• dolci toscani
  • Dolce di zucchine viareggino – la Scarpaccia

    Dolce di zucchine viareggino - la Scarpaccia

    questa è una ricetta bis. una Scarpaccia-bis.
    perché la prima versione non era proprio standard.
    In Scarpaccia Viareggina avevo dato una mia interpretazione della ricetta classica, ossia il dolce di zucchine tipico della mia cittadina. in realtà non avevo snaturato la ricetta, avevo mantenuto dosi, quantità e ingredienti. ma i puristi della Scarpaccia inorridirebbero a vederla cotta in stampi monoporzione.
    e di silicone poi!!!
    obbriobrio!
    quindi è giunta l’ora di fare un vero e proprio omaggio, se non tributo, al dolce più famoso della mia città. e devo ammettere con un po’ di timidezza, conosciuto SOLO nella mia città 😛
    ma perchè?
    non perché è cattivo. anzi.
    è solo STRANO.
    ma parecchio strano.
    perché zucchine e zucchero sono un abbinamento che lì per lì ti lascia un po’ perplesso.
    fin quando non lo assaggi. e te ne innamori.

  • dolci toscani
  • Scarpaccia viareggina – dolce con zucchini

    Scarpaccia - Italian zucchini cake (from Tuscany)

    Bhe questo è un classico. un classico della mia famiglia, un classico della mia città.
    la scarpaccia viareggina è una ricetta di mia nonna, da lei è giunta a mia mamma e ora nelle mie mani.
    non esiste una ricetta codificata della scarpaccia viareggina a quanto so, ognuno la fa a modo suo, infatti è possibile assaggiarne varie versioni (ne esiste anche una salata, che fanno verso Camaiore) ma mia mamma mi dice sempre “non ne ho mai assaggiata una buona come questa!” e io mi fido!
    è un dolce della tradizione popolare, povero, e devo ammetterlo anche parecchio strano, perché in effetti gli zucchini in un dolce non sono molto normali. capirete la mia sorpresa quando invece ho appreso che in america fanno un dolce simile, ossia lo zucchini bread, non potevo crederci!
    ma la cosa che mi fa più sorridere è che spesso lo facciamo all’hotel dove lavoriamo e gli ospiti sono sempre un po’ perplessi. o meglio si dividono in due gruppi: quelli dal palato coraggioso che assaggiano tutto senza timore, e quelli che invece sono abitudinari e sono destabilizzati parecchio da un dolce a base di zucchini.