• dolci toscani
  • Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free

    Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free

    Era un po’ che volevo preparare i mini castagnacci.
    E per un po’ intendo qualche mese. ma con la farina di castagne a 10 euro al kg non mi azzardavo proprio.
    e per fortuna che un tempo era una farina povera!
    quella e la frutta secca. adesso per comprare due pinoli, e due noci di numero c’è da svenarsi al super.
    i pistacchi poi? non ne parliamo!
    l’altro giorno mi sono imbattuta in una bustina di pistacchi sgusciati da 5.99 euro, perché scrivere 6 euro gli faceva brutto! peso netto? 150 gr… 39 euro e rotti al kg in pratica. vi lascio alle vostre considerazioni. e non erano neppure quelli di bronte che sono DOP, tra l’altro.
    quindi ho atteso pazientemente tempi migliori. tipo l’avvicinarsi dell’autunno, e la discesa, seppure minina, dei prezzi.
    ma veniamo al dunque! il Castagnaccio è un tipico dolce toscano, ex-povero ora arricchito, ha fatto i soldi 😛
    è a base di farina di castagne come dice il nome stesso (certo che noi toscani nomi normali ai dolci mai! scarpaccia, cantucci, castagnaccio, brigidini, etc), e ha delle caratteristiche molto peculiari:
    1. è senza uova nè latticini quindi senza neppure farlo a posta è un dolce vegan.
    2. è senza glutine, poichè è completamente a base di farina di castagne, quindi perfetto per i celiaci.
    3. è senza lievito.
    4. contiene pochissimo zucchero, quindi ottimale per chi ha il diabete (la butto lì, forse si potrebbe fare anche senza zucchero? o con un dolcificante? non ho mai provato sinceramente! ho la glicemia a bassa nonostante tutti i dolci che mi faccio fuori :P), oppure per chi è a dieta.
    5. non contiene grassi quindi perfetto per chi ha il colesterolo alto, o chi è attento alla linea. l’unico grasso, un filo d’olio, serve per ungere gli stampini, e un paio di goccioline per la superficie, ma si parla di quantità veramente infinitesimali (per non dire imbarazzanti) a porzione. sicuramente meno di quanto ne vada in un’insalata.

  • dolci al cucchiaio
  • Coppette allo yogurt furbissime – veloci e semplici

    Coppette allo yogurt furbissime

    Chiamare le coppette allo yogurt un dessert è un parolone, perchè in effetti di cucinato c’è poco o nulla.
    Ma potrebbe essere una di quelle ricette salva-vita (ne ho messe un altro paio nel blog, tipo le Ricottine al forno, la Macedonia di meringhe, fragole e pistacchi oppure la Torta di mele all’antica danese ) che quando avete l’acqua alla gola potrebbero esservi davvero d’aiuto se non vitali!
    tipo quando si presentano degli invitati non attesi e voi non avete praticamente niente per cucinare, neppure uova, farina e burro, ossia gli ingredienti proprio basilari per fare un dolce.
    queste coppette allo yogurt sono in pratica un dolce di assemblamento, per questo l’appellativo “furbissime”, in 5 minuti saranno pronte, e dovrete cuocere solo la frutta che desiderete usare per guarnirle.
    sono praticissime perchè gli ingredienti fondamentali sono 3: muesli (o cereali) che oggi giorno quasi tutti hanno sempre in casa, yogurt (meglio bianco dolce, ma vanno bene anche altri gusti) e frutta (io prediligo le more, anche per una questione cromatica, ma ci si può arrangiare anche con altro).

  • muffin e dolcetti
  • Muffin allo yogurt senza burro

    Muffin allo yogurt senza burro

    Lo so…lo so….questi muffin allo yogurt non sono proprio bellissimi…dovrei intolarli “muffin allo yogurt, senza burro e con incidente culinario” XD
    ora vi racconto. siccome siamo “poco svampite” in casa mia, tanto per usare un eufemismo, ci succede spesso di mettere le cose più impensabili nei posti più improbabili. questa volta è toccato al lievito. indovintate dove era stato infilato?
    in frigo!!! quindi dopo un paio di giorni che se ne stava buono buon lì a godersi il fresco (purtroppo non me n’ero accorta fino a che non sono andata a cercarlo e non lo trovavo, e ho ribaltato mezza cucina) si era inumidito e appiccicato tutto, e aveva perso parte del suo potere lievitante, per questo i muffin sono venuti un po’ sgonfiarelli, però questo non ha rovinato per niente il gusto nè per fortuna la consistenza, quindi siate buoni con me, sono un po’ bruttarelli lo ammetto, ma sono buonissimi, su questo posso garantire!!!
    i muffin allo yogurt sono una ricetta semplice e veloce, e hanno anche il pregio di essere una ricetta light, infatti non prevedono l’uso di burro, ma bensì di olio e pure in quantità ridotta, mezzo bicchiere, che sarà circa 80/100 ml.
    i muffin allo yogurt sono soffici, morbidissimi, come delle nuvolette! io ho usato lo yogurt bianco dolce, ma potete usare quello che più vi piace, non so anche alla frutta per dargli un’aroma in più! a voi la scelta.
    ma passiamo alla ricetta, oggi sono di corsa e quindi poche chiacchere…

  • muffin e dolcetti
  • Muffin ai mirtilli rossi (cranberries)

    Nella mia personale (e alquanto inventata) classificazione di muffin ne esistono due tipi:
    – quelli sofficissimi, che si sciolgono in bocca, tipo i muffin di mele con crumble di cannella , merito di una elevata dose di grassi, quali burro, panna, yogurt
    – quelli fragranti, che invece hanno una consistenza più compatta ma croccante, tipo i muffin allo yogurt e gocce di cioccolato dove invece i grassi cono più limitati, la ricetta è light, ma hanno in modo diverso una propria bontà.
    quelli che intendo presentarvi, ossia i muffin ai mirtilli rossi, sono del secondo tipo, infatti il contenuto di grassi è davvero ridotto, 50 gr di olio e 50 gr di burro, aiutati da una bella quantità di latte per rendere l’impasto più fluido e cremoso. quindi è davvero una ricetta light, non si può dire il contrario. oltre ad essere una ricetta light, è anche molto veloce e poco impegnativa, adatta a quando si ha pochissimo tempo da dedicare alla preparazione di un dolce, i muffin hanno il pregio di cuocere molto velocemente, in circa 20/25 minuti (dipende dal tipo di impasto).