Crea sito

Pesche ripiene

Le”Pesche ripiene” sono dolcetti con l’esterno in biscotto e l’interno di morbida crema, con un’anima croccante data dalla mandorla che assomigliano alle pesche (il frutto estivo).
Le pesche ripiene sono un dolce che si faceva solo in alcune occasioni e il Natale era una di queste. Sono un po’ laboriose, ma ripagano con gli interessi del tempo che richiedono per la loro preparazione.
Io le faccio ancora come le faceva la mia mamma: con i gusci delle noci, con la crema gialla e al cioccolato e con la mandorla.
Perché la mandorla? Perché rappresenta il seme della pesca!
 
La ricetta prevede un biscotto che assomiglia molto agli Zuccherini e un ripieno che è la base della Zuppa inglese.

Per raccogliere i gusci delle noci tutta la mia famiglia quando mangia le noci fa massima attenzione a spaccarle noci esattamente a metà!
 
Provate a fare questo dolce, sono una coccola buonissima!

Pesche ripiene
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4/6
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Per i gusci

  • 500 gFarina 00
  • 180 gZucchero
  • 100 gburro (a temperatura ambiente)
  • 3uova
  • 1 bustinaLievito chimico in polvere
  • 1 baccaVaniglia
  • latte (qb)
  • Burro (per ungere i gusci)

Per la crema

  • 500 mllatte
  • 65 gZucchero
  • 60 gFarina 00
  • 2tuorli
  • 1bacca di vaniglia
  • 50 gCacao amaro in polvere
  • 25 gZucchero (per il cacao)

Per la decorazione

  • Alchermes (qb)
  • Zucchero semolato (qb)

Preparazione

  1. Con un pennellino ungete i gusci delle noci con il burro sciolto.

    Mettete nella planetaria (o in una ciotola, se impastate a mano) la farina, il lievito, i semi della bacca, lo zucchero, il sale, il burro a temperatura ambiente tagliato a cubetti e le 3 uova. Impastate aggiungendo il latte solo se serve per avere un impasto morbido, ma modellabile con le mani.

    Prendete un po’ di impasto (circa 25g), formate una pallina, appiattitela un po’ e schiacciatela dolcemente su un guscio ricoprendolo interamente. Sistemate i mezzi gusci, con la parte aperta sotto, su una teglia da forno rivestita con la carta forno e mettete in forno già caldo a 180° per 15/20’.

    Togliete le mezze pesche dal forno e finché sono calde togliete il guscio delle noci facendo leva delicatamente con un coltello. Otterrete così 30 mezze pesche.

    Ora potete fare le creme: gialla e al cioccolato per farcire i gusci seguendo questa ricetta: https://blog.giallozafferano.it/unbaccitiralaltro/zuppa-inglese/. Vi consiglio solo di tenerla un po’ più tenera mettendo un po’ meno di farina (come indicato negli ingredienti).

    Ora con un cucchiaino riempite i gusci, metà con la crema gialla, metà con la crema al cioccolato; mettete all’interno una mandorla e chiudete la pesca; per fare aderire al meglio i due gusci “sporcate” con un po’ di crema anche i bordi dei gusci.

    In una ciotola versate l’alchermes e in un piattino un po’ di zucchero semolato. Immergete e rotolate velocemente le pesche nell’alchermes,  sgocciolatele bene e passatele nello zucchero semolato.

    Sistematele su di un piatto da portata e mettetele in frigo per almeno un’ora; toglietele però dal frigo almeno mezz’ora prima di mangiarle.

Note

Per essere certa che i gusci delle noci siano ben puliti, prima del primo utilizzo, li faccio sbollentare per qualche minuto in acqua bollente, li scolo e poi li passo in forno ventilato a 200° per 10’.

Prima di utilizzarli poi li ricopro con un po’ di carta stagnola in modo che il guscio non assorba durante la cottura. Ciò permette ai gusci di noce di avere una maggior durata.

Se non avete i gusci di noci, fate delle mezze palline con l’impasto, cuocetele e svuotatele un po’ con uno scavino prima di farcirle.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *