Pennette al coniglio

Le Pennette al coniglio sono il mio primo piatto di pasta.
il primo in assoluto che metto sul blog.
ok abbiamo risotti (qui e qui), abbiamo minestra di fagioli (qui). ma non sono pasta intesa nel vero senso della parola.
pasta asciutta, con sugo.
ciò non vuole dire che non ne mangi, anche se la pasta spesso è un piatto che per me significa fretta, poco tempo, quindi pasta in bianco.
è un piatto di ripiego, quando non ho tempo di cucinare, allora in 15 minuti è pronto, compresa la bollitura dell’acqua, che con i fornelli industriali impiega veramente 5 minuti al tocco d’orologio.

Pennette al coniglio
Pennette al coniglio
Pennette al coniglio
Pennette al coniglio

e poi non sono molto brava a fara apparire bene la pasta in foto.
avevo provato qualche tempo fa, con degli spaghetti al pesto di noci, ricotta e parmigiano, ma erano venuti una schifezza.
ok, erano mesi fa…non avevo ancora cominciato a fotografare roba salata, e forse cominciare con un piatto di spaghetti non era una proprio l’idea migliore.,
mi ero consultata con una amica blogger, Catia in cucina, e le avevo chiesto come posizionare gli spaghetti, perchè questi spaghetti sembrano posseduti e non se ne volevano stare assolutamente in nessuna posizione fotogenica – spaghetti birichini – e lei mi aveva consigliato di “arrotolarli” tipo nido.
peccato che…. il nido mi veniva fuori ovale!
peccato che… i pomodorini a pezzetti che avevo messo sopra sembrassero “peperoni”, così mi ha fatto notare lei, chiedendomi gentilmente cosa fossero, ci abbiamo riso su per un po’ Catia ed io.
quindi post cestinato, e foto pure.

Pennette al coniglio
Pennette al coniglio
Pennette al coniglio
Pennette al coniglio
Pennette al coniglio
Pennette al coniglio

così eccomi qui di nuovo a ritentar la fortuna con le Pennette al coniglio.
che proprio proprio belle non sono. se vogliamo essere onesti… o critici.
e io lo sono, fin troppo. soprattutto per quello che mi riguarda.
ma dall’altro lato devo anche ammettere che sono buonissime.
io che non vado matta per la carne in generale, per i sughi di carne, queste la adoro, perchè saporitissime, ma non pesanti come il sugo di carne.

l’unica vera noia, vi avviso in anticipo, è disossare il coniglio, che prima va cotto a tocchetti.
poi una volta cotto, con molta pazienza, armati di forbici, o anche semplicemente con le mani, bisogna staccare la carne dagli ossicini, stando attenti a non farsene scappare alcuno.

Pennette al coniglio
Pennette al coniglio

Pennette al coniglio
Pennette al coniglio

Ingredienti per le  Pennette al coniglio (per 2 persone circa):

  • quarto di un coniglio (comprese le costole)
  • 400 gr di pomodori pelati
  • aglio
  • rosmarino
  • sale
  • pepe
  • olio
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • 200 gr di pennette

Procedimento:

Fare a tocchetti il coniglio.
In una teglia mettere abbondante olio di oliva e 1 spicchio d’aglio.  Unire il coniglio, salare, pepare e rosolare per circa 10 minuti, sfumando con il vino bianco. Cuocere per altri 5 minuti circa.
Il tempo di cottura dipende da quanto grossi avete fatto i tocchetti.
Il coniglio deve rimanere un po’ rosato e morbido, altrimenti non riuscirete a disossarlo e diventerà troppo duro con la cottura successiva.
Quando è freddo procedere quindi con la disossatura, stando attenti a togliere tutti gli ossicini, sopratutto attorno alle costole. Creare dei pezzetti piccoli di coniglio, se i pezzi disossati sono troppo grossi tagliarli con le forbici.

In una padella antiaderente disporre olio, aglio e rosmarino, e unire i pezzetti di coniglio facendoli insaporire dolcemente all’interno dell’olio.
Unire quindi i pelati sminuzzati con le mani o la forchetta, salare, pepare e cuocere per circa 10 minuti o fino che a che i pelati non si sono ritirati e l’olio torna in superficie (noterete che la superficie non è più acquosa ma leggermente lucida).
Cuocere la pasta, preferibilmente di tipo corto, poi scolarla al dente e metterla nella padella con il sugo caldo.
Far insaporire sul fornello per circa 1-2 minuti e poi servire.

 

6 Comment

  1. E’ UN PRIMO CHE CUCINO SPESSO ANCH’IO, TROPPO BUONO!!!!A ME PIACCIONO LE FOTO, SEI TROPPO AUTOCRITICA!!!!BACI SABRY

    1. undolcealgiorno says:

      grazie sabri!!! l’autocritica serve sempre, per migliorarsi XD
      non sono mai soddisfatta al 100%, né di quel che cucino né di quel che fotografo XP
      forse con il tempo imparerò anche ad essere più “arrendevole” ihihhi

  2. Catia says:

    Ma grazie!! Non sapevo mi avessi citato! Mi hai quasi dipinta per una che ne sa di fotografia! Ma lo sai, vero, che non è così? 😀
    Complimenti per la ricetta, comunque, perchè per essere una che fa solo pasta in bianco ti sei scelta un sugo mica semplice subito! Ma buono sì, sono certa! 🙂

    1. undolcealgiorno says:

      non fare la modesta XD
      sicuramente di impiattamenti ne sai…e di fotografia “salata” pure….e ne sapevi sicuramente più di me all’epoca, quando ho iniziato i miei goffi e timidi tentativi 😛
      come non citarti, quanto c’abbiamo riso sui pomodori peperonati? 😛

      1. Catia says:

        Già! e comunque… io sono ancora in attesa di quella ricetta!! La voglio!! 😀

        1. undolcealgiorno says:

          muahahaha (:risata malefica:) non la avrai maiiiii!!!
          la custodirò gelosamente fino a…. non lo so neppure io 😛

I commenti sono stati chiusi.