Biscotti ai fiocchi d’avena e nocciole (cookies)

Non faccio quasi mai (per non dire MAI!) i biscotti perchè non sembra, ma c’è molto lavoro dietro. in realtà l’impasto è sempre semplice, ma quello che porta via davvero molto tempo è fare le palline, metterle sulla placca, aspettare che cuociano, fare più infornate. perchè una volta che ci si mette a fare i biscotti, mica se ne fanno  solo 4 o 5!
mentre invece una torta richiede più lavoro all’inizio, soprattutto se una crostata con pastafrolla da stendere, poi una volta volta messa in forno fa tutto da sola, ha bisogno al massimo in una controllatina o due.
cookies okcoockies ok2con i Cookies però, o biscottoni giganti, il problema si aggira un pochetto, visto le loro dimensioni, quando ne hai fatti una ventina ne hai fatti per un’esercito!  così invece che 4-5 infornate con un paio si risolve (certo bisogna avere anche un forno abbastanza grande, ma per quello io non ho problemi.  lo chiamo “la bocca dell’inferno” perchè lo apri quando senti le urla delle anime dannate che bruciano vive nelle profondità delle fiamme infernali…un po’ dantesco lo so, ma che ci volete fare, noi toscani abbiamo l’abitudine all’esagerazione :P)

da poco ho scoperto le molte virtù e adattabilità dei fiocchi d’ avena in pasticceria, possono essere usati per fare ottimi crumble  as es, possono essere messi nell’impasto dei muffin, o  sulla superifice per guarnire e dare croccantezza, ma il modo migliore che forse ho trovato per ora è quello di usarli per fare ottimi biscotti ai fiocchi d’avena!
poichè questi biscotti avranno un gusto davvero particolare, che tenderà all’integrale, e l’aggiunta della farina di nocciole servirà a dargli una marcia in più! diventeranno belli croccanti e fragranti, e sono anche molto semplici da preparare, l’impasto è pronto in 3 minuti netti, e le palline si prepano in altri 5 minuti.
beh sì…come vi avevo anticipato, la cosa più lunga e noiosa è la cottura in forno, anche perchè i biscotti richiedono molte cure, quelli  più in fondo al forno rischiano di bruciare più facilmente, quindi mi raccomando, girate la placca da forno dopo circa 10 minuti.

Ingredienti:

– 2 uova
– 130 burro
– 130 zucchero
– 250 fiocchi d’avena (io uso i Quacker)
– 80 gr farina di nocciole
– 1/2 bustina di lievito
– cannella q.b. (circa 1/2 cucchiaino, indicativamente)
– limoni

Procedimento:

Mettere il burro freddo, le uova, lo zucchero, la farina di nocciole, il lievito, la cannella e la scorza grattugiata del limone (solo la parte gialla) in un mixer e tritare tutto. Quando il composto è amalgamento bene, trasferirlo in una ciotola e aggiungere i fiocchi d’avena interi e mescolarli con le mani o aiutandosi con un cucchiaio.  Altrimenti se non avete voglia di sporcare il mixer, ma avete voglia di sporcarvi molto le mani potete fare tutto a mano!
Il composto deve risultare compatto e gli ingredienti ben miscelati.

Creare con le mani delle palline di dimensione simile a quella di una noce o poco più grosse e posizionarle su una placca coperta di carta da forno, mantenedole ben distanziate (cresceranno e si allargheranno). Con questa dose vengono circa 16/20 biscotti, dipende da che grandezza decidete di fare le palline.
Infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 15/20 minuti, o finchè i biscotti non sono dorati. Ricordarsi di controllare dopo circa 10 minuti, e girare la placca da forno, in modo che i biscotti che sono nella parte più interna del forno non cuociano troppo.
Anche questa volta nessun trucco o suggerimento particolare visto la facilità della ricetta 🙂

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI