Crea sito

RAGù bolognese

Cose che pensavo mi sarebbero mancate da morire dopo il mio addio alla carne: le tagliatelle alla bolognese.
Cose che non mi mancano affatto da morire dopo il mio addio alla carne: le tagliatelle alla bolognese!
E’ sconvolgente scoprire, a qualsiasi età, che per fare un buonissimo ragù bolognese non è indispensabile la carne.
Il nostro ragù bolognese vegan e senza glutine è, infatti a base di soia, ma il sapore, GIURO, è difficile da distinguere dall’originale.
Certo, questa non è una ricetta per astemi, quindi afferrate quella boccia di vino rosso vegan e andiamo a scoprire come è facile sentirsi felici con il granulare di soia!
Alcune tips prima di iniziare per tutti gli amici celiaci:
Granulare di soia senza glutine
Formaggio vegetale da grattugiare senza glutine

ragù bolognese vegan e senza gluine
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 180 gtagliatelle senza glutine
  • 1cipolla bianca
  • 1carota
  • 1 gambosedano
  • q.b.vino rosso vegan
  • 10 cucchiaigranulare di soia (senza glutine!)
  • 500 mlpassata di pomodoro
  • q.b.margarina vegetale
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • formaggio vegetale grattugiato

Preparazione del ragù bolognese vegan e senza glutine

Per preparare il nostro ragù bolognese vegan e senza glutine, per prima cosa dobbiamo occuparci del trito per il soffritto a base di cipolla, carota e sedano.
Se siete di fretta potete utilizzare uno di quelli già pronti surgelati, altrimenti armatevi di coltello e tagliere e riducete i tre ortaggi in piccoli cubetti.

  1. ragù bolognese vegan e senza gluine

    In una pentola antiaderente dai bordi alti, fate riscaldare un dito abbondante di olio evo, appena sarà caldo verserete il vostro trito, darete una girata e sfumerete con un dito di vino rosso.
    E’ questo il momento di inserire la nostra non-carne: il granulare di soia. ( consiglio questo della Probios, certificato senza glutine)

    Leggete di certo, spesso, in giro nelle ricette e sulle confezioni che il granulare va reidratato con del brodo caldo ma io, onestamente, non sono di questa scuola di pensiero.

    Per ottenere un effetto finale che dia più soddisfazione alla masticazione ed evitare quell’effetto un po’ spugnoso io consiglio di versare il granulare direttamente in pentola.

  2. Lo facciamo insaporire ben benino insieme al trito e un po’ di sale e solo dopo aggiungiamo due dita di vino rosso in cui farlo cuocere.

    A questo punto lasciamo cuocere circa 15minuti, aggiungendo vino ogni volta che questo sembrerà essere assorbito e in parte evaporato.
    Adesso aggiungiamo la passata di pomodoro, aggiungiamo se necessario un altro po’ di sale, copriamo e lasciamo cuocere a fiamma bassa per un bel po’ di tempo, almeno un’ora.

  3. Quando il nostro ragù bolognese vegan e senza glutine sarà pronto, potremmo occuparci di cuocere le tagliatelle senza glutine secondo le più elementari basi della sopravvivenza: pentola d’acqua bollente e sale.

    Consiglio: scolatele le tagliatelle al dente e finite la cottura nella pentola con il ragù aggiungendo una noce di margarina o burro vegetale e una bella spolverata di formaggio vegetale grattugiato.

Il ragù alla bolognese vegan e senza glutine, oltre ad essere ottimo per condire tagliatelle e altri formati di pasta, è il perfetto compagno della besciamella veg per una deliziosa lasagna della tradizione.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da unaveganasglutinata

Un mondo di ricette e sapori senza glutine e vegan per celiaci, intolleranti, vegani o semplici curiosi. L' alternativa c'è ed é giusto un po' più in là della punta del nostro naso.