Profiterole con crema chantilly in 20 minuti

profiteroleprofiterole 1

è proprio vero che nella vita si cambia. si cambia carattere, gusti, aspirazioni, sogni.
da piccola, forse non ci crederete, ma non amavo i dolci. il mio rapporto con i dolci era davvero strano, ero incuriosita da loro, poichè ero circondata da familiari golosissimi che li adoravano. quindi cercavo di capire, di comprendere cosa gli altri ci trovassero di tanto buono e irresistibile.
i miei primi approcci sono stati alquanto comici, perché, lo ricordo ancora, volevo assaggiare le torte che faceva mia mamma, ma poi non mi piacevano, o meglio, lì per lì mi piacicchiavano anche, ma mi dava fastidio il retrogusto dolciastro che mi restava in bocca, e allora giù litri di acqua per liberarmene. ricordo ancora come mia mamma quando c’erano compleanni a scuola, dove spesso portavano le torte comprate in pasticceria,  mi comprava la focaccia per merenda perchè sapeva che tanto non avrei mangiato niente di tutto ciò.

questo scarso amore per le torte acquistate in pasticceria e non fatte in casa è rimasto tutt’ora, sopratutto non amo  le classiche torte di compleanno a strati con la sfoglia e quintali e quintali di panna.
comunque il tempo passava, io crescevo, e mi intestardivo sempre più a voler assaggiare nuove  cose e piano piano il mio palato s’è forse abituato….o forse è maturato, non saprei…forse era solo destino che diventassi una golosona, un tratto ereditario magari?
in ogni modo l’amore e la passione per i dolci è cresciuta in me, e siamo giunti fino ad oggi, e non scherzo, a volte a sera se sono stanca, e non ho voglia di cucinare, una bella fetta di torta e una tazza di caffelatte possono benissimo sostituire una cena completa per me.
questo profiterole è un cavallo di battaglia di mia mamma, lo faceva molto spesso qualche anno fa, e ho deciso di includerlo in questo blog per omaggiarla, e anche perchè è un po’ il dolce della  settimana visto che mi  è stato commissione ben tre volte da tre persone diverse questa stessa settimana.
mia mamma lo propone in due versioni diverse, crema e cioccolato, o solo crema chantilly, ho deciso di proporre questa versione perché è quella che amo di più, ed è anche quella più facile e veloce.
ad essere proprio bravi, ad avere voglia e tempo, sarebbe consigliabile fare i bignè da soli, ma siccome spesso si va di fretta, viene benissimo anche con i bignè vuoti comprati già pronti al supermercato, basta siano di buona qualità e marca.
in questo modo si trasforma in una ricetta velocissima, il profiterole sarà pronto in circa 20 minuti, e poi potrete riporlo in frigo a riposare un’ora. ed eccolo pronto per essere gustato!
PS: è buonissimo gustato anche a temperatura ambiente, quindi se siete di frettissima potete anche saltare il riposo in frigo!

Ingredienti:

Bignè: 1 confezione
Altrimenti se avete tempo potete farli da voi seguendo questa ottima ricetta di Montersino

Per la crema chantilly:

–        300 gr zucchero
–        4 uova
–        80 gr maizena
–        1 lt ml latte
–        scorza limone
–        vaniglia o vanillina
–        100 ml panna
–        riccioli di cioccolato al latte o cioccolato bianco

Per questo tipo di crema uso la cottura la microonde perchè è più veloce e facile, e inoltre la crema fatta così, con la maizena, viene più liscia e soffice. in una ciotola che possa andare nel microonde mescolare le uova (intere) con lo zucchero, unire la maizena, la vanillina (io uso quella perchè costa di meno), la scorza del limone (tre  pezzi tagliati al coltello che poi verranno tolti a fine cottura) e il latte, mescolando bene. mettere la ciotola nel forno a microonde, impostare la potenza massima (di solito 900w) e dare 5 minuti. poi aprire il forno, mescolare, dare altri 5 minuti. fare così finchè non si vede che i bordi cominciano a solidificare, si noterà proprio che si crea un bordo di crema densa lungo il margine della ciotola, mentre al centro la crema resta ancora liquida. a quel punto mescolare di nuovo, infornare, ma controllare più spesso, ogni 1-2 minuti, perchè il punto di cottura è molto vicino.
Lasciare raffreddare completamente la crema, nel frattempo montare la panna con 2 cucchiai di zucchero. La panna non va montata a neve ferma, ma bensì deve essere semi-montata, cioè ad una consistenza a metà tra il solido e il liquido.
Quando la crema è fredda aggiungervi la panna e mescolare bene ma con cautela per non smontarla.

Con una siringa da pasticceria bucare i bignè sulla parte superiore, sempre servendosi della siringa riempirli di crema chantilly, poi immergerli uno ad uno nella crema, e disporli in una pirofila o vassoio da portata.
Versare la restante crema chantilly sopra i bignè in modo da ricoprirli e guarnire a proprio piacimento con riccioli di cioccolato al latte, o cioccolato bianco fuso.
Mettere in frigo per circa un ora prima di servire.

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI
– il profiterole deve essere preparato e mangiato entro poche ore, perché i bignè sono ricoperti totalmente di crema, e stando lì ovviamente tendono ad inzupparsi, più rimangono in frigo, più perderanno la loro consistenza.