Porridge di natale all’arancia e cannella

Tutto questo parlare di Natale, di storie di piccoli folletti (qui) e di avena mi ha fatto pensare al porrigde. e al fatto che non ho mai postato una ricetta di porrigde sul blog.
quindi devo assolutamente rimediare.
il porrigde lo scoprii molti anni fa, quando un amico di mio fratello, per metà americano, ce lo fece assaggiare.
lo adorai subito.
dovete sapere innanzitutto che il porridge è una zuppa d’avena dolce, una pappetta semiliquida, sicuramente dall’aspetto non invitantissimo, ma dal sapore delizioso, se ben speziata ed aromatizzata.
l’avena non contiene quasi niente glutine, ma contiene amido. accade un processo chimico per cui mettendola sul fuoco e scaldandola per 5-10 minuti assieme al latte, questo amido si libera e si crea una zuppetta densa e leggermente collosa, il latte si inspessisce e l’avena si “scioglie”.
beh…diciamo che la mia versione speedy che spesso preparo all’hotel non è proprio la classica versione del porridge ma viene benissimo.
la versione speedy consiste nello sparare calore a 100 gradi con la bocchetta della macchina da caffè, ma quella da bar. non quelle piccoline, altrimenti ci mettete un’ora!!!! altro che speedy!
la riuscita del porridge dipende molto anche dal tipo di cereale che usate.
ad es esiste proprio l’aveva per porridge.
io ho provato con quella della marca Quakers, c’è scritto quick cooking (ossia cottura veloce) e ho presupposto che fosse studiata proprio per il porridge e in effetti viene bene!
ho provato anche con altri tipi di cerale, infatti se leggete su Wikipedia dice:
“Oat and semolina porridge are the most popular varieties in many countries. In addition to oats, cereal meals used for porridge include rice, wheat, barley, corn and buckwheat
in pratica si possono usare vari tipi di cereali per fare il porridge ossia: semola, riso, grano, orzo, granturco o mais, grano saraceno.
per questo ho fatto altri tentativi. ho provato con il muesli, che altro non è un mix di cereali, e devo dire che il porridge è venuto buonissimo!!!
ad esempio con il muesli Vitalis croccante, che si comporta esattamente con l’avena, si “spappola” del tutto, e diventa cremosissimo, non dovete quasi aggiustare il sapore perchè è già zuccherato e saporitissimo, quindi il porridge risulta ottimo così come esce dal fornello.
oggi ho deciso di mostravi due versioni.

Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella
Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella
Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella
Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella

questa quassù con 100% muesli al naturale, sicuramente sano, con tutti i cereali separati e non agglomerati a fiocchetti (come invece accade nel Vitalis).
mi sono trovata bene con il Venosta Naturelle, che contiene anche una grossa dose di frutta essiccata, uvetta, mele, pere, prugne e albicocche. oltre all’avena contiene riso soffiato e fiocchi integrali di grano tenero.
quando andrete a cuocere questo muesli con il latte noterete che non andrà a sfaldarsi facilmente come i fiocchi di avena classici, ma rimarrà piuttosto compatto e croccante. tirerà fuori dell’amido (infatti il latte prenderà la classica colorazione beige del porridge) ma i fiocchi di cereali non si sfalderanno del tutto e rimarranno masticabili.
a me è piaciuta questa versione del porridge, perchè devo ammetterlo non amo troppo le pappette.
era cremosa, ma allo stesso tempo un po’ croccante, con qualcosa da masticare sotto i denti.
questo porridge necessita però di essere insaporito, perchè il muesli è veramente al naturale, così ho aggiunto 1 cucchiaino di cannella, la scorza di 1 arancio e 3 cucchiaini di zucchero.
il risultato è stato semplicemente divino.
aromaticissimo, speziato, agrumato, profumava di inverno e di natale.
io l’ho adorato!

Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella
Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella

e quest’altra quassù con 50% di muesli al naturale e 50% di avena Quakers.
come vedete il risultato è completamente diverso. un porridge più denso e compatto, e anche più cremoso e leggemente colloso. perché di fatto è quella la sua caratteristica, la collosità dell’avena.
tutto sta nel “come vi piace” e questa è una cosa che dovete capire da soli, facendo un paio di prove!
un piatto semplice e genuino, adatto ad una colazione un po’ speciale, quando si ha tempo e non si è di fretta, quando ci si sveglia tardi, in una mattina di festa, dopo aver fatto degli stravizi la sera precedente (si narra pure che il porridge sia anticellulite!!!).
magari proprio per un brunch…quando è troppo tardi per fare colazione e troppo presto per mangiare. un piatto sostanzioso, che può benissimo sostituire un pranzo, salutare e ricco di fibre.
e pure buono…non gli manca mica niente? XD

il porridge è molto usato nei paesi nordici, scandinavi e anglosassoni, e compare in molte leggende, come cibo preferito di alcuni esserini magici, tra cui i Tomte di cui ho parlato dettagliamente nel Crumble di mele speziato (anch’esso a base di fiocchi di avena).
viene lasciato spesso come dono per ingraziarseli, soprattutto la notte di Natale.
ed ecco una simpatica immagine che ho trovato sul web (tratta dalla copertina di un libro per bambini, questo)

Ingredienti per 1 tazza/coppetta di Porridge di natale all’arancia e cannella:

  • 120 gr di muesli o fiocchi di avena o un mix dei due*
  • 250 gr di latte
  • la scorza di 1 arancia
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2-3 cucchiaini di zucchero (ma dipende dal tipo di muesli che usate)

*a seconda di cosa usate potrete ottenere tipi di porridge molto diversi:
-se usate solo avena il porridge diventerà cremosissimo e denso e l’avena si “scioglierà” del tutto ma a mio parere manca un po’ di sapore.
-se usate il Vitalis il porrigde  diventa molto simile alla versione originale solo più saporito e non avrete bisogno di aggiungere lo zucchero perchè già molto dolce.
-se usate un muesli al naturale come ho fatto io, il Venosta Naturelle, i cereali rimarranno più compatti e il latte rimarrà più liquido e meno colloso.
-se usate un mix di avena e muesli naturale avrete un risultato intermedio tra collosità e croccantezza.
dovete fare un paio di prove per capire qual è il sapore e consistenza che preferite di più!

Procedimento:

Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella
Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella
Porridge di natale all'arancia e cannella
Porridge di natale all’arancia e cannella

In un pentolino mettere il muesli o avena o un mix dei due. Aggiungere quindi il latte e accendere la fiamma.
Far andare per circa 5 minuti, aggiungere anche lo zucchero, la cannella e assaggiare. Nel caso aggiustare (se pensate che le dosi di zucchero o cannella siano troppe, partite con dosi minori e poi aumentate mano mano).
Continuate a mescolare e cuocere per altri 5 minuti, fino a che i cereali non si sono ammorbiditi e non hanno tirato fuori tutto l’amido e il latte non si è quasi tutto ritirato.
Aggiungere la scorza grattugiata di mezzo arancio, 30 secondi prima di togliere da fuoco.
Servire in una coppetta o tazza, con delle scorzette di arancia per guarnizione.
Gustare caldo.
La dose è per una coppa/tazza abbondante di porrigde.

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI

2 Comment

  1. zia consu says:

    Non l’ho mai assaggiato ma quando si tratta di “coccole al cucchiaio” impazzisco 😛
    Da provare ^_^
    Buona serata Vale e a presto <3

    1. undolcealgiorno says:

      sì, è decisamente da provare, soprattutto per il poco tempo che ci si impiega!
      può benissimo sostituire un pranzo, quando non si ha voglia di cucinare…altro che colazione e colazione XD

I commenti sono stati chiusi.