sorta di involucro, dal sapore molto neutro, che serva a contenere l’interno molto dolce e speziato, e anche succoso, delle mele tagliate a fette

  • crostate
  • Mini crostata di mele in vasetto – Apple pie in a jar

    Navigando l’immensa onda del web ci si può imbattere in idee davvero brillanti e innovative. è cosi che mi sono imbattuta in questi mini-capolavori di pasticceria domestica.
    Il nome inglese è “Apple pie in a jar” che letteralmente significa “torta di mele in barattolo/vasetto”. cosa fosse esattamente questo barattolo però mi sfuggiva. ho guardato centinaia e centinaia di foto e vedevo questi minibarattoli di vetro, e non capivo dove acquistarli, se era vetro apposito, temperato, antifuoco, antiesplosione, antipanico.
    tutto il mondo sembrava avere sti cappero di vasetti tranne me.
    allora ho deciso di fare una cosa di impulso. ho preso i vasetti della panna acida, che erano perfetti come grandezza, ne avevo due, poi ho preso due vasetti di quelli apri e chiudi, con la guarnizione di gomma e la levetta di ferro, ho smontato le parti mobili e rovinabili in forno (gomma e ferro appunto) togliendo cosi anche il tappo….e mi son detta: “o la va o la spacca”. letteralmente. nel senso che se i vasetti non avessero retto sarebbero esplosi in forno, e avrei dovuto buttare via tutto quanto.

  • cheesecake
  • Lemon pie camuffata da cheesecake

    avete presente cosa succede a incrociare un cheesecake con una lemon pie? bhe forse no 😛
    c’è chi incrocia gli animali, chi le piante…beh…io incrocio i dolci (o almeno ci provo!!!)
    spesso mi accade di non sapere che dolce fare, spulcio nei vari ricettari che ho assemblato e non trovo niente che mi ispira, allora guardo nella dispensa, e mi domando “cosa diavolo potrei pasticciare oggi?” una bella premessa no?
    bhe questa volta in dispensa avevo il latte condensato.