Gnocchi alla romana

Ve li ricordate gli gnocchi alla romana orribili che ho sfornato qualche tempo fa?
beh dimenticateveli.
anzi siccome sono un po’ masochista ve li faccio ricordare io…
questi.
siccome non mi davo pace ho voluto riproporvi la ricetta con un piccolo upgrade fotografico.
che quegli gnocchi su quel piatto bianco smorto, tutti stortignaccoli, proprio non li potevo vedere.
upgrade fotografico che consiste anche nel nuovo settino fotografico in stile provenzale che mi fa tanto fiera (che sto fotografando ossessivamente per tutte le mie ultime creazioni) ma anche nella cottura dei suddetti gnocchi in una pirofila decente. e finalmente direi.
mica quello schifo di cuki alluminio in cui li avevo cucinati la volta scorsa?
decisione di cui mi ero pentita nel preciso istante in cui avevo chiuso il forno….
così poi mi era toccato sporzionarli in un piatto.
e mi si erano accartocciati tutti.
ma mica li potevo fotografare nella vaschetta usa e getta? che siamo impazziti?
adesso invece ce ne stanno tutti bellini, precisi e sistemati, perfettini e dorati, nella loro pirofilina provenzale. e non ditemi che non è tutta un’altra cosa!!!!

Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana

la ricetta è la stessa in pratica.
non ho fatto cambiamenti, è quella di mia mamma, gnocchi alla romana classici, ma con una spinta in più, visto che c’è un mare di pecorino grattugiato per renderli più saporiti.
anche questa volta ho mantenuto la classica forma a “polpettina” invece che a “dischetto” che usa dare mia mamma. solitamente in casa mia si sono sempre fatti così, un po’ per risparmiare tempo, un po’ per praticità, si fa molto prima a rotolarli tra le mani che a stendere l’impasto e coppare. e vengono carini anche così! XD
la volta scorsa avevo ottenuto circa 24 gnocchi.
la dose è la stessa, siccome avevo 3 pirofile piccole, ho deciso di “ingrandire” gli gnocchi, e ottenerne 18, e cioè 6 per ogni pirofila.
dose perfetta per 3 persone, potrete servire direttamente le pirofile in tavola, che sono come delle carinissime scodelle quadrate in cui potete mangiare.

Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana

Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana

Ingredienti per 18 Gnocchi alla romana:

  • 250 gr di semolino
  • 1 lt di latte
  • 100 gr di parmigiano grattugiato + un po’ extra per la superficie
  • 40 gr di pecorino romano grattugiato
  • 3 tuorli
  • 100 gr di burro
  • noce moscata
  • sale
  • pepe

Procedimento:

Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana
Gnocchi alla romana

In una pentola bollire il latte e aggiungere noce moscata, sale e pepe.
Versare a pioggia il semolino, cuocere per 5 minuti, mescolando continuamente con una mestola di legno. Una volta cotto unire subito il burro e i formaggi.
Quando il composto è freddo aggiungere i rossi uno alla volta, e incorporarli alla perfezione e ottenere un composto bello compatto.
Assaggiare e aggiustare di sale, se necessario. Gli gnocchi devono venire abbastanza saporiti.
A questo punto, bagnarsi le mani e cominciare a creare delle palline, come delle polpette.
Disporle in una pirofila imburrata, oppure in varie pirofile piccole.
Ho ottenuto 18 gnocchi piuttosto grossotti con questa dose.
Disporre gli gnocchi un po’ sormontati gli uni sugli altri, poi mettere dei fiocchetti di burro e cospargerli con abbondante parmigiano.
Mettere in forno preriscaldato a 200° per circa 30/40 minuti, saranno cotti quando avranno una crosticina dorata in superficie.

2 Comment

  1. che prelibatezza!!!!Bellissime le foto!!!!Baci Sabry

    1. undolcealgiorno says:

      ti ringrazio XD per le foto è anche merito del nuovo fichissimo set XD

I commenti sono stati chiusi.