Cheesecake panna e philadelphia in 5 minuti

Adoro il formaggio, di ogni tipo, fresco o stagionato, morbido o compatto, dolce o salato (amo il pecorino romano, anche da mangiare così a pezzetti, così salato che poi devi scolarti due litri di acqua e non bastano minimamente per placarti la sete!)…quidi come potrei non amare il cheesecake?
è l’incontro tra due cose che mi piacciono tantissimo, i formaggi e i dolci. quale binomio migliore?
cheese ok cheese 4 ok cheese 2  ok cheese 1 ok

come probabilmente saprete esistono due tipi di cheesecake, quelli cotti e quelli crudi. hanno più o meno lo stesso tipo di preparazione, si fa una base di biscotti (solitamente Digestive), poi un ripieno di formaggi, panna, latte condensato e aromi, che possono variare dal semplice limone, alla vaniglia, al cioccolato, alla nutella, al cocco, o qualsiasi cosa la fantasia ci suggerisca, e qui il procedimento si divide in due strade. o si aggiungono le uova (e spesso un pizzico di farina o maizena per aiutare a condensare) e si mette in forno, oppure la gelatina (o colla di pesce) e si mette in frigo.
personalmente non amo la colla di pesce, non mi piace la consistenza che da ai cheesecake, quindi evito sempre di metterla. lo so, poi il cheesecake non è compatto come dovrebbe, e servirlo è sempre un po’ un problema, ma se non avete una cena e non dovete fare gli “splendidi”, se dovete farlo in famiglia, e  le fette non vengono proprio precisissime, beh questa soluzione può fare per voi.
altrimenti potete optare per una soluzione davvero carina, che ho usato anche per questa ricetta di cheesecake ossia servirlo in questi bellissimi barattolini monoporzione, che sono carini da portare in tavola così come sono, e vi toglieranno dall’imbarazzo del dover sporzionare un cheesecake soffice.
quello che mi piace di questo cheesecake panna e philadelphia è che essendo molto pannoso, e non essendoci la gelatina appunto, mantiene questa consistenza soffice simile alla panna montata, ed è una delizia per il palato, perchè è vellutato e si scioglie in bocca.
è anche una ricetta davvero veloce, ho deciso di saltare il passaggio di sciogliere il burro al microonde (o sul fornello) per risparmiare ancora tempo, tra l’altro ho scoperto che facendo così la base resta più soffice, perchè il burro sciolto cambia struttura e quando si solidifica diventa un “mattoncino”, mentre se invece lo frullate a cubetti nel mixer assieme ai digestive rimarrà soffice e non dovrete lottare con la base per tagliare il cheesecake.
l’aroma di limone dato dalla scorza servirà a dargli un gusto davvero fresco ed estivo, e a smorzare il sapore un poco grasso del formaggio, aggiungendo quella punta di acidità che serve.

Ingredienti:

per la base:
– 200 gr digestive
– 100 gr burro

per il ripieno:
– 250 gr philadelphia
– 200 gr panna
– 100 gr zucchero velo vanigliato + 2 cucchiai extra
– 1-2 limoni
– riccioli di cioccolato

Mettere i digestive e il burro a pezzetti piccoli in un mixer e frullare a lungo finchè non ha la consistenza di sabbia bagnata. Rovesciare in una teglia da 24 cm foderata di carta forno (faciliterà l’estrazione), coprire con pellicola e mettere in frigo a compattare.

Nel frattempo in una ciotola versare la panna ben fredda con 2 cucchiai di zucchero a velo e montare a neve ben ferma.
In un’ altra ciotola versare il philadelphia con 100 gr di zucchero e montare anche quello (è molto grasso e si comporterà esattamente come la panna, comincerà a fare quelle tipiche grinze della montatura a neve).  Aggiungere anche la scorza di 1-2 limoni secondo il gusto personale. Assaggiare l’impasto per controllare sia il grado di “limonosità” che di zucchero, se volete potete aggiungerne dell’altro oltre la dose consigliata (a me non piace troppo dolce).
Versare la panna dentro il philadelphia e mescolare lentamente e con delicatezza usando un cucchiaio per non smontare.
Versare il composto così ottenuto dentro la teglia con la base di biscotti, guarnire con i riccioli di cioccolata a proprio piacimento e mettere di nuovo in frigo a riposare, coperto a carta pellicola perchè non prenda gli odori del frigo.

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI