Crea sito

torta della nonna 2.0

La mia amatissima nonnina Flora non amava i dolci, o forse semplicemente non amava farceli.
In compenso però, era la regina incontrastata dei crocché di patate napoletani ( altrove meglio conosciuti come panzarotti).
Cosa c’entra questo con la nostra Torta della Nonna 2.0 vegan e senza glutine?
Evidentemente niente, ma era per dire che la torta della nonna io l’ho sempre mangiata al ristorante, almeno fino a che non ho scoperto di essere celiaca e dopo vegana, da quel momento in poi nemmeno là 🙂
Per questo ieri mi sono rimboccata le maniche e ho imparata a farla a modo mio.
E il modo mio è un modo semplicissimo che chiunque di voi a casa può fare sicuramente anche meglio di me in max un’oretta!

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta frolla

  • 150 gfarina di riso (per una versione più rustica va bene anche la farina di riso integrale)
  • 30 gamido di mais (maizena)
  • 50 gfecola di patate
  • 40 gfarina di mandorle
  • 10 glievito per dolci
  • 4 gxantana
  • 80 gzucchero di canna
  • 50 glatte vegetale (di soia, di nocciola, di mandorla, o di riso )
  • 90 golio di semi di girasole
  • 40 gyogurt di soia (al naturale)

Ingredienti per la crema pasticcera

  • 750 glatte vegetale (di soia o di mandorla)
  • 75 gamido di mais (maizena)
  • 90 gzucchero di canna
  • 1 cucchiainocurcuma in polvere
  • q.b.aroma di vaniglia (bacca, essenza, ecc)
  • 1buccia di limone

Per ricoprire

  • q.b.zucchero a velo senza glutine
  • 40 gpinoli

Strumenti

  • Frusta a mano
  • Tortiera – antiaderente apribile diametro 18-20 cm

Preparazione della crema pasticcera

  1. crema pasticcera

    In una pentola antiaderente mescoliamo con una frusta tutti gli ingredienti per fare la crema.

    Continueremo a mescolare energicamente fino a quando il nostro composto non sarà perfettamente liscio e senza grumi, a quel punto accendiamo il fuoco e continuiamo a girare.

    Quando la consistenza sarà abbastanza densa e liscia spegniamo il fuoco e togliamo le bucce di limone dal composto.

    Spostiamo la nostra crema in un recipiente di vetro e lasciamo che si raffreddi.

    Ogni tanto possiamo dare una girata con la frusta per evitare addensamenti.

Istruzioni per la pasta frolla

  1. Per realizzare la nostra pasta frolla vegan senza glutine, inizieremo creando un’emulsione con il latte vegetale e l’olio, basterà mischiarli con energia utilizzando una forchetta o una frusta a mano.

    Versiamoci ora lo yogurt, lo zucchero e l’estratto di vaniglia continuando sempre a mescolare.

    Ora aggiungiamo al nostro composto il lievito in polvere e mescoliamo.

    In un altro recipiente mixiamo tutte le polveri: farine, amidi e xantano.

    Preleviamo un po’ alla volta il vostro mix di farine e aggiungiamolo nella ciotola dei liquidi lavorando l’impasto con la forchetta.

    Quando risulterà troppo sodo, spostiamoci su una spianatoia precedentemente spolverata con abbondante farina di riso e impastiamo con le mani

    Aggiungiamo pian piano tutta la farina e andiamo a creare una bel panetto sodo. Avvolgiamolo nella pellicola e lasciamo che si assesti una mezz’ora in frigo

Istruzioni per la Torta

  1. Trascorso il tempo necessario per far raffreddare la crema e rassodare la frolla in frigo, possiamo procedere alla composizione della nostra torta della nonna 2.0 vegan e senza glutine.
    Dividiamo la frolla in due parti, 2/3 e 1/3. Prendiamo la parte più grande e stendiamola con il mattarello su un foglio di carta forno abbondantemente spolverato con farina di riso, andando a creare un disco di diametro di circa 32cm e altezza 4 mm.
    Poggiamo il disco con delicatezza sulla base della nostra tortiera apribile da 20cm, precedentemente oliata e infarinata, e aiutandoci con le dita, facciamo in modo che la frolla aderisca bene alla base e ai bordi della tortiera.

    Con un forchetta bucherelliamo leggermente la base di frolla e con un coltello eliminiamo la frolla in eccesso tutto intorno al bordo.

    Ora versiamo la nostra crema pasticcera a temperatura ambiente nella tortiera con la frolla.

  2. Prendiamo quindi l’ultimo pezzo di frolla e stendiamolo sempre a forma di disco, questa volta di circa 22-23cm e spessore leggermente più sottile della base.

    Con delicatezza spostiamo il disco sulla torta e andiamo a fare una leggera pressione sui bordi con le dita affinché il disco superiore si unisca bene ai bordi della frolla sottostante, sigilleremo così la torta evitando antiestetische fuoriuscite di crema durante la cottura.

    Con un forchetta andiamo a bucherellare anche la superfice e spennelliamola con un po’ di latte vegetale.

  3. A questo punto ricopriamo di pinoli la nostra torta della Nonna 2.0 vegan e senza glutine e inforniamo a 180° in forno statico pre-riscladato.

    Una volta cotta, lasciamo raffreddare la nostra Torta della Nonna 2.0 per almeno un’oretta, in modo tale che la crema si assesti, poi tiriamola fuori dallo stampo, spolveriamola con abbondante zucchero a velo e serviamola.

5.0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da unaveganasglutinata

Un mondo di ricette e sapori senza glutine e vegan per celiaci, intolleranti, vegani o semplici curiosi. L' alternativa c'è ed é giusto un po' più in là della punta del nostro naso.