• contorni
  • Potatoes & cheese – Patate al formaggio american style

    Sì avete letto bene…Potatoes & Cheese, non Mac & Cheese. patate e formaggio in pratica. nessun errore di battitura. nessuno sbaglio. nessuno lapsus freudiano. il gioco di parole nasce appunto dal famoso piatto americano a base di maccheroni e formaggio. che ho voluto rivisitare, in versione “contorno”, nonostante la grande quantità di formaggi ci sono […]

  • foodblogger per un giorno
  • Foodblogger per un giorno – puntata n°3: Profiteroles ai due cioccolati by Lellina

    Ecco che riapre la piccola rubrica dedicata alle ricette dei lettori.
    Questa volta la protagonista è Elena, in arte Lellina. Mi ha contatta un paio di giorni fa, tramite email, e si è subito dimostrata entusiasta di fare parte di questa rubrichetta!
    E io altrettanto entusiasta di poter aprire il mio blog alla sua ricetta.
    Tra l’altro scopro che ha un piccolo blog anche lei, questo qua , nato da poco, ma già molto ben curato e vario, che spazia dalla cucina, alla musica, al vivere la vita in generale (viaggi, esami, esperienze) XD
    Quindi “bando alle ciance” e lasciamo spazio a lei…perché oggi è lei la protagonista della nostra ricetta.
    La nostra Foodblogger per un giorno…
    Se vi ho messo curiosità andate a trovarla sul suo blog…oppure anche sulla sua pagina Facebook,

  • muffin e dolcetti
  • Brownies upside-down con ganache al cioccolato

    Brownies upside-down con ganache al cioccolato

    I Brownies upside-down con ganache al cioccolato sono un re-post.
    ossia un aggiornamento, una ripubblicazione di un post vecchio. con più foto, più spiegazioni, più bischerate anche, perché quelle non mancano mai…
    il post vecchio rimane lì…ossia qui.
    è la prima volta che mi capita di farlo, perchè di solito amo cucinare sempre cose diverse ed è raro che mi ripeta, un po’ alla Paganini insomma, ma con meno stile, però a distanza di più di 5 mesi un bel po’ di cose sono cambiate. e credo sia l’ora di dare un restyling all’articolo.
    innanzi tutto ho cambiato cellulare e quelle foto non si possono davvero vedere…siamo onesti!
    seconda cosa, forse più importante, è cambiato lo scopo con cui facevo le foto, mi spiego meglio…
    la mia passione per la pasticceria come immaginerete è nata prima della nascita del blog.
    quindi cucinavo per i fatti miei, fotografavo qualche dolcino in qua e in là, e poi li postavo su facebook in modo da stressare e/o ingolosire i miei amici.
    niente di serio e professionale. niente che fosse preparato, abbellito, messo in posa. o anche solo pensato per una fotografia piacevole alla vista. (non che ora mi reputi professionale, ma cerco di rendere le foto gradevoli, o almeno ci provo :P)
    quindi quando ho aperto il blog molte di quelle foto sono finite qua, perchè erano le mie prime ricette, i miei cavalli di battaglia.
    oggi ho sfruttato uno di questi cavalli di battaglia, i Brownies upside-down con ganache al cioccolato, per il compleanno di mia cuginetta, che compiva 5 anni.
    alla domanda “cosa ti piace?”, sapete com’è…con i bambini bisogna indagare prima, e poi andare sul sicuro per non scatenare bizze lunghe eoni, soprattutto il giorno del compleanno.
    lei ha risposto “cioccolataaaa!!!”
    non potevo non fare i brownies, la massima espressione sulla terra della cioccolosità.
    ed è così che ho colto l’occasione per fare felice lei, e aggiornare il blog!
    due piccioni con la cosidetta fava….di cacao sta volta!

  • biscotti e barrette
  • Sandwich di brownies con crema di burro

    Sandwich di brownies con crema di burro

    ho preso questa ricetta da un libro che si intitola MUFFIN E DOLCETTI. ho fatto un paio di cambiamenti come al mio solito perchè non avevo alcuni ingredienti, ma niente di drammatico, sostituito il cioccolato fondente con quello al latte, la melassa con lo zucchero muscovado.
    ma il dramma non è questo.
    il dramma è che io sono una persona ostinata.
    su questo libro ci sono un sacco di bellissime foto invitanti. è la quarta o quinta ricetta che provo e viene una ciofeca. e nonostante tutto mi ostino a volerci riprovare.
    no ma dico….possibile che con delle foto così belle i dolci non vengano?
    la spiegazione che mi sono data è questa: hanno preso delle foto a caso e ci hanno schioccato sotto delle ricette a caso, altrimenti non si spiega.
    voglio dire, non sarò di certo una professionista, ma non sono neppure alle primissime armi, e non è che le ricette di questo libro siano dei capolavori di complicatezza.
    insomma….vedo questa ricetta di biscotti brownies davvero carini. belli rotondetti, crepati, ciccioti.
    LI DEVO FARE!
    ASSOLUTAMENTE!!!!
    mi metto all’opera, faccio tutto il procedimento a regola d’arte. dopo averli preparati con il classico procedimento brownies diceva di mettere il composto in frigo per 1 ora e così faccio. in modo che si indurisse e si potesse maneggiare con le mani e fare delle pallette.
    passato il tempo di riposo, lo tolgo dal frigo e in effetti il composto era sodo, ma quando ne prendo un pezzetto tra le mani per fare il biscotto già scorgo la tragedia all’orizzonte.
    questo comincia a sciogliermisi tra le mani.

  • biscotti e barrette
  • Whoopie-scones – quando gli amish incontrano gli scozzesi

    Whoopie-scones - quando gli amish incontrano gli scozzesi

    Ok lo ammetto. l’idea era stravagante già in partenza.
    non è la prima volta che mi cimento in strani mescoloni culinari…fondendo e unendo dolci che apparentemente non c’entrano niente gli uni con gli altri…vedasi i Muffin brownies con crumble al cocco (ben 3 dolci fusi insieme, il mio record!), oppure la Lemon pie camuffata da cheesecake o anche i Muffin cheesecake.
    per ora era andato tutto sempre per il verso giusto. per ora.
    ho voluto tentare la fortuna una volta ancora.
    com’è il detto?
    la fortuna premia gli audaci!!!
    beh un po’ di coraggio, almeno in cucina, mettiamocelo 😛
    tanto male che vada, che danni possiamo fare? buttare qualche uovo, un po’ di zucchero, della farina. roba da non “andare in fallimento economico”, diciamocelo pure…
    così ho progettato i miei whoopie-scones, che non sono altro che degli scones a forma di whoopie pies!
    gli scones sono tipici dolcetti da thè di origine scozzese, mentre gli whoopie pies dei biscotti doppi con farcitura, che la tradizione attribuisce agli amish. il nome sembra derivare dal fatto che quando gli uomini al lavoro sui campi aprivano il cestino del pranzo esclamassero dalla sorpresa “whoopie!” di fronte a questi dolcetti deliziosi.
    per ottenere i miei whoopie-scones ho dovuto riaggiustare un pochino la ricetta, per ottenere degli scones piatti che non lievitassero troppo. così invece che farina autolievitante ho usato farina normale addizionata di pochissimo lievito.
    ho steso l’impasto sottile (consigliano di stenderlo almeno 3 cm, io l’ho steso 1 cm e mezzo circa) così hanno mantenuto la forma che volevo, bassi, a cupoletta, con la base piatta da poter essere accoppiati a due a due come gli whoopie pies!

  • muffin e dolcetti
  • Muffin alle spezie, panna e mandorle

    Spiced muffins with almonds and cream

    Stasera ho ospiti dopo cena. non posso non far trovare dei dolcetti pronti.
    ma…panico! ho avuto pochissimo preavviso, quindi devo fare con quello che ho in casa!!!
    peccato che guardo in dispensa, frugo disperamente e comincio ad escludere:
    “cioccolata – no”
    “cacao – no”
    “noci – no”
    “nocciole – no”
    “farina integrale – no”
    “pinoli – no”
    “avena – no”
    e qua finiamo con le allergie al nichel di Ale…
    poi si ricomincia…
    “prugne essiccate – no”
    “albicocche essiccate – no”
    “uvetta – no”
    “tutto il resto di frutta essiccata che avevo – no”
    “caffè – no”
    “zenzero – no”
    e così avanti escludendo tutto quello che non piace a Gabri.
    la disperazione cresceva via via che escludevo roba e vedevo le mie speranze di creare qualcosa di mangiabile assottigliarsi assieme al diminuire degli ingredienti in dispensa….e ora che diamine ci schiaffo nel dolce?

  • muffin e dolcetti
  • Muffin al cioccolato bianco e cranberries

    Prima di parlarvi dei miei Muffin al cioccolato bianco devo fare una piccola premessa…
    Adoro il cioccolato bianco, forse è il mio preferito, nella battaglia per il primo posto se la batte con il cioccolato al latte e il gianduia. tra questi 3 non riesco proprio a decidermi. all’ultimo posto, fuori dal podio, invece sta sicuramente il fondente, perchè è troppo amaro per me, anche se con l’età (o la vecchiaia? :P) sto cominciando ad apprezzarlo, è forse un sapore più adulto e difficile.
    anche se comunque sto parlando di un fondente “blando” tra il 55% e il 70%, non proponetemi in 80% o un 90% perchè mi aggriticcio tutta come con il limone!
    però purtroppo nonostante questo mio amore fino ad oggi non avevo ancora trovato una ricetta di un dolce soffice con il cioccolato bianco che mi soddisfacesse a pieno, ne avevo provate 3 o 4 ma le trovavo tutte troppo dolci e stucchevoli, così avevo abbandonato la sperimentazione “in materia”, alquanto delusa e sconfortata.
    se non che oggi mi sono ritrovata con una tavoletta di cioccolato bianco per le mani, e mi sono detta “riproviamo! ma questa volta la ricetta me la faccio da sola!!!”
    così ecco i miei Muffin al cioccolato bianco e cranberries…

  • cheesecake
  • Mini cheesecake in barattolo alla nutella

    Mini nutella cheesecake in a jar

    Essere o non essere, questo è il dilemma. no voglio dire…il 14 o il 15, quando preparo il dolce per ferragosto?
    il 15 sarà il delirio al lavoro, prepara primi, antipasti, antipastini, secondi, contorni…quindi il dolce se riuscissi a farlo il 14 sarebbe meglio. un pensiero in meno per la mattina di ferragosto.
    ma la domanda è sempre in agguato: qual’è quel dolce che il giorno dopo è buono come appena fatto?
    bhe, sicuramente non un dolce soffice, perchè per quanto tu lo possa rinchiudere, incellophanare, isolare dall’aria non sarà mai come sfornato. l’unica alternativa che ho trovato è congelare e poi scongelare con il microonde, lo fa sembrare appena tolto dal forno, ma torna bene con i muffin o i piccoli dolcetti, di certo non poi farlo con una torta intera o una crostata. non sono una gran fan di gelati, semifreddi, o cose del genere….dico a prepararli…a mangiarli sono fan praticamente di tutto 😛
    allora mi sono ricordata dei cheesecake in barattolo che avevo preparato qualche tempo fa (perdono per le foto!!!), e ho voluto riproporli in versione cioccolatosa. cosi ecco i miei Mini cheesecake in barattolo alla nutella!!!
    i cheesecake in barattolo sono una figata, devo ammetterlo! innanzitutto sono veloci e semplici da preparare!! seconda cosa sono carini, perchè si portano in tavola così come sono, e vi tolgono dall’imbarazzo di dover tagliare fette, sporzionare, etc se non siete troppo bravi a farlo.

  • cheesecake
  • Cheesecake online italo-inglese

    cheesecake online

    oggi voglio fare un post diverso…un post un po’ pazzarello!!
    ovviamente questo è un blog di cucina e una ricetta ve la proporrò comunque ma questa volta non sarò io a cucinare bensì un mio caro amico, Luca, che abita in inghilterra da qualche mese e che mi ha chiesto un aiuto per la preparazione di un cheesecake. l’impresa è sembrata senza speranze fin dall’inizio, le premesse non erano delle migliori, e invece il nostro eroe ci ha stupito sfoderando doti di pasticcere davvero invidiabili!
    la nostra piccola avventura del cheesecake inizia online…una sera, così all’improvviso, con un messaggio disperato su facebook:
    Luca: ” mi sono imbarcato nell’impresa di improvvisare una cheesecake per giovedì. finirà in tragedia”