Crea sito

Chiacchiere

Quando arriva il periodo di carnevale si pensa subito alle buonissime chiacchiere, profumate e friabili, il crock del morso e sporcarsi di zucchero a velo è d’obbligo. Vediamo come prepararle:

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la preparazione

  • 350 gFarina 0
  • 60 gZucchero
  • 2Uova
  • 2 cucchiaiLiquore
  • 1 pizzicoSale
  • 30Burro (o strutto)
  • q.b.Zucchero a velo
  • q.b.Olio di semi di arachide
  • 1Scorza di limone
  • 1 cucchiainoLievito in polvere per dolci

Strumenti utilizzati

  • Ciotola
  • Spianatoia
  • Macchina per pasta
  • Padella per friggere

Preparazione delle “chiacchiere”

  1. Preparazione: In un contenitore versiamo la farina, il sale, lo zucchero, un cucchiaino di lievito in polvere per dolci, la scorza di mezzo limone non trattato (oppure la scorza di mezza arancia non trattata), integrare tutte le parti solide. A seguire aggiungere le uova, il burro morbido a temperatura ambiente, due cucchiai di liquore (nella mia ricetta ho utilizzato Liquore al mandarino ). L’impasto deve risultare sodo e ben compatto. Coprire il panetto formato con della pellicola alimentare e lasciare a riposare per circa 30 minuti.

  2. Riprendere il panetto e ricavare delle piccole parti di pasta, lavorare su un piano infarinato. Con l’aiuto della macchinetta per tirare la pasta (nonna papera), tirare e piegare più volte la pasta fino ad ottenere una sfoglia sottile e compatta. Con la mia macchina sono arrivata al punto 5. Stendere i rettangoli ottenuti su un piano leggermente infarinato. Fare riposare per circa 15 minuti dopodiché utilizzare una rotellina dentellata e praticare delle incisioni centrali che daranno la caratteristica forma della chiacchiera.

  3. Realizzate le chiacchiere si procede con la frittura. In una larga padella mettere a scaldare abbondante olio di arachidi (230°C punto di fumo). E’ importante che la temperatura dell’olio sia media e costante, una fiamma troppo bassa non permetterà alla chiacchiera di formare le bolle e assorbirà più olio, una fiamma troppo alta si corre il rischio di bruciare il prodotto. Curiosità: le origini delle chiacchiere . Immergere pochi pezzi alla volta nell’olio profondo, il contatto con l’olio caldo formerà le classiche bolle, la frittura deve avvenire sui i due lati in modo veloce, in questo modo ci sarà pochissimo assorbimento di olio.

  4. Fare assorbire l’eccesso di unto su carta assorbente. Raffreddare le chiacchiere e procedere a spolverare con lo zucchero a velo.

  5. Le nostre chiacchiere sono pronte a soddisfare i più golosi.

Paola ti consiglia …

… sa che:

– come parte alcolica puoi mettere del vino bianco, della grappa o liquore a tua scelta

– il burro deve essere a temperatura ambiente puoi sostituire il burro con la stessa quantità di strutto

– il tiraggio e la piegatura della pasta ripetuta più volte sono d’obbligo per ottenere un buon prodotto finale

– la frittura deve essere rapida

– puoi scegliere la cottura al forno (con un risultato meno bolloso)

– spolverare le chiacchiere con zucchero a velo a dolce freddo

– conservare in contenitore idoneo e protetto

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.