Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa

Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa

I Black hole muffin svuotadispensa sono dei piccoli buchi neri domestici che attirano tutti gli ingredienti sgraditi in dispensa, quelli che stanno per scadere o andare a male (come le carote), quelli che non ce li vogliamo più perchè le scatole sono mezze vuote (ad es il cacao o il cocco), quelli che ” tanto l’uno vale l’altro” come lo zucchero che va bene di qualsiasi tipo basta che sia di canna,  o l’olio,  basta che sia di semi (io ad ho messo addirittura quello di semi vari!!!)
insomma, liberiamoci una volta per tutte di un po’ di vecchiume e prepariamo dei buonissimi Black hole muffin svuotadispensa!!!!

(non è carina la tutina spaziale che ho dato a questi muffin? tutti argentatelli e futuristici? :P)

Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa

La caratteristica fondamentale di questi Black hole muffin è che nonostante siano dei muffin al cacao, tutta la trama aromatica che sta alla base non viene per niente annullata. infatti spesso i muffin al cacao hanno la “brutta abitudine” di essere un po’ piatti al gusto, questi invece avranno mille sfumature, si sentiranno le carote, il cocco, la cannella, nessuno dei 3 elementi verrà coperto dal cacao, ma anzi esaltato. e il cacao stesso sarà molto presente e persistente in bocca un volta finito di mangiare il muffin.
l’ispirazione per questi muffin dal nome alquanto strano, devo ammetterlo, l’ho avuta stamattina mentre andavo al lavoro in macchina e ascoltavo lo stereo, e il mio artista  preferito, Vintersorg (beh si devo ammetterlo, anche i metallari amano le cose pucciose come i muffin)… cantava a squarciagola, e io in coro:

“Are we wrong in our definition of mass and weight?
Or, is a subatomic particle playing hide and seek?
‘Cause light is missing to pronounce cosmos’ fate,
While, mass discrepancy drains through a major leak

Brown and white dwarfs two candidates,
Black holes and neutron stars two others
But through multitudes of observation of their states,
We know that gravitational leansing hide their mothers (it’s a)

Dark matter mystery,
Blackbody spectrum,
An interstellar medium
We’re tracing lost energy
That’s swallowed by an unplanetary tum
At the worlds bivium”

Ingredienti per 16 Black hole muffin svuotadispensa:

  • 200 gr di zucchero muscovado o di canna fine o demerara o quello che avete
  • 200  gr di olio di semi di girasole, di mais, di arachidi o quello che avete
  •  3 uova
  •  250  gr di carote
  • 100 di  gr cocco rapè
  • 200 di gr farina
  • 1 bustina di lievito
  • 50/100 gr di cacao amaro
  • 2 cucchiaini di cannella

Procedimento:

Black hole muffin - dolcetti svuotadispensa
Black hole muffin – dolcetti svuotadispensa

Montare lo zucchero di canna con l’olio, poi unire le uova una alla volta e continuare a montare finchè non si ottiene un composto denso e scuro.
Tritare le carote pesate al netto dello scarto con un mixer, lasciandole un po’ grossolane.
Unire le carote e il cocco rapè all’impasto montato, alternando una cucchiaiata di uno e una cucchiaiata dell’altro fino a finire i due ingredienti.
Aggiungere quindi la farina e il lievito mescolando poco e lentamente per non far sviluppare il glutine, e infine la cannella.
Completare con l’aggiunta di cacao, non ho scritto una dose precisa, sia perchè non l’ho pesato quando l’ho aggiunto, sia perchè è molto personale, ad alcuni piace avere un gusto più amaro e cioccolatoso, ad altri più leggero, quindi dosatelo piano piano ed assaggiate.
Ho messo la foto del colore del mio impasto, così potete regolarvi, alla fine i muffin sono venuti scuri ma non troppo, e il sapore del cacao non copriva gli altri (carote, cocco, cannella).

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI