Come pulire le cozze

Premessa

Molto spesso sento persone confessare di non cucinare mai le cozze per la necessità di doverle prima pulire. A quanto pare si tratta di un’operazione che spaventa molti, ma mi chiedo come ci si possa privare di un alimento così buono solo per questa motivazione! La pulizia delle cozze non presenta infatti nulla di particolarmente complicato, solo un po’ di pazienza e olio di gomito.

Partiamo innanzitutto da una premessa, ovvero che ormai la quasi totalità delle pescherie è dotata del macchinario per la pulizia delle cozze. Potreste quindi affidarvi a questo sistema, che però presenta dei lati negativi. Innanzitutto, nessun macchinario potrà mai ottenere lo stesso livello di pulizia delle nostre mani, è quindi probabile che una volta a casa si debba intervenire per effettuare una seconda pulizia più approfondita (anche se sicuramente più rapida). Secondariamente, il macchinario potrebbe rompere il guscio delle cozze, andando a contaminarne il frutto.

Il mio consiglio è quindi quello di affidarsi ai macchinari solo in casi estremi o mancanza di tempo, altrimenti conviene procedere con la pulizia manuale. Seguite questa breve guida e vi assicuro che non avrete problemi!

Procedimento

Come prima cosa, sciacquiamo le cozze sotto acqua corrente fredda e le sistemiamo in una ciotola abbastanza capiente eliminando le cozze rotte. Procediamo quindi con la rimozione del cosiddetto “bisso”, o barba, ovvero del filamento che si trova sull’esterno della cozza. Per rimuoverlo basterà tirarlo con le dita facendolo scivolare lungo l’estremità della cozza. Rimuoviamo le eventuali incrostazioni, per questa operazione utilizziamo un coltellino piccolo dalla lama liscia raschiando la superficie. Per pulire approfonditamente il guscio del nostro frutto di mare dovremo invece attrezzarci di una paglietta di alluminio oppure di una spazzola dalle setole rigide. Quando la cozza sarà perfettamente pulita la passiamo velocemente sotto acqua corrente per eliminare residui di impurità o incrostazioni, e sistemiamo in una ciotola.

Una volta che tutte le cozze saranno pulite e sistemate in una ciotola, riempiamo quest’ultima di acqua e con le mani e mescoliamo delicatamente le cozze per rimuovere ulteriormente eventuali residui, dopodichè le scoliamo.

I nostri frutti di mare sono ora pronti per ogni tipo di preparazione, e scommetto che la pulizia non è stata così terribile come pensavate!