Crea sito

Pappardelle di grano arso su vellutata di zucca

Ho scoperto il grano arso per caso; ho trovato la farina al supermercato, mi sono incuriosita, l’ho provata e mi si è aperto un mondo; questo sapore un po’ affumicato e un po’ dolciastro in famiglia piace a tutti.

Così, questa farina tipica della Puglia incontra le tagliatelle di Romagna e insieme formano un ottimo piatto.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni 4/5
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la vellutata

  • 300 gZucca violina (già pulita)
  • 100 mlBrodo vegetale
  • 1 ramettoRosmarino (meglio se fresco)
  • 1patata (media)
  • Sale fino (q.b.)

Per le pappardelle

  • 250 gfarina 00
  • 150 gfarina di grano arso
  • 4Uova

Strumenti

  • Frullatore / Mixer
  • Spianatoia

per la vellutata di zucca

  1. Tagliate la zucca e la patata a dadini e mettetele a cuocere a vapore per circa 40/45 minuti con alcuni rametti di rosmarino (può servire anche un’ora); a fine cottura devono risultare morbidissime.
    Quando zucca e patate saranno cotte trasferitele insieme all’acqua di cottura nel frullatore, frullate e aggiungete il brodo vegetale che serve a raggiungere la consistenza che desiderate.

per le pappardelle

  1. sfoglia di grano arso

    Miscelate le due farine e formate sulla spianatoia la classica fontana; formate un buco al centro e rompete le uova. Sbattete leggermente le uova con una forchetta e impastate fino ad ottenere un panetto liscio e compatto (potete fare questo impasto anche nella planetaria).

    Lasciate riposare l’impasto a temperatura ambiente per 30′ avvolto in una cartina di plastica in modo che non secchi; tirate poi la sfoglia con il matterello o con la macchinina, ma non troppo sottile.

    Lasciate asciugare un po’ le sfoglie così ottenute e poi tagliate le pappardelle.

    Cuocete le pappardelle in abbondante acqua salata e fatele saltare in padella con abbondante olio e rosmarino.

    Ora impiattate: sul fondo un po’ di vellutata, poi le tagliatelle e una generosa grattugiata di parmigiano.

Una variazione con gli spinaci

  1. tagliatelle di grano arso con gli spinaci

    Queste pappardelle sono condite con gli spinaci freschi e crudi.

    Scegliete degli spinacini freschi, puliteli e lavateli e asciugateli bene; cuocete le pappardelle, scolatele, fatele saltare dolcemente in padella con olio evo e aglio, spegnete il fornello e aggiungete gli spinaci.

    Date appena una giratina e servite in tavole con una generosa grattugiata di ricotta salata cotta in forno.

Note

Nella foto vedete anche le chips di zucca, facili da fare: basta affettare sottilmente la zucca con la buccia e asciugarla in forno a 160° finché diventa secca.

Invece del parmigiano potete utilizzare il formaggio di fossa, darà un gusto più deciso al piatto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *