Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure

Il cartoccio è brutto si sa. Non lo servireste mai una sera quando avete ospiti, vero?
Una palletta di carta stagnola argentata, arroventata, accartocciata, che da una teglia dovete trasferire in piatto, e che poi va aperta, se già prima non si è forata e ha perso il sughetto in ogni dove, provocandovi ustioni di terzo grado qua, qua e qua, e poi va portata in tavola con un po’ di imbarazzo.
vostro e dei vostri ospiti.
con questa brodaglia che galleggia e che se va bene è rimasta nel cartoccio, altrimenti è esondata nel piatto.
che poi è buona. è la parte più buona. la brodaglia intendo.
il sughetto della carne, l’olietto, tutto impregnato di sapore. perfetto per l’inzuppo.
ma di certo non è molto elegante questo benedetto cartoccio.
diciamocelo.
i vostri ospiti non sanno dove mangiarlo. se nel piatto piano, se nella stagnola. se rovesciare la stagnola nel piatto con tutto quello che contiene, rischiando di allagare la tavola.
così mi sono chiesta come avrei potuto rendere il cartoccio un po’ meno goffo, un po’ meno rustico, un po’ più chic.
impresa impossibile lo so.
epocale.
titanica.
pantagruelica.
infatti non è che proprio mi è uscito un piatto di alta cucina.
di quelli che trovereste serviti ai ristornati stellati.
però ecco….secondo me è già più carino. servito (e cotto anche) dentro queste cocottine, che ormai sono il mio marchio di fabbrica, ci faccio tutto dentro, dal dolce al salato.

Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure

così facendo, preparando il cartoccio dentro le cocotte, si potrà portare tutto in tavola, così come esce dal forno, senza bisogno di traslochi, senza rischio di ustioni, senza paura di rompere la carta stagnola e perdere il sughetto.
il cartoccio avrà un suo contenitore, che conterrà tutto il contenibile, stagnola, cibo, sughetto.
ma soprattutto lascerete ai vostri ospiti l’onore di aprire il cartoccio da soli e curiosare cosa c’è dentro!
questa tecnica si può usare con tutti i tipi di cartoccio, io ho messo carne e verdurine, ma si può inserire anche pesce, magari usando cocotte più grosse.
ho dato appositamente questa forma particolare ai cartocci, a cono (“a albero di Natale” come mi ha fatto notare mia mamma XD) per un motivo.
ho voluto ricreare una mini-tajine artigianale.
in pratica la tajine (o il tajine, questo lo ignoro) ha un coperchio a forma di cono rovesciato perchè il vapore circoli alla perfezione, ricada sugli alimenti e i sapori si mescolino alla perfezione.
il cartoccio in cocotte è semplicissimo da realizzare. di fatto basta inserire tutti gli ingredienti tagliati a tocchetti all’interno del cartoccio, salare, pepare, oliare, chiudere e mettere in forno.
un secondo piatto velocissimo, richiede solo 20 minuti di cottura circa, più 3-4 di preparazione.
ma una volta che è in forno fa tutto sa solo, non ha bisogno di essere controllato più di tanto.
mi raccomando la carne non deve stracuocere, altrimenti indurisce.
quindi il tempo di cottura dipende molto dal taglio che gli date, più i bocconcini sono piccoli più cuoceranno rapidamente, e così le verdure.
Con questa dose di carne ho ottenuto 3 cocotte, porzioni non troppo abbondanti, ideali come secondo piatto se consumato dopo un primo (per me senza primo, che non mangio moltissimo).

Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure

Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure

Ingredienti per il Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure:

  • 300 gr di carne di manzo ( o una fetta alta da tagliata oppure dello spezzatino)
  • 1 carota
  • 1 zucchino
  • 4-5 pomodorini
  • sale
  • pepe
  • olio
  • carta stagnola

Procedimento:

Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte - bocconcini di manzo e verdure
Cartoccio in cocotte – bocconcini di manzo e verdure

Tagliare la carne a cubetti, se disponete di spezzatino già tagliato saltare questo passaggio.
Lavare e pulire carota, zucchino e pomodorini.
Tagliare la carota e lo zucchino per lungo, ottenendo delle fettine dello spessore di circa 2-3 mm. Poi tagliarle in 2-3 parti perché altrimenti sono troppo lunghe per entrare nelle cocotte (foto 1)
Tagliare i pomodorini a metà.
Tagliare la carne a cubetti, se disponete di spezzatino già tagliato saltare questo passaggio (foto 2).
Prendere le cocotte, rivestirle di carta stagnola, lasciando i bordi lunghi e facendo attenzione che aderisca bene ai bordi ma con delicatezza perché non si tagli e i succhi di cottura fuoriescano (foto 3).
Iniziare a comporre il cartoccio.
Disporre dapprima i cubetti di carne, 4-5-6, dipende da quanto sono grosse le cocotte. A me ne stavano 5. (foto 4).
Salare e pepare la carne.
Poi disporre 3 fettine di zucchino e 3 di carote, e 1 pomodorino tagliato a metà (foto 5). Se le cocottine ve lo permettono potete inserire anche più carne e verdura, le mie sono piuttosto piccole. Salare e pepare le verdure.
Condire con un bel filo d’olio e chiudere il cartoccio.
Potete chiuderlo come volete, io ho preferito chiuderlo a cono, come il coperchio di una tajine perché il vapore circola meglio e gli aromi si mescolano alla perfezione (foto 6).
Mettere in forno preriscaldato a 250 gradi per circa 20 minuti. La carne deve rimanere un po’ al sangue all’interno, dopo circa 15 minuti potete aprire il cartoccio e controllare con una forchetta.
Servire caldi, appena sfornati.
Se non servite immediatamente aprite un po’ il cartoccio per far uscire il vapore, altrimenti si creerà troppa condensa.

 

2 Comment

  1. zia consu says:

    ..a me l’idea del cartoccio non è mai dispiaciuta e l’ho sempre servito agli ospiti senza troppi problemi. Il tuo è reso davvero grazioso, complimenti, missione compiuta ancora una volta 🙂
    ps: ma tornerai a sfornare dolci, vero???

    1. undolcealgiorno says:

      sì certo che tornerò!!!! ne ho già un po’ pronti lì che scalpitano…ma ormai devo finire con le ricette salate…gli impegni sono gli impegni XD

I commenti sono stati chiusi.