Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino

Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino

Vi avevo promesso che ci avrei riprovato no?
quindi eccomi qua, testarda come non mai, a ritentar la ricetta del soda bread.
perchè il primo soda bread (Soda bread alla farina di orzo e avena) era venuto un po’ una ciofeca.
non alla vista perchè era bellissimo, ma al sapore.
era un po’ strano, molto bicarbonoso.
allora che ho fatto? ho fatto affidamento ad una mia cara amica blogger, la Zia Consu, il cui blog dispensa sempre grandi perle di saggezza, soprattutto saggezza panificatrice, e le ho rubato…o meglio preso in prestito… la ricetta del suo soda bread.
per capire se:
a. sono proprio io che sono negata a farlo.
oppure
b. il bicarbonato ed io proprio non andiamo d’accordo, e non c’è speranza.

Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino

la questione non è che ha trovato proprio una risposta precisa al 100% , devo esser sincera.
i due soda bread sono venuti mooolto diversi, sia per consistenza che per sapore.
la ricetta che avevo provato la prima volta, il Soda Bread alla farina di orzo e avena, era una ricetta che avevo preso dal sito della BBC e avevo rimaneggiato leggermente, cambiando il tipo di farina (da integrale a metà avena e metà orzo).
se dovessi ingaggiare una specie di paragone tra le due ricette mi azzarderei a dire che… per semplicità li nominerò SODA BREAD BBC  e SODA BREAD 2  (quello della zia Consu):

  • il soda bread 2 è fatto solo con farina bianca, mentre il soda bread BBC aveva 2 tipi di farine particolari (orzo e avena). il sapore di questo soda bread è sicuramente più canonico, più simile al pane “quotidiano” che siamo abituati a mangiare ogni giorno nelle nostre case.  1 punto per la ricetta della zia consu! 😛
  • altra differenza che ho riscontrato è che nel soda bread 2 l’unico agente lievitante è il bicarbonato, mentre nel soda bread BBC c’era anche un po’ di lievito in polvere, quindi era venuto più lievitato, e anche più bello a vedersi, con le sue punte che sembravano montagne innevate.  qui il punto me lo becco io !!! io? ma che dico! la ricetta della BBC!
  • terza differenza la consistenza, credo dovuta al fatto che qui ci sia lo yogurt, mentre io avevo messo il latte (la ricetta originale BBC diceva latticello ma manco a dirlo non si trova facilmente). differenza che ho notato subito mentre impastavo a mano, l’impasto era totalmente diverso dal precedente. il pane è venuto leggeremente più morbido ma anche più gommoso rispetto al soda bread BBC, soprattutto dopo esser stato sfornato, ha perso subito la crosta croccante, mentre il soda bread BBC era più denso e più massiccio, più simile al nostro pane casalingo. altro punto per la ricetta by BBC, anche a detta di mia mamma era meglio la consistenza del primo tentativo.
  •  il sapore del soda bread 2 era buono, davvero buono! devo dire che il bicarbonato si sentiva poco, anche se il mio palato supersensibile lo ha sentito….come temevo!  forse l’azione dello yogurt con la sua acidità lo neutralizza molto più che del latte, ma le mie papille gustative continuano a percepirlo, seppure in maniera più lieve, e ho trovato sicuramente questo pane più gradevole al palato per la mancanza di quel retrogusto amarognolo/salatino. e qui il punto torna alla Consu!

parità totale tra consu e BBC! 2 a 2!
non male come risultato visto il mostro sacro contro cui gareggiava 😛

come vi avevo accennato, neppure mettendo tutti i pregi e i difetti sulla bilancia, neppure paragonando le ricette punto per punto con i loro pregi e difetti ho avuto un vincitore. questo è sicuramente un pane più classico rispetto al tentativo precedente, ma per me continua a non passare la prova al 100%.
continuo a pensare che non sia un pane al livello dello standard italiano, ma ovviamente se siamo con l’acqua alla gola, se vogliamo fare un pane in 30 minuti, pronto e sfornato, beh allora è perfetto. e anche se non è proprio come quello a cui siamo abituati, è comunque un buon pane.
ho dimezzato la dose presa dal sito della zia Consu, proprio perchè non sicura della riuscita, non della ricetta, ma quanto al fatto che avrei gradito il sapore per il mio rapporto tormentato con il bicarbonato.
quindi ho ottenuto una pagnottina abbastanza piccola. non l’ho pesata, ma sarà stata sui 300/400 gr.
devo anche ammettere, mea culpa, che non ho rispettato proprio la ricetta alla letterissima. ossia, ho cercato di farla alla lettera più che potevo, ma non avevo la farina  macinata a pietra, solo la 0, non avevo lo yogurt magro ma bensi quello intero.
queste piccole differenze potrebbero aver portato ad una riuscita leggermente diversa (soprattutto la farina è quella che mi preoccupa, più che lo yogurt) rispetto alla ricetta originale.
quindi chiedo venia in anticipo 😛
i miei giudizi e le costatazioni sono ovviamente dati sulla mia versione della ricetta. con quei due piccoli cambiamenti apportati.

Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino

Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino

Ingredienti per il Soda bread (una pagnotta da circa 300/400 gr):

  • 170 gr di farina 0 (perdooono Consu, non avevo quella macinata a pietra!)
  • 170 gr di yogurt bianco intero (so che era magro, ma ehm…)
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino di sale fine
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino d’olio (melius abundare quam deficere)

Procedimento:

Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 - la vendetta del bicarbonato assassino
Soda bread 2 – la vendetta del bicarbonato assassino

In una ciotola mescolate farina, bicarbonato, sale e zucchero.
In un’altra ciotola mescolate yogurt e olio. (foto 1)
Unire gli ingredienti liquidi a quelli solidi, mescolando con una forchetta brevemente, l’impasto rimarrà un po’ grumoso. Otterrete un impasto piuttosto molliccio e appiccicoso. (foto 2)
Trasferire l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato. Lavorarlo per circa 30 secondi, per compattarlo e dargli la forma di una pallina. (foto 3)
Trasferire la palletta su una placca foderata con carta forno. Creare una croce sulla superficie del soda bread con un coltello a lama liscia e poi spolverare con farina bianca.  (foto 4)
Mettere in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti.
Il soda bread è pronto quando assume un colore nocciola e se bussando sopra e sotto suona a vuoto. Mettere a freddare su una grata.
Consumare caldo o freddo.

2 Comment

  1. MI SEMBRA CHE TI SIA VENUTO BENISSIMO!!!IN QUANTO AL GUSTO SOLO TU PUOI GIUDICARE LA DIFFERENZA!!!!COMUNQUE COMPLIMENTI ALLE CUOCHE, TE E ZIA CONSU!!!BACI SABRY

    1. undolcealgiorno says:

      grazie carissima!!!!
      come vedi non mollo!!! ma ho capito che il soda bread non fa per il mio palato sensibilissimo al sapore del bicarbonato!
      cmq la ricetta era ottima!
      complimenti soprattutto alla consu perché se li merita!

I commenti sono stati chiusi.