Crostata a forma di cuore per San Valentino

Crostata a forma di cuore per San Valentino

Crostata a forma di cuore per San Valentino5Crostata a forma di cuore per San Valentino.
Manca più o meno un mese alla festa degli innamorati e io mi porto avanti con il lavoro.
io che non ci sono troppo per queste robe sdolcinate.
in effetti la crostata l’ho preparata per un’altra occasione, che non aveva niente a che fare con roba cuoriciosa, ma poi ho pensato che sarebbe stata perfetta per San Valentino.
perfetta da proporre qui sul blog, per chi è un po’ meno mostriciattolo di me XD
e data la mia inusuale latitanza culinaria degli ultimi tempi, sto qui a pescare a piene mani nelle mie bozze segrete XD
d’altronde questa crostata ha tutti gli ingredienti magici per questa festa: una cascata di cuoricini e tutta la dolcezza e voluttuosità della nutella.
quale binomio gastronomico più adatto all’occasione?

Crostata a forma di cuore per San Valentino
Crostata a forma di cuore per San Valentino
Crostata a forma di cuore per San Valentino
Crostata a forma di cuore per San Valentino

Crostata a forma di cuore per San Valentino9a corredo di questo post troverete anche un utilissimo Tutorial sulla cottura in bianco della pasta frolla, utile perchè questa base della crostata è cotta in bianco, e solo dopo viene aggiunta la nutella.
perchè la nutella per me è sacrosanta.
e mai e poi mai va messa in forno, pena la perdita totale della sua cremosità, avvolgenza e sapore.

guai a voi se osate sbruciacchiarmela.
cuocermela.
infornarmela!
vi consento solo un rapido – rapidissimo passaggio al microonde per ammorbidirla…
Magari date anche un’occhiata qua, se la pasta frolla vi è proprio ostica, trovare un altro tutorial su come stenderla al meglio!
Tutorial – Come stendere la pasta frolla con passo passo fotografico.

Crostata a forma di cuore per San Valentino
Crostata a forma di cuore per San Valentino

Crostata a forma di cuore per San Valentino
Crostata a forma di cuore per San Valentino

Ingredienti per la Crostata a forma di cuore per San Valentino:

Crostata a forma di cuore per San Valentino4Per la pasta frolla:

  • 500 gr di farina
  • 3 uova
  • 250 gr di zucchero
  • 250 gr di burro
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di lievito
  • cognac
  • sale
  • 300 gr di nutella

Procedimento:

 

 

Per preparare la pastafrolla seguire questo link.
Serve circa 1/3 della dose, il resto potete incartarlo con la carta forno e congelarlo.
Considerata che la pirofila non è grandissima, sarà circa 22 cm il lato con il lobi del cuore e 20 quello con la punta.
Stendere la pastafrolla su un piano infarinato dello spessore di circa 4-5 mm, e disporla in una teglia a forma di cuore.
Procedere con la cottura in bianco come spiegato in questo link.
Il tempo di cottura per la cottura in bianco dipende molto dallo spessore della teglia – io ne ho usata una in ceramica –  e ho impiegato circa 20 minuti.

Crostata a forma di cuore per San ValentinoCon gli avanzi di impasto creare anche dei biscotti a forma di cuore, usando dei cuori di diversa misura per ottenere diversi effetti.
Io ho usato 2 tipi di formine per creare dei cuori interi e altri bucati.
Mettere su una placca forno foderata di carta e cuocere per circa 10 minuti o fino a che la superficie non è dorata.
Quando guscio e biscotti sono completamente freddi, potete procedere a riempire la crostata.

 

 

 

Crostata a forma di cuore per San Valentino2Scaldate leggermente la nutella nel microonde, a minimo wattaggio (350 o 400) per 30 secondi. Se è ancora troppo dura, procedere per altri 30 secondi fino a che non riuscite a mescolarla agevolemente con un cucchiaio.
Spalmatela dentro al guscio di pastafrolla, cercando di ottenere una superficie più liscia possibile – con la nutella è un po’ difficile – e poi guarnite con i biscotti disponendoli come più vi piace.

14 Comment

  1. Stella says:

    E cmq ci fai sentire la tua dolce e cioccolatosa presenza….grazie mille..davvero bellissima!!!!
    Già che son qui ti faccio una domandina: non ho mai congelato la pasta frolla e mi chiedevo quando poi la vado a recuperare come mi devo regolare!
    Grazie mille…spero tu stia meglio!!
    Baci baci

    1. undolcealgiorno says:

      ciao 🙂
      allora senti io la congelo semprissimo perché mi stressa fare la pastafrolla, allora ne faccio tonnellate così l’ho già pronta quando mi serve XD
      per scongelarla puoi fare in 3 maniere:
      1. se programmi il giorno prima di fare il dolce, la tiri fuori e la metti in frigo, si scongelerà lentamente nell’arco delle 24.
      2. se il dolce vuoi farlo nel pomeriggio, puoi tirarla fuori la mattina e lasciarla a temperatura ambiente. di tanto in tanto (ogni ora) controlli a che punto sta e se è scongelata magari la rimetti in frigo, perché comunque ci sono sempre le uova crude ed è bene che stia al fresco 😛
      3. se hai un emergenzissima (io sempreeee) la scongeli al microonde, watteggio minimo, tipo 350 o defrost (ma ci mette un vitaaaa), e vai a botte di 3-4 minuti. controlli, se è ancora congelata dai altri minuti. quando vedi che fuori è morbida e non + congelata e dentro ancora un po’ duretta la togli e la impasti con le mani, la temperatura si uniformerà e avrai una pastafrolla bella morbida MA fredda. attenzione però a non scongelarla troppo altrimenti diventa calda e il burro si scioglie.
      io la scongelo sempre con il micro e mi trovo benissimo. in 10 minuti hai una pastafrolla pronta da utilizzare e stendere subito (io poi non la stendo mai durissima di frigo che non riesco, altrimenti la puoi passare 30 minuti in frigo se vedi che per te è troppo morbida)
      purtroppo sto ancora così e così….infatti le mie pubblicazioni sono un po’ rallentate…ma cerco di tenermi attiva XD
      grazie per essere passata, un abbraccio 🙂

  2. patalice says:

    è una ricetta davvero golosa e affascinante… credo che te la “ruberò” molto molto presto… per auto-festeggiarmi a san valentino, visto e considerato che a mio marito non piacciono i dolci

    1. undolcealgiorno says:

      ti ringrazio 🙂
      haahah pure al mio “uomo” non piacciono molto i dolci.
      o meglio…non piacevano 😛
      poi dopo una lunga (e forzata) educazione alimentare è diventato più goloso di me 😛
      certo ha i suoi gusti, e alcune cose proprio non ce la fa a mangiarle, ma diciamo che il 70% dei dolci adesso se li diluvia 🙂

  3. Stella says:

    Ciao! Grazie a te dei preziosi consigli come sempre..il 30 ho il compleanno del bimbo ed ho avuto la pazza idea di fare tutto da sola…quindi la frolla congelata mi farebbe comodo!
    Seguirò come sempre le tue indicazioni.
    Ti auguro di ristabilirti al più presto e nel frattempo ti romperò un pò le scatole così non perdi l’abitudine!!!un abbraccio anche a te!!!

    1. undolcealgiorno says:

      aahahah pazza!!!! XD
      in bocca al lupo allora e tanti auguri al piccolo!
      vedrai che andrà tutto bene, basta che ti rilassi e pensi di cucinare come al solito, per la tua famiglia XD
      mi fa molto piacere questa “rottura di scatole” ahaha quindi continua pure 🙂

  4. Stella says:

    Il piccolo despota ringrazia e anche io!!!! Ok..farò finta allora che abbiamo tutti tanta fame e mi metterò a impastare e infornare come se non ci fosse un.domani!!
    Magari mi leggo il tuo post sul preparare un buffet senza impazzire….
    A presto cara!
    Un grande abbraccio!!

    1. undolcealgiorno says:

      sì dai pure una spulciata, magari trovi qualcosa che ti serve 😛
      anche se non è pensato per una festa di compleanno ma piuttosto per un buffet per adulti!!!
      quanti anni compie il “mostriciattolo”? ahahah
      se tu volessi lanciarti in imprese epocali potresti provare con questa:
      https://blog.giallozafferano.it/undolcealgiorno/crostata-alla-frutta-forma-numero-bis-ricetta-montersino/
      ci vuole un po’ per prepararla, ma il risultato è garantito!
      io l’ho fatta a pagamento per un 70esimo e la committente (amica di mia mamma) poi è venuta a ringraziarci perché ha detto che quando l’ha portata in tavolo tutti hanno fatto: “ohhhhh” perché è molto particolare.
      cioè è una crostata classica, ma così a forma di numero fa molta figura.
      d’altronde è una ricetta di Montersino, e non si può fare cilecca con quella 😛

      oppure seconda versione, ancora + personalizzata, potresti farla con la iniziale del nome dei tuo bimbo.
      io l’ho fatta a forma di V perché era dedicata ad un artista che mi piace, ma basta fare uno stencil e il gioco è fatto!
      https://blog.giallozafferano.it/undolcealgiorno/crostata-forma-v/
      a presto!

  5. Stella says:

    Ma cara mia sono gli adulti che si lanciano stile sciame di cavallette sul buffet! I bimbi mangiano pochissimo!le crostate di cui parli le ho già viste: ho davvero spulciato il tuo blog in lungo e in largo. L’ho perfino aggiunto alla.schermata iniziale del.cell!
    La belva compie 5 anni e la iniziale è la M..per la festa senza fare prima una prova non me la sento magari però posso provare per il pranzo in famiglia!
    La prossima ricetta che voglio provare è quella dei cenci visto che è quasi periodo..ho la mia così come avevo quella della crostata ma ormai la tua frolla è diventata quella ufficiale: vediamo se succede anche con i cenci!!!
    Naturalmente ti faccio sapere come va…
    Grazie dei consigli, a presto..
    Buonanotte!

    1. undolcealgiorno says:

      ahaha verissimo, siamo noi adulti gli scandolosi XD
      oddio…che onore, addirittura nella schermata iniziale, ora mi emoziono XD
      sì in effetti è bene fare una prova generale prima di andare in scena, magari tienila per un’occasione più riservata e familiare, ma ti assicuro che è una ricetta da urloooo (almeno per i miei gusti)!!!
      io quando l’ho assaggiata ho pensato: sono stata io a fare questa roba qui? noooo non è possibile!
      perché sembrava una crostata uscita di pasticceria!
      proprio perché la ricetta della pastafrolla è perfetta, viene croccante e friabile in un modo divino!!!
      in bocca al lupo con i cenci allora, la ricetta è quella di mia mamma, noi li facciamo da sempre così in casa mia, spero che ti piacciano 🙂
      un abbraccio!!! <3

  6. Stella says:

    Mi fai venir voglia di fare subito la crostata! Mi faccio fare un bel numero 5 da mio marito al computer e poi procedo!!! Speriamo che venga cosi buona anche a me!!
    Ti tengo aggiornata su entrambi gli esperimenti!
    A presto
    Un abbraccio!
    P.S: ti rubo anche i mini burger philadelphia e marmellata!! Penso possano essere adatti e carini..soprattutto a misura di bambino!

  7. Stella says:

    Ti avevo già risposto ma ho paura che il messaggio sia andato perso….dicevo che mi fai venir voglia di preparare subito la crostata e che spero riesca così bene anche a me!!!!!
    Idem per i cenci e naturalmente ti farò sapere!
    Ho intenzione di rubarti, se me lo permetti,i mini burger con la marmellata originali ma soprattutto a misura di bimbo
    A presto!
    Un abbraccio

    1. undolcealgiorno says:

      tranquilla, niente è andato perduto 🙂
      solo che ho dovuto mettere l’approvazione ai commenti perchè sono sommersa di spam ahahah
      me ne arrivavano mille mila di pubblicita, lunghi km, scritti in inglese, insomma…
      roba che non voglio che mi finisca sotto le ricette XD
      ruba ruba! le ricette sono lì a posta per essere rubate 🙂 altrimenti che ci sto a fare io qui? 😛

  8. Stella says:

    Ho visto poi che erano arrivati entrambi!! Che genio del pc!
    Fai bene!la pubblicità è .
    Allora rubo ma.con l’autorizzazione!!!!
    Baci..buona giornata!

I commenti sono stati chiusi.