• crostate
  • Crostata di halloween al cioccolato

    Crostata di halloween al cioccolato

    Crostata di halloween al cioccolato…quest’anno sono andata ben’oltre le mie aspettative. sono riuscita a sfornare non 1, ma ben 2 ricette di halloween! (qui trovate i biscottini di halloween, fatti con gli stessi stampi della Tescoma) ogni tanto riesco a sorprendermi da sola. che io, detto tra noi, nella segretezza di questo blog, con le […]

  • crostate
  • Crostata cioccolato e ricotta

    Crostata cioccolato e ricotta

    La Crostata cioccolato e ricotta mi fa venire in mente che qualche tempo fa, su MTV, c’era un programma intitolato PIMP MY RIDE, dove dei tipi “pimpavano” delle vecchissime auto rimettendole a nuovo, dandone una versione supermoderna e superaccessoriata. ecco, questa è la mia versione culinaria. PIMP MY PIE! visto che è una versione inciccionita, rafforzata, […]

  • crostate
  • Crostata alla frutta a forma di numero (bis) – ricetta di Montersino

    Crostata alla frutta a forma di numero

    Ricetta bis….esatto! perchè è la stessa ricetta identica identica a quella postata un paio di giorni fa, stavo facendo delle prove tecniche per un compleanno e questa è la versione finita della crostata alla frutta a forma di numero.
    nel post precedente mi sono sbizzarrita a provare un paio di numeri, diverse consistenze di crema, provare la buonissima pastafrolla di Montersino perchè era la prima volta che la facevo e avevo giusto un attimino di ansia da prestazione, visto il mostro sacro verso cui mi andavo ad approcciare, finchè alla fine non ho trovato la tecnica e l’abbinamento perfetto, sia alla vista che al gusto (eh bisogna sacrificarsi per l’arte della pasticceria e assaggiare, assaggiare e assaggiare! che vita grama!!!!), alla fine dovevo preparla per un compleanno e tutto doveva essere perfetto, non potevo permettermi di sbagliare, e un paio di prove erano di dovere!
    così ieri è finalmente venuta alla luce una coloratissima crostata alla frutta a forma di “70”, con frutti di bosco: fragole, lamponi, mirtilli e more.

  • crostate
  • Crostate di crema e frutta a forma di numero (Montersino docet)

    Crostate di crema e frutta a forma di numero

    ma veniamo al dolce, queste sono delle prove di laboratorio, degli esperimenti che ho condotto perchè una amica di mia mamma mi ha ordinato una torta di compleanno per il marito. è una crostata a forma di numero, vidi una puntata di Accademia Montersino in cui spiegavano come farla e allora mi è tornata in mente! (infatti la ricetta della frolla è sua! :P)
    così ho provato a farla e devo dire che non è stato difficile!!!
    e il sapore…mamma mia! volevo svenire!
    avete presente quando comprate una crostata crema e frutta in pasticceria? ecco identica!
    a frolla croccante e friabile, la crema liscia e soffice, la frutta che gli da quella punta di acidità e freschezza….ero davvero fiera di me, non potevo crederci. non potevo credere che quella cosa talmente buona e paradisiaca fosse uscita dalle mie manine!
    credo che sia stato il momento in cui mi sono sentita davvero una pasticcera quasi seria ahaha

  • ricette base
  • Crema pasticcera al microonde – ricetta base

    crema pasticcera al microonde

    La crema pasticcera al microonde è molto adatta per essere usata al “naturale” ossia per non subire una seconda cottura in forno (al contrario della ricetta della Crema pasticcera con uova intere, ottima per crostate) ad es per farcire delle tartelette dove la pastafrolla è stata precotta in bianco, per fare delle vellutate chantilly, per la zuppa inglese, per dolci a strati, per farcire il pan di spagna, etc.
    uso la cottura la microonde perchè è veloce e facile, e inoltre la crema fatta con la maizena viene più liscia e soffice, davvero cremosa. potete usare la maizena o l’amido di riso, anche mischiati assieme (50 e 50%) ma MAI E POI MAI la fecola di patate altrimenti diventa gommosa.
    cuocendo al microonde poi si sporca pochissimo, non si accendono i fornelli, la crema pasticcera si prepara e cuoce nella stessa ciotola, un metodo rapido e semplicissimo! minimo impegno e massimo risultato, non è quello che vorremmo sempre in cucina? 😉