Crea sito

Pollo alla cacciatora

Il pollo alla cacciatora è un secondo piatto classico della nostra cucina, ha origini toscane e come per ogni ricetta tradizionale se ne possono trovare diverse varianti adattate da regione a regione. La caratteristica comune a tutte le ricette è la cottura del pollo nel pomodoro, che rende la carne succosa e deliziosa. In questo caso vi propongo la ricetta classica, la più semplice e immediata. L’ideale sarebbe utilizzare il pollo intero diviso in pezzi, ma potete tranquillamente optare anche per i soli fusi. Io personalmente amo molto la sovracoscia, per cui per il pollo alla cacciatora utilizzerò questo taglio.

pollo alla cacciatora
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4sovracosce di pollo
  • Mezzacarota
  • Mezzacipolla bianca
  • 1 gambosedano
  • 250 gpelati
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva
  • burro
  • 1 bicchierevino rosso

Preparazione

  1. Se scegliamo di utilizzare il pollo dovremo come prima cosa separare i fusi dal petto. Otterremo le cosce, le sovracosce e le ali. Andremo poi a dividere anche il petto in pezzi più piccoli, rimuovendo le ossa.

    Sia nel caso in cui si utilizzi il pollo intero, sia nel caso in cui si utilizzino solo i fusi, dovremo ovviamente mantenere la pelle ma consiglio di rimuovere almeno i pezzi in eccesso, ovvero quelli che non aderiscono alla carne. Questo perchè la pelle in cottura rilascerà molto del suo grasso.

  2. sovracosce rosolate

    In una pentola facciamo scaldare un cucchiaio di olio e una noce di burro, e facciamo rosolare il pollo rigorosamente dalla parte della pelle. Dedichiamo del tempo a questa operazione, facendo rosolare almeno 5 minuti buoni a fiamma vivace avendo cura di muovere spesso il pollo.

  3. sedano carote cipolle

    Nel frattempo ci prepariamo il nostro trito di carota, cipolla e sedano. Possiamo inserire le verdure nel tritatutto oppure tagliarle a mano, io preferisco tritare a mano per ottenere dei pezzettini di verdure più consistenti.

  4. pollo alla cacciatora

    Una volta che la pelle del pollo sarà ben rosolata, rimuoviamo eventualmente una parte del grasso rilasciato in cottura, e inseriamo il nostro trito di verdure.

    Giriamo frequentemente facendo rosolare i fusi di pollo anche dal lato della carne, in modo da sigillarla per bene.

    Trascorsi circa 5 minuti, sfumiamo con un bicchiere di vino rosso e lasciamo evapore la parte alcoolica.

  5. pollo alla cacciatora

    Una volta che la parte alcoolica sarà completamente evaporata, aggiungiamo i nostri pelati e li sfaldiamo per bene con una forchetta.

    Giriamo il tutto in modo da bagnare completamente le carni del pollo, aggiungiamo sale e pepe e copriamo con il coperchio abbassando la fiamma su un livello medio-basso.

    Da questo momento faremo cuocere circa 30/35 minuti, ricordandoci di girare frequentemente il pollo.

  6. pollo alla cacciatora

    Poco prima della fine della cottura del pollo alla cacciatora, tritiamo del prezzemolo e lo inseriamo nella pentola dando una mescolata finale.

    Serviamo il nostro pollo ancora fumante, accompagnato da un buon contorno.

    Se non sapete quale contorno abbinare, vi lascio qualche consiglio alla pagina dedicata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!