Crea sito

Un caffè in cucina

Crema pasticcera di clementine

a

A volte basta poco per rendere originale una ricetta.

Qui di seguito trovate la ricetta di una crema dal sapore delicato e il suo contenitore stupirà i vostri ospiti.

Seguite le mie indicazioni e non ve ne pentirete!

Ingredienti

6/8 clementine

400 ml di latte intero fresco

100 ml di succo di clementine

4 tuorli

40 g di maizena

150 g di zucchero

1 bustina di vanillina

Pulite per bene le clementine e tagliate la calotta, con un cucchiaio cercate di far venir via gli spicchi senza rovinare la buccia.

Frullate velocemente gli spicchi in un mixer e poi passateli al setaccio, cercate di ricavare almeno 100 ml (in caso non ci riusciste compensate con il latte, in tutto i liquidi per la crema devono essere 500ml)

In un pentolino scaldate il latte insieme ad un pezzetto di scorza di clementine e la vanillina.

A parte montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, incorporate la maizena setacciata e mescolate per bene fino a quando non rimangano grumi.

Una volta che il latte sarà ben caldo, togliete la scorza di clementine e versate a filo nel composto di tuorli e zucchero così da renderlo più fluido; mescolate per amalgamare bene.

Riaccendete il fuoco basso e cuocete la crema, mescolando continuamente, fino a farla addensare.

Non appena avrà raggiunto il grado di densità desiderato togliete dal fuoco e fare intiepidire, poi versate direttamente nelle bucce dei clementini e chiudeteli con la calotta.

Ponete in frigo e usciteli dieci minuti prima di servirli.

Posted by uncaffeincucina in Dolci, Ospiti and tagged with , , ,

Caramelle biscotto di Natale

E’ tempo di mettersi all’opera se  non si vuole arrivare impreparati ai giorni festivi del Natale. Qui di seguito trovate una ricetta deliziosa con la quale potrete farvi autare dai bimbi della famiglia. Allora non mi resta che augurarvi buon lavoro!

INGREDIENTI:
500 g di farina “00”
150 ml di olio d’oliva leggero
150 ml di vino bianco
40 g di zucchero + quello per decorare
1 bustina di lievito
marmellata o nutella per farcire.

Mettere tutti gli ingredienti in un mixer e amalgamarli tra di loro, poi versare l’impasto su una spianatoia e lavorarlo fino a farlo diventare morbido e liscio ma non appiccicoso.
Stendere una sfoglia sottile (io l’ho fatto con la macchinetta della pasta). Ricavare dei rettangoli di circa cm 4 x cm 7 e mettere al centro una punta di cucchiaino di marmellata o nutella, richiudere la sfoglia su se stessa e girare i lati come se fosse una caramella, passarle nello succhero semolato metterli su una placca foderata da carta forno e infornare a forno caldo 200° per circa 20 minuti, devono dorarsi. Si conservano a lungo se vengono messi in una scatola ermetica.

Posted by uncaffeincucina in Colazione, Dolci, Natale and tagged with , , , ,

Pane Azzimo (senza lievito)

Il pane azzimo è un’ ottima alternativa per chi è intollerante al lievito o per chi, semplicemente, vuole del pane diverso a tavola.

Ingredienti per 6/7 pezzi

  • 450 g di farina “0”
  • 50 g di semola
  • 250 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 25 g di olio evo
  • un cucchiaino di sale fino
  • 1 cucchiaino di rosmarino secco

Versare la farina su una spianatoia, formare un piccolo cratere al centro della farina e metteteci il sale.

Ora aggiungete, a filo, l’ acqua iniziando ad impastare con una forchetta; continuate con l’ olio e il rosmarino;

una volta che avete ben amalgamato gli ingredienti iniziate ad impastare con le mani fino a quando l’ impasto non diventi liscio ed elastico.

Formate delle palline grandi quanto un mandarino e appiattitele con un mattarello, spennelate d’ olio e infornate, a forno caldo 200°, per circa 15/20 minuti.

Posted by uncaffeincucina in Intolleranze, ipocalorico, Panificati e lievitati and tagged with , ,

Baci di dama salati con mousse di salmone

Questi baci di dama sono molto sfiziosi; ottimi per un apericena, da accompagnare con una buona birra!

IMG_4137

Per la mousse:

150 g di salmone affumicato
100 ml di panna da cucina
1 albume d’ uovo
1 pizzico di sale

Montare a neve l’albume con il sale.
Mettere in un frullatore il salmone e la panna da cucina e ridurlo a crema poi versatelo nella ciotola con l’albume e mescolare , dall’alto verso il basso, delicatamente per non farlo smontare. Riporlo nel frigo coperto da pellicola trasparente.

Per i baci di dama:

150 g di farina “0” http://www.molinopagani.it/
50 g di farina di riso
50 g di strutto
1 cucchiaino di lievito secco per salati http://www.tecalsrl.com/
1 cucchiaino di peperoncino secco http://www.cannamela.it/
1 pizzico di sale

Mettere tutti gli ingredienti in un robot da cucina per circa 30 secondi, versare in una ciotola e formare delle palline grandi quanto una noce.
Disporle su una placca da forno foderata di cartaforno ben distanziate ed infornare a forno già caldo 160° per circa 20 minuti.

IMG_4134
Farle raffreddare ed accoppiarle con la mousse di salmone, metterli nei pirottini di carta e poi in frigo prima di servirli!

Marmellata di ciliege

E’ bello quando gli amici mi regalano “secchi” di ciliege, così posso dedicarmi alla preparazione di marmellata da poter usare pr i miei dolci durante tutto l’anno, questa è la mia ricetta!

IMG_4161

Ingredienti:
1 kg di ciliegie pulite
800 g di zucchero grezzo di canna
il succo di un limone

Preparazione:
Lavare le ciliegie e togliere il picciolo e il nocciolo; pesare le ciliegie e controllare che siano un chilo.
Prendete una pentola, alta e con il fondo abbastanza spesso dove metteremo le ciliegie tagliate a pezzetti, lo zucchero e il succo di un limone a macerare per almeno due ore.
Una volta trascorso questo tempo accendere il fuoco a fiamma moderata fino all’ebollizione, quindi abbassare la fiamma al minimo e fate cuocere mescolando spesso per almeno un’ora e mezza.
Il tempo di cottura varia a seconda del grado di maturazione delle ciliegie e anche della qualità, per controllare che la marmellata sia pronta potete fare la prova su un piatto freddo: fate colare una goccia di marmellata e se dopo due minuti la goccia rimane ben ferma, anche spostando il piatto, allora la marmellata è pronta, altrimenti lasciatela ancora un po’ sul fuoco.
Riempite subito fino al bordo i barattoli di vetro che avrete precedentemente sterilizzato, chiudeteli subito e capovolgeteli, per fare in modo che tutta l’aria all’interno venga eliminata e la vostra marmellata duri più a lungo.
Laciate i barattoli capolvolti finchè non saranno completamente raffreddati e conservateli in un luogo buio e fresco.

Posted by uncaffeincucina in Colazione, Marmellate and tagged with , , , ,

Plumcake salati

Quando si prepara un buffet o una cena informale non si sa mai cosa preparare. Con questa ricetta vi do un aiuto a proporre ai vostri ospiti qualcosa di nuovo e saporito!

2

Dose per circa 15 plumcake
(servono pirottini in alluminio)

250 g di farina “0” www.molinopagani.it/
150 ml di latte
2 uova intere
10 g di zucchero
10 g di sale
50 g di margarina
1/2 cubetto di lievito di birra
Per il ripieno
50 g di prosciutto cotto a cubetti
50 g di salame piccante a cubetti
50 g di formaggio tipo fontina a cubetti

Mettete la farina in una ciotola e formare un cratere al centro, intiepidire il latte e sciogliervi il lievito con lo zucchero.
Aggiugere il latte alla farina aiutandovi con una frusta, l’impasto dovrà risultare molto mobido, tipo l’impasto del pandispagna.
Ora aggiugente le uova, la margarina e il sale, amalgamate per bene tutti gli ingredienti e, con un cucchiaio di legno, aggiungete il prosciutto, il salame e la fontina.
Imburrate ed infarinate gli stampini di alluminio e versateci all’interno l’impasto ottenuto riempiendo per metà, metteteli su una teglia e lasciateli lievitare in forno spento fino a quando l’impasto non è arrivato al bordo.
Ora potete infornarli a forno caldo 180° per circa 30 minuti.
Sono ottimi da servire ad un buffet !!!

Coniglio in umido marinato

Questa è un’ ottima ricetta semplice e gustosa per assaporare il coniglio, ci vuole solo un po’ di pazienza per il tempo della marinatura!

3

Ingredienti per 4 persone

Mezzo conglio a pezzi
2 cipolle
1 cucchiaio di alloro secco www.cannamela.it/
mezzo bicchiere di aceto di pomodoro mutti-parma.com/
acqua q.b. per coprire il coniglio
sale e pepe q.b
3 cucchiai di olio evo

Sciacquate sotto l’acqua corrente i pezzi del coniglio e metteteli a marinare in una ciotola con l’aceto di pomodoro, la cipolla tagliata a spicchi, l’ alloro e coprite d’acqua; lasciate riposare in frigo per almeno 2 ore.
Trascorso questo tempo scolate i coniglio dalla marinatura e asciugatelo con un panno pulito; (tenete da parte la marinatura)

3
Prendete una padella capiente e mettete l’ olio, quando è diventato caldo aggiungete i pezzi del coniglio e rosolatelo per bene, adesso scolate le cipolle dalla marinatura e aggiungetele nella padella insieme al coniglio, aggiungete un mestolo della marinatura e abbassate la fiamma, aggiustate di sale e pepe e coprite con un coperchio.
Cuocete per circa 35 minuti aggiungendo all’occorrenza l’acqua della marinatura.
Servire caldo.
Posted by uncaffeincucina in Senza categoria and tagged with , , , , ,

Pollo al curry con salsa di yogurt

Quando preparo qualcosa di nuovo devo sempre ringraziare mio figlio Francesco; è lui che mi spinge a  sperimentare profumi e sapori nuovi nella cucina.

IMG_4093

Ingredienti
1 petto di pollo intero
2 cipolle
1 vasetti di yogurt greco (oppure 250 ml di panna da cucina)
2 zucchine medie
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di curry in polvere www.cannamela.it/

2 cucchiai di olio evo

sale e pepe q.b.

IMG_4091

Versate lo yogurt in una ciotola e unite il curry amalgamando bene.

Mettete l’ olio evo in un tegame fate soffriggere per 5 minuti l’aglio e la cipolla tritati finissimi e le zucchine lavate e tagliate a rondelle sottili.
Tagliate i petti di pollo in cubetti regolari, aggiungeteli al soffritto e fateli dorare per qualche minuto.

Aggiungete quindi il composto a base di yogurt e fate insaporire per altri 10 minuti.

Aggiustate di sale e pepe.

Io, a parte, ho cotto 200 g di riso parboiled (ma ci voleva il riso Thai), e l’ho impiattato insieme al pollo e portato in tavola ancora caldo.

Posted by uncaffeincucina in Cannamela, Piatto Unico, Primo and tagged with , , , , ,

Panfocaccia con semi di papavero

Fidatevi di me: il pane fatto in casa ha il suo perchè! 😉 Per farlo affidatevi a delle ottime farine, io ho scelto di usare quella del Molino Pagani per preparare questi morbidi panfocaccia.

4

Ingredienti per circa 12 panini

600 g di farina per pizza Molino Pagani www.molinopagani.it/
10 g di lievito di birra fresco (o mezza bustina di lievito secco)
10 g di sale fino
300 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino di miele
30 ml di olio evo
semi di papavero q.b.

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida insieme al miele; in una ciotola capiente mettere la farina e formare un cratere al centro, vesare a filo l’acqua con il lievito e il miele e iniziare ad amalgamare con una forchetta, continuare mettendo anche l’olio e iniziare ad impastare con le mani ( all’ inizio sarà tutto molto appiccicoso).
Quando l’ impasto non è ancora tutto amalgamato aggiungete il sale, continuate ad impastare fino a quando il panetto non risuti liscio, morbido ma non appiccicoso (per agevolarvi nell’impastare inumidite ogni tanto le mani).
Fate una croce con la lama del coltello e coprite con un canovaccio pulito. Ponete il tutto in un luogo caldo (io lo metto nel forno spenti) e fate lievitare per 1 ora.

2
Trascorso questo tempo riprendete il panetto, sgonfiatelo impastandolo di nuovo per 5 minuti e poi tagliate a pezzi formando dei panini rotondi, o nella forma che più vi piace; appoggiateli su una teglia foderata con carta forno e fateli lievitare, nel forno spento, ancora per un’ ora.

3
Quando saranno lievitati spennellateli con un po’ d’olio evo e spolverateli con i semi di papavero.
Infornare a forno caldo 200° per circa 20 minuti

Pesche dolci all’ Alchermes

 

Queste delizione pesche dolci sono una tira l’altra sia che siano ripiene di crema al cioccolato o crema pasticcera, sono sempre ottime!
1800264_478197252284627_1253612368_n
dose per circa 20 pesche500 g di farina “00”
150 g di zucchero
3 uova
100 g di burro morbido
1 bustina di lievito per dolci

PER LA CREMA:
500 ml di latte
100 g di zucchero
2 tuorli d’uovo
45 g di farina
1 baccello di vaniglia

Per guarnire:
liquore Alchermes, zucchero semolato e foglie di zucchero

Inserire tutti gli ingredienti in un mixer …azionarlo e farlo lavorare fino a quando gli ingredienti si amalgamano tra di loro, trasferire l’impasto su una spianatoia infarinata e continuare a lavorarlo fino a farlo diventare una palla liscia….
Prendere dei pezzi di frolla grandi quanto una noce e farne una pallina, appoggiateli su una teglia coperta con carta da forno e schiacciate un po’ sulla base…
Infornate a forno caldo 180° per circa 15 minuti…si devono colorare appena…
Quando sono cotte, con un cucchiaino svuotatele un po….
Ora prepariamo una crema pasticciera:
Mettete il latte con il baccello di vaniglia sul fuoco…aggiungete le uova leggermente sbattute…la farina setacciata e lo zucchero…portare ad ebollizione girando con un cucchiaio di legno in continuazione fino a quando la crema non si addenserà…ci vorranno circa 10/12 minuti ,togliete il baccello di vaniglia. Lasciate raffreddare.
Una volta raffreddata mettetene un po’ nell’incavo della “pesca” e accoppiatelo con un altro guscio vuoto….
In un piatto mettere il liquore allungato con dell’acqua…
imbeveteci le “pesche” e rotolatele nello zucchero semolato…mettete così la pesca nel pirottino e aggiungete una foglia di zucchero per farla sembrare vera!

P.S.
Per fare la crema al cioccolato sostituite 20 g di farina con del cacao amaro!

 

Posted by uncaffeincucina in Dolci, Ospiti and tagged with , , , , ,