Crea sito

Sovracoscia di tacchino brasata

Il brasato è uno dei piatti italiani più conosciuti al mondo, tipico della cucina regionale piemontese. Si tratta di un piatto a base di manzo che viene marinato a lungo nel vino (preferibilmente vino da uve nebbiolo, tipiche del Piemonte, quali Barolo o Nebbiolo stesso) e poi cotto nella sua stessa marinatura.
Qui vi propongo lo stesso metodo di cottura ma con due varianti: la sovracoscia di tacchino in sostituzione del manzo, e il chianti al posto del vino da uve nebbiolo.
La sovracoscia di tacchino brasata è piatto molto succulento che conquisterà anche i palati più esigenti!

sovracoscia di tacchino brasata
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1sovracoscia di tacchino
  • 350 mlvino rosso (in questo caso Chianti)
  • 2carote
  • 1cipolla rossa
  • 1 gambosedano
  • 2 ramettirosmarino
  • 3 baccheginepro
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • burro q.b.

Preparazione

  1. Come primo passaggio, rimuoviamo la pelle dal tacchino. Una sovracoscia generalmente offre abbastanza carne per 2 persone, considerate quindi questo parametro per le dosi.

  2. sovracoscia di tacchino brasata

    In una ciotola abbastanza capiente mettiamo la nostra sovracoscia, la carota in pezzi, metà cipolla rossa, il sedano, il rosmarino, le bacche di ginepro, sale e pepe. Versiamo vino rosso fino a coprire la carne, diamo una mescolata veloce e copriamo con la carta pellicola.

    Mettiamo la ciotola nel frigo e ce ne dimentichiamo per almeno 8 ore.

  3. Trascorso il tempo necessario per la marinatura, scoliamo la sovracoscia e gli aromi ma non buttiamo il vino della marinatura, che raccogliamo in un pentolino per usarlo in cottura.

    Prendiamo una nuova carota e l’altra metà della cipolla rossa e le riduciamo in pezzi grossolani.

    Facciamo scaldare due cucchiai di olio e una noce di burro in un tegame e facciamo soffriggere le nostre verdure.

  4. sovracoscia di tacchino brasata

    Quando le cipolle si saranno abbormidite aggiungiamo la sovracoscia di tacchino che faremo rosolare molto bene su ogni lato. Dedichiamo del tempo a questa operazione, la carne dovrà essere quasi bruciacchiata su ogni lato, dopodichè versiamo il liquido della nostra marinatura (solo il liquido, scartate le verdure e gli aromi).

  5. Da questo momento la sovracoscia dovrà cuocere per circa 2 ore a fiamma bassa, aggiungiamo un mestolo di brodo vegetale caldo se il sughetto dovesse restringersi troppo.

    A cottura ultimata, frulliamo il fondo del nostro brasato con un minipimer (se preferite, potete lasciare alcuni pezzi di carote integri).

  6. Sistemiamo la sovracoscia di tacchino brasata su un vassoio e cospargiamo col sughetto di cottura. Portiamo in tavola il vassoio con le sovracosce integre, faremo venire l’acquolina in bocca a tutti i nostri ospiti!

Note aggiuntive

Contorno

Per il contorno con cui accompagnare questo piatto avete l’imbarazzo della scelta: patate al forno o purè di patate sono sicuramente tra i più idonei, ma potete tranquillamente dirottarvi su qualsiasi altra verdura.

Vino

Questo piatto merita di essere accompagnato da un buon vino, il mio suggerimento è quello di optare per lo stesso vino utilizzato per la marinatura.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!