Crostatine autunnali alla marmellata

Crostatine autunnali alla marmellata

Era un po’ che volevo fare delle piccole crostate con i tagliapasta autunnali che avevo comprato qualche mese fa. L’estate è praticamente finita (è mai cominciata?) quindi era giunto il momento giusto per utilizzarli!
così ho voluto prepare le mie crostatine autunnali, che altro non sono se non delle semplici crostata di marmellata, con una piccola decorazione sopra, che le ha rese a parer mio deliziose.
beh vi avviso già che questa sarà una ricetta un po’ “sgangherata” come si dice dalle mie parti!
ossia un po’ disorganizzata…infatti avevo già la pastafrolla in congelatore, uno scampolo che mi era avanzato da alcune crostate fatte in precedenza, quindi metto le mani avanti e vi avverto! NON HO IDEA DELLE DOSI!
cioè sì ho idea delle dosi della pastafrolla complessiva, quella da cui ho ricavato lo scampolo, e ve le metterò nel link sotto, ma ecco non so quanto di questo impasto abbia usato, metà? un terzo? un quarto? BOOOH?
mi sono venute 4 crostatine, quindi non so quante ne verranno con la dose piena…ma non credo sia davvero così importante visto che la pastafrolla si può fare e congelare, quindi alla fine fate la dose consigliata, e poi quando avrete fatto le crostate che vi servono (oppure quando semplicemente vi sarete stancati di farle!) mettete il resto in congelatore e alla prossima volta!
considerate che con la dose piena viene una crostata grossa quindi vi verranno tranquillamente 8-10 crostatine, se non di più. il numero dipende poi dalla grandezza delle crostatine (io le ho fatte in stampi da 10 cm di diametro) e da quante decorazioni deciderete di usare per guarnirle.

Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata

Per fare le  mie crostatine autunnali alla marmellata ho usato la pastafrolla di Montersino. buonissima per carità, ottima, fragrante, croccante, friabile, vanigliosissima, la più buona pastafrolla che abbia mai mangiato in vita mia.
MA…deve esserci sempre un ma quando le cose sono troppo belle!
è un incubo da lavorare. soprattutto dopo essere stata congelata. non so perchè abbia reagito così alla refrigerazione ma non stava bene insieme, le briciole si slegavano, non si compattava come avrebbe dovuto. c’è voluta tutta la mia pazienza, e abilità (qualche volta un minimo di autostima ci vuole, se posso affermare di essere brava in qualcosa quello è stendere la pastafrolla!)  per lavorarla, spianarla, trasferirla negli stampi perchè tendeva a sbriciolarsi, era molto rigida.
cosa che non mi è mai accaduto con la mia pastafrolla, e per mia intendo la ricetta di famiglia. io per sicurezza vi do entrambi i link, poi decidete voi quale usare!
poi il resto il procedimento è molto semplice: si stende, si mette negli stampi, si cuoce in bianco, si fanno le decorazioni, si cuociono anche quelle come dei biscotti.
poi una volta freddato il tutto si riempiono i gusci di pastafrolla con la marmellata, e le crostatine autunnali sono quasi pronte.
si guarniscono con le decorazioni, scegliendo la disposizione che più ci piace, e poi gnam gnam…non resta che mangiarle 😛
come ho già detto in altri post non sono una grande amante della cottura in bianco (anche perché con il mio forno non viene benissimo, si dorano un po’ troppo i bordi rispetto alla base, credo che dipenda dal fatto che è un forno a gas! non so…mi accade SOLO con la cottura in bianco), ma in questo caso era indispensabile! e poi la marmellata cuocendo si rovina troppo a parere mio!
come vedete non è una ricetta difficile, ma secondo me sono carine da presentare in tavola, sia come fine pasto che come colazione. e perchè no anche a merenda. insomma…vanno bene sempre!

Ingredienti per le Crostatine autunnali alla marmellata:

Per la pastafrolla di Montersino:

  • 500 gr di farina
  • 300 gr di burro
  • 200 gr di zucchero a velo vanigliato
  • 80 gr di tuorli (circa 4-5 dipende dalla grandezza)
  • un pizzico di sale
  • scorza di 1 limone
  • marmellata q.b. del gusto preferito (io avevo ciliegie in casa)

 Procedimento:

Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata
Crostatine autunnali alla marmellata

Per la pastafrolla di Montersino seguite questo link.
Su un piano ben infarinato stendete la pastafrolla dell’altezza di circa 3/4 mm. Posizionate lo stampo della crostatina sull’impasto, prendete la misura e tagliate un cerchio poco più grande dello stampo (foto 1).
Disponete il cerchio di pastafrolla sopra lo stampo precedentemente imburrato (io avevo stampi in silicone del diametro di circa 10 cm) e fate aderire bene  la pastafrolla alla base e ai bordi, che entri bene dentro alle smerlature (foto 2).
Con un coltello tagliate la pastafrolla in eccesso oltre il bordo della crostatina.
Mettete in frigo per circa 15 minuti.
Nel frattempo stendete di nuovo la pastafrolla, sempre dello spessore di 3/4 mm e ricavate  12 biscottini (3 per crostatina) delle forme naturali che preferite, foglie, funghetti, frutta, etc.
Disponeteli su una placca da forno (o un cuki alluminio) rivestito di carta forno (foto 3)
Togliere dal frigo le crostatine, appoggiare un quadratino di carta forno sulla superficie e rovesciarci delicatamente delle sfere antilievitanti,  dei ceci o dei fagioli. (foto 4)
Io ho il forno molto grande e ho messo a cuocere tutto assieme, a 180°.
Ho impiegato 20 minuti per i biscotti (che ho messo davanti perchè non bruciassero) e 25 minuti per le crostatine che vanno cotte 20 minuti con sfere antilievitanti e 5 senza.
Togliere dal forno e far freddare il guscio, estraendolo delicatamente dallo stampo.
Quando è freddo versarci dentro a cucchiaite la marmellata (magari ammorbidirla in un piatto con il dorso in un cucchiaio per togliere i grumi e i pezzi più grossi) e poi disporvi sopra i biscottini a mo’ di decorazione.

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI

 

 

4 Comment

  1. QUANTO SONO CARINE CON LE FORMINE SOPRA!!!QUINDI TU MI CONSIGLI L’ALTRA FROLLA, QUELLA DI FAMIGLIA!!!BRAVISSIMA!!!BACI SABRY

    1. undolcealgiorno says:

      senti, il sapore è sicuramente “migliore” quello della pastafrolla di montersino!
      per migliore intendo che sembra comprata in pasticceria, identica identica!!! friabile, croccante, una consistenza unica!
      l’altra è la classica pastafrolla casalinga, buona, buonissima, ma comunque casalinga.
      però la prima da stendere è un incubo, se non riposa in frigo non la puoi stendere, se la scongeli uguale.
      con la mia invece non ho mai avuto problemi, stesa senza riposo in frigo, scongelata e spianata in un battibaleno, è sicuramente più semplice da gestire!
      secondo me la differenza sta nel fatto che in quella di montersino c’è lo zucchero a velo, che distribuendosi meglio nell’impasto va a disturbare la maglia glutinica e quindi viene molto più friabile ma anche meno lavorabile, diciamo che è meno compatta e più morbida (per questo il riposo in frigo è necessario e indispensabile) e la seconda differenza è l’uso dei soli tuorli (sempre in quella di montersino), mentre io uso anche gli albumi che evidentemente la rendono più elastica e lavorabile (i tuorli contengono solo grassi e proteine, mentre gli albumi molta acqua).

  2. zia consu says:

    Adoro le crostate in ogni loro interpretazione e la tua versione mignon e in veste autunnale mi fanno venire l’acquolina 😛
    Carinissimi anche gli stampini, come resistere ad utilizzarli, ti capisco fin troppo bene 😛
    Buon we cara <3

    1. undolcealgiorno says:

      grazie carissima! buon week end anche a te! qualche progetto culinario già in cantiere o ti riposi? 😛
      tra l’altro ho fatto un salto sul sito della tescoma e ho scoperto che hanno degli stampi ANCORA + autunnali, con la foglia d’acero, la ghianda, il riccio del castagno…LI VOGLIOOOOOOOO!!!

I commenti sono stati chiusi.