Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino

Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino

Avete presente il detto “scivolare su una buccia di banana?”
niente di più sbagliato. dovrebbero cambiarlo in “scivolare su un cubetto di prugna”
manca poco mi ammazzo. ho fatto una spaccata alla Carla Fracci, e io Carla Fracci non sono davvero, ma neppure lontanamente. casomai la caricatura della Fracci, goffa, impacciata, sbatto in ogni dove.
e la mia schiena, già martoriata dai sui problemini, non se n’è giovata per niente di questo bello scivolone. ho passato l’intera giornata a fare “ohi ohi, ahi ahi, uhi uhi” per la gioia di chi mi stava accanto.
ma dopo aver assaggiato le Mini tortine capovolte di Eric Lanlard devo ammettere che quasi quasi la semi-caduta se la sono meritata!
mai mangiata una tortina così buona. non a caso Eric Lanlard è un rinomatissimo pasticcere francese (che se non sbaglio lavora in inghilterra adesso)
ho visto questa ricetta in Tv e perdonatemi, non ricordavo bene le dosi e gli ingredienti (tipo che tipo di zucchero usasse) quindi ho fatto un po’ a modo mio, per questo il titolo “….con il mio zampino” anche perchè ho modificato, e di quello sono certa, il tipo di frutta.
lui usava ananas e ciliegie sciroppate (che io ODIOOOO) io invece ho usato le prugne.
in pratica queste mini tortine capovolte sono delle simil-mini-tarte-tatin (ho esaurito i trattini, promesso!)

Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino

simili perchè non c’è pasta frolla nè sfoglia a copertura, ma un impasto morbido, come quello di un dolce spugnoso.
simili anche perchè la caramellatura non è identica, si spadella tutto assieme, burro, zucchero e frutta, il risultato che si ottiene è una salsa densa, cremosa, fruttata, burrosa, e scurissima (perché io ho usato lo zucchero muscovado che è uno zucchero bruno) poi si trasferisce negli stampi e si sormonta il tutto con delle cucchiaiate di impasto.
si mette in forno a cuocere, e si ottengono 4 tortini che sembrano dei soufflè appena usciti dal forno, lievitati oltre il bordo della cocottina, con la base piatta.
si rovesciano immediatamente in un piattino (altrimento freddandosi burro e zucchero solidificano) et voilà…la magia è fatta!
un magnifico tortino bicolore, un morbidissimo impasto alla base, soffice come non mai perchè impregnato dei succhi della frutta. poi una copertura di frutta lucidissima, scura, invitante, cremosa, colante…da leccarsi i baffi!

Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino

quando affonderete il cucchiaio in questo tortino non crederete a quanto è soffice e burroso, a quanto si scioglierà in bocca.
ho usato lo zucchero muscovado per caramellare le prugne, che sono già un frutto molto scuro, quindi la superficie avrà un colore violaceo/marrone molto intenso, e un sapore molto deciso e speziato.
senz’ombra di dubbio, posso dirlo a voce altra, IL DOLCE ALLA FRUTTA PIU’ BUONO CHE ABBIA MAI MANGIATO!!!
ma Eric è Eric, e non a caso la ricetta è sua…anche se c’ho messo il mio zampino, non l’ho rovinata così tanto 😛
sì lo ammetto…questa volta ho esagerato un po’ con le foto, ma mi sono lasciata trasportare dalla bontà e dalla bellezza di questi tortini, con la loro superficie lucida e caramellata, e più guardavo le foto più mi ricordavo quant’erano buoni. PERDOOONO!

Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino

Ingredienti per 4 Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino:

  • 100 gr di zucchero muscovado
  • 50 gr di burro
  • 7 prugne
  • 100 gr di zucchero di canna demerara
  • 100 gr di farina
  • 100 gr di burro
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 bustina di vaniglia

Procedimento:

Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino

 

 

Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard...con il mio zampino
Mini tortine capovolte di Eric Lanlard…con il mio zampino

Per prima cosa prendere 4 cocottine di ceramica, tagliate dei cerchi di carta da forno, a misura della base (non siate pignoli, non dovete essere Giotto!), poi imburrate le cocottine e disponete i cerchietti di carta sul fondo (foto 1 e 2). Mettete da parte.

Tagliare le prugne a metà, denocciolarle e farle a cubetti  di circa 1-2 cm per lato.
In una pentola bassa e larga mettere 100 gr di zucchero muscovado, le prugne e il burro, e lasciare andare a fuoco basso per circa 5-10 minuti, mescolando spesso.
Lo zucchero diventerà molto scuro, sia per la cottura sia per il rilascio dei succhi della prugna. Attenzione a non farlo caramellare e attaccare sul fondo.
Togliere dal fuoco quando si è addensato un po’ e le prugne sono ancora sode (non devono diventare una purea). (foto 3)

Adesso preparate l’impasto delle tortine.
Prendete il burro rimasto con lo zucchero di canna e montatelo a crema morbida e liscia.
Unire quindi le uova, una alla volta, poi la farina mescolata al lievito e alla vanillina, mescolando poco e a minima velocità per non far sviluppare il glutine.

Montare il dolce così:
Prendere un’abbondante cucchiaiata di prugne e disporla sulla base delle cocottine.
Dividete tutto il pieno di frutta compreso il succo che avete ottenuto, sarà quello che darà sapore e colore al dolce, lo renderà morbidissimo e lo aiuterà ad uscire dallo stampo. (foto 4)
Sopra la frutta disponete 2 cucchiaiate di impasto del dolce, io ne ho ottenute 8 precise, 2 cucchiaiate per ogni cocotte. (foto 5)
Mettere subito in forno preriscaldato a 180° per circa 23 minuti (almeno al mio forno).
Vi accorgerete che sono pronte quando la superficie sarà dorata e l’impasto comincerà a crescere oltre il bordo della cocotte, tipo un soufflè.
Ancora calde, rovesciare sul piatto di portata e mangiare subitissimo!!!
Se aspettate che freddino lo zucchero solidificherà e non sarà più possibile estrarle dalle cocotte.

4 Comment

  1. Ale says:

    Sono veramente perfette, complimenti!
    Ti aspetto presto nel mio blog http://golosedelizie.blogspot.it/ ^_^
    Ciao,
    Ale

    1. undolcealgiorno says:

      grazie mille!!!
      vengo a trovarti subito XD

  2. zia consu says:

    Oh mamma, mi dispiace 🙁 spero che tu stia meglio..effettivamente x queste tortine si sopporta meglio un volo sul sedere 😛

    1. undolcealgiorno says:

      bhe in realtà non sono proprio cascata…ho fatto più una figura da pattinatrice sul ghiaccio, con un piede che rimaneva fermo e l’altro che scivolava inesorabilmente verso una posizione che non aveva mai assunto (né pensato di poter assumere) in vita sua.
      ma vabbè…il “danno” è rientrato prima del previsto, per fortuna!!!

I commenti sono stati chiusi.