Fried chicken bites – Bocconcini di pollo in crosta croccante

Lo devo ammettere. Sono drogata di Tv, ma quella brutta, quella spazzatura, quella dei programmi di Sky dove vanno in scena vendite di case, mercati delle pulci, accumulatori seriali e drammi esistenziali.
e….ultimi ma non ultimi, programmi sulla cucina americana e sul Junk food, ossia sul cibo spazzatura.
non avete idea di quanti programmi ho visto dove svariati “loschi individui”, spesso in paffutelli, viaggiano l’intero continente alla ricerca dei vari fast-food, diners, stazioni di servizio, bar dove lo spirito americano è più vivo, e dove vale sempre il detto “the bigger, the better” (più grande è meglio è). dove si possono incontrare i panini più grandi, le salse più piccanti, il pollo fritto più croccante, i barbeque più buoni d’america.
e a guardarli questi programmi, una certa acquolina ti viene anche.Fried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccante
magari sono le 11 di sera, la digestione è già attiva, anzi verso la fine. e uno strano languorino si fa strada.
e tu ti ritrovi a fissare lo schermo con occhi famelici, sguardo fisso, bavetta alla bocca.
uno dei piatti che mi ha sempre messo curiosità e ho sempre voluto provare è il pollo fritto all’americana.
sì perché qui in italia non usa farlo come in america.
loro cuociono anche un intero cosciotto. noi invece di solito una trista e misera fettina sottile sottile tagliata dal macellaio.
macellaio in cui questa volta mi sono dovuta tramutare io! armata di coltello affilatissimo, disossando e facendo a cubetti il petto di pollo.
Fried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccantema vogliamo mettere un bel cosciotto da prendere a morsi, il gusto che ti fa?
ma quello che mi ingolosiva di più era la crosticina. sì perchè non era una crosticina normale. si vedeva lontano un miglio. anche dall’altra parte dello schermo (che da qui all’america ce ne sono di miglia!)
quando la mordevano faceva un “crunch” davvero epico.
spessa, scura, croccante.
una signora crosticina insomma.
e poi speziata, molto speziata, si vedeva anche dal colore.

Fried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccante
Fried chicken bites – Bocconcini di pollo in crosta croccante
Fried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccante
Fried chicken bites – Bocconcini di pollo in crosta croccante

così un giorno mi imbatto in uno di questi programmi, non ricordo quale dei milioni, dove spiegano che tale crosta risultava da una doppia impanatura.
non ricordo un gran che di questa tecnica, non ho preso appunti né segnato dosi e ingredienti, ricordo solo che alcuni mettevano a marinare il pollo nel latticello, così ho voluto darne una mia interpretazione, e fare un doppia impanatura ibrida, con farina + spezie e pangrattato + sesamo.
Il risultato mi ha davvero soddisfatto.
Una panatura croccante, spessa, saporita, che protegge il pollo all’interno e lo lascia morbido e succoso.
quando li addentati ho sentito il mitico “crunch” che tanto ricercavo.
quindi mission accomplished! tanto per rimanere in tema! XDFried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccante
Le spezie si sentivano leggere leggere, perchè non ne ho inserite moltissime, non amo infatti molto il piccante, il sesamo è sicuramente cioè che caratterizza di più questa panatura, sia al livello di sapore che consistenza.
Certo…non un piatto light. Soprattutto se poi decidete, come me, di accompagnarlo con maionese e ketchup, ma uno strappo ogni tanto si può anche fare.
questa è la mia versione del pollo fritto americano, non cosciotti, ma bocconcini, pratici e comodi da mangiare, infilzati in uno stuzzicandeti, oppure anche con le dita, come dei finger-bocconcini.
Otterrete circa 20-25 bocconcini, quindi la dose è perfetta per 2 persone.
un secondo, o anche un antipasto volendo, magari servito in coppette da 3-4 bocconcini l’una.

Fried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccante
Fried chicken bites – Bocconcini di pollo in crosta croccante

Fried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccante
Fried chicken bites – Bocconcini di pollo in crosta croccante

Ingredienti per circa 20-25 Fried chicken bites – Bocconcini di pollo in crosta croccante:

  • 400 gr circa di petto di pollo intero
  • 3 uova
  •  1/2 cucchiaino circa di curcuma
  •  1/2 cucchiaino circa di paprika
  • 1/4 cucchiaino circa di peperoncino
  • sale q.b.
  • farina q.b.
  • pangrattato q.b.
  • sesamo q.b.
  • olio di semi per friggere q.b. (dipende dalla grossezza della padella)

Procedimento:

Fried chicken bites - Bocconcini di pollo in crosta croccante
Fried chicken bites – Bocconcini di pollo in crosta croccante

Prendere un petto di pollo intero, di circa 400 grammi e tagliarlo a quadratini, più regolari possibili, per avere una cottura uniforme.
Munirsi quindi di 4 piatti.
In un piatto sbattere tre uova con abbondante sale fine.
In un piatto mettere 2/3 di pangrattato e 1/3 sesamo (a occhio, non stiamo a pesare!), e mescolare.
In un piatto mettere della farina e le spezie, curcuma, paprika e peperoncino. Dovete ottenere un mix dal colore rosato. La quantità di spezie è indicativa, perchè con le spezie ognuno deve fare secondo il gusto personale. Io ho messo mezzo cucchiaino di curcuma, mezzo di paprika e una punta di peperoncino.
Le dosi di farina, pangrattato e sesamo non sono indicate. Io consiglio sempre di fare un mix non troppo abbondante, portarlo a fine, e se avanza del pollo da impanare preparare altro mix, poichè quello che avanza poi va buttato poichè è entrato a contatto con la carne cruda che contiene batteri (queste sono cose che si imparano ai corsi per la ristorazione XD).
Il quarto piatto serve per disporre i bocconcini impanati (potete riutilizzare quello su cui li avete disposti all’inizio).
Quindi adesso possiamo procedere con l’impanatura, che è doppia, per garantire una bella crosticina spessa e croccante, in stile americano.
La panatura si divide in 4 fasi:

1. passare il bocconcino nell’uovo
2. passare il bocconcino nel mix di farina e spezie
3. passare di nuovo il bocconcino nell’uovo
4. passare il bocconcino nel mix di pangrattato e sesamo.

Una volta impanati tutti e 20-25 bocconcini mettete a scaldare una padella con abbondante olio.
Per vedere se è caldo prendete un rimasuglio di impanatura che è rimasto nel piatto (sicuramente ce ne saranno!) poichè uovo e pangrattato avranno creato delle mini-palline appiccicose. Metteterla nell’olio, se viene a galla e frigge l’olio è caldo.
Mi raccomando, la cottura deve essere dolce, perchè i bocconcini sono spessi e il calore deve penetrare all’interno e cuocere il cuore del pollo. Quindi no a fiamme alte che scuriscono subito la superficie e lasciano l’interno crudo.
I bocconcini devono cuocere almeno 10 minuti e se vedete che l’olio è troppo caldo spengete la fiamma fino a che la temperatura non si abbassa.
Dovete ottenere una superfice bella dorata, non siate timidi, non deve essere chiara, ma nocciola e croccante!
Servire accompagnato a maionese e ketchup, o alle salsine che più preferite.
Gustare rigorosamente caldi, con la crosticina che scrocchia sotto i denti!

 

 

10 Comment

  1. Catia says:

    Wow! Sono certa siano mondiali!
    Ma… non mi picchiare… ma… potrei provare a farli al forno secondo te? Non è una provocazione è una domanda seria 😀 😀

    1. undolcealgiorno says:

      ascolta secondo me no. ma tentar non nuoce ahaha
      magari con una dose piccola, che se butti via tutto pace!
      nel senso che sicuramente non ti viene croccante. qualcosa verrà, ma si discosterà da questo risultato sicuramente!
      ad es mia mamma fa un pollo in crosta alle erbette aromatiche in forno MA prima lo frigge e POI lo mette in forno per esaltare ancora di più la croccantezza. se la frittura non ci volesse credo proprio che il passo nella ricetta verrebbe omesso, ma siccoma la frittura c’è, credo che sia necessaria per avere la crosta XD
      però fammi sapere se tenti e ti esce qualcosa, sono curiosa adesso! XD
      lo sai che la cucina salutare non mi calza troppo…ma la curiosità quella sì!

  2. UNA RICETTA STRABILIANTE, LA PROVERO’ QUANTO PRIMA, MAGARI CON QUALCHE SPEZIA IN MENO, MA DI SICURO NON OMETTENDO IL SESAMO, IL MIO PREFERITO!!!!!COMPLIMENTI BACI SABRY

    1. undolcealgiorno says:

      grazie sabri! sì le spezie si possono regolare secondo il proprio gusto personale.
      ma ti assicuro che con questa dose il piccante era leggero leggero, quasi un sentore. anche io non lo “reggo molto” per questo non esagero 😛
      datemi il pepe e sono al mio, ma il peperoncino no…e non so perchè, vado in fiamme 😛

  3. zia consu says:

    Il rumore della crosticina che viene addentata mi ha attirata da te..che bella panatura! Mi piace moltissimo l’utilizzo dei semi di sesamo..io li metterei ovunque ed in abbinamento al sapore del pollo ce li vedo divinamente 🙂
    Missione compiuta ^_^
    Buon we <3

    1. undolcealgiorno says:

      guarda la panatura con il sesamo per me è stata un scoperta sensazionale”!!!!
      se non l’hai mai provata, provala (brutta sta ripetizione, ma ci vuole!), nel senso che merita davvero, è un qualcosa di unico.
      se ti piace il sapore del sesamo l’adorerai sicuramente!

  4. speedy70 says:

    Mmmmm, quanto sono sfiziosi questi bocconcini, perfetti per un’aperitivo… grazie dell’idea!

    1. undolcealgiorno says:

      grazie mille a te per essermi passata a trovare XD
      felice che ti sia piaciuta la mia idea. sono proprio golosi! forse non proprio light XD, ma perfetti da sgranocchiare per un apertivo in compagnia!

  5. Lu.C.I.A. says:

    No va beh…. questi sono un attentato… ma…. fantastici! 🙂

    1. undolcealgiorno says:

      ahaha grazie. non sono nota per la mia cucina dietetica in effetti XD
      sia nel dolce che nel salato!!!

I commenti sono stati chiusi.