Questa ricetta è stata letta 21572volte

Dopo un disastroso tentantivo di fare le zeppole fritte come tradizione vuole, ma ahimè ho dovuto buttar via tutto, ecco le zeppole cotte al forno. Sono venute benissimo, ben gonfie, con la crosticina croccante al punto giusto.

La ricetta della pasta Choux (bignè) è quella di Giallo Zafferano, che riporto di seguito, la farcitura invece è la mia 😉 versione con marmellata di amarene e versione con nutella.

Ah sia ben chiaro che non mi do per vinta, quelle fritte prima o poi le rifaccio!

Ingredienti per la pasta choux (per circa 12 zeppole)

200 ml di acqua
100 gr di burro
130 gr di farina
1 pizzico di sale
4 uova medie (circa 50-55 gr l’una)
1 cucchiaino di zucchero

 

Ingredienti per la farcitura:

Crema pasticcera (fatta con 3 tuorli + 3 cucchiai di zucchero + 2 cucchiai di farina e 1 di maizena + latte q.b)
Marmellata di amarene
Nutella
Gocce di cioccolato
Zucchero a velo

 

Versare in un tegame l’acqua con il burro, lo zucchero e il pizzico di sale. Non appena l’acqua inizierà a bollire, togliere il tegame dal fuoco e buttarci la farina setacciata tutta in una volta, mescolare  bene e rapidamente in modo da evitare che si formino grumi. Rimettere la pentola sul fuoco a fiamma bassa.

Mescolare rapidamente con un cucchiaio di legno la pasta diventerà subito morbida si staccherà dalle pareti e formerà una palla. Cuocere ancora un pochino fino a quando si formerà una patina bianca sul fondo della pentola. Togliere la pentola dal fuoco, mettere l’impasto dentro una ciotola e lasciarlo raffreddare completamente.

A questo punto aggiungere le uova una alla volta e mescolare energicamente con un cucchiaio di legno. E’ importante che il primo uovo sia stato ben assorbito dall’impasto prima di aggiungere il successivo.

Quando le uova saranno state tutte inserite e la pasta sarà ben amalgamata (alzando il cucchiaio deve scendere a nastro) procedere alla creazione delle zeppole su un foglio di carta forno adagiata sulla placca. Mettere l’impasto in una sacca a poche con una bocchetta grande a stella e fare cerchi non molto grandi e ben distanziati facendo sui quali passare due volte accavallando la pasta.

Preriscaldare il forno a 200° C, quindi infornare le zeppole per circa 25-30 minuti, fino a che risulteranno ben dorate. A cottura ultimata togliere le zeppole dal forno e lasciarle raffreddare

Tagliate le ciambelline a metà in senso orizzontale, e farcirle con crema e marmellata o crema e nutella.

Ricoprire con la calottina e fare un ricciolo di crema al centro guarnendo con un poco di marmellata o nutella e gocce di cioccolata.

Spolverizzare di zucchero a velo e gnammmmmmmmmmmmmmmmmm

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Silvana e Tina che potete trovare nei siti:

Profumi sapori & fantasia

Le ricette di Tina

Questa ricetta è stata letta 21572volte

Print Friendly, PDF & Email

30 Commenti su Zeppole al forno

    • Si qua a Roma si vedono per carnevale e non per San Giuseppe.
      Spero che per il contest abbia fatto tutto bene! Le zeppole di sicuro si!

  1. Alla fine le hai fatte, sono venute uno spettacolo! E se devo dirti la verità le preferisco così (anche se non ho mai mangiato nè la versione al forno, nè quella fritta)! 😀

    • Beh Luisa quelle fritte sono più saporite, ma poi rschi che le rivedi tutto il giorno! 😉

    • Grazie cara, si erano proprio buone, poco dolci forse, ma a me sono piaciute tantissimo

  2. Guarda, non ti preoccupare per quelle fritte, queste al forno sono una meraviglia! me ne mandi una? Avrei già mangiato tanto a cena, ma non resisterei alle tue zeppole!

    • Ahahahahaah un posticino per una cosa sfiziosa, nello stomaco, lo troviamo sempre vero?
      Ciao

  3. Sai la cosa bella barbie?

    Che al prossimo incontro dovrai stare dietro ai fornelli per una settimana intera (di ferie)

    minimo un assaggio di ogni dolce che hai preparato in questi mesi

    asd

    • Grazie Vane, è vero sono più salutari ma anche meno golose però!!! 😉 però erano davvero buone

  4. In attesa di vedere la torta con menta e nutella, mi lustro gli occhi con queste dolcezze…mamma come ti sono venute bene!!! buona giornata cara Barbara e grazie per la ricetta al contest!!!! 😀

    • Cara Silvana grazie a te! Non so se riuscirò a fotografarla prima che finisca tutta!!! Al posto dello yogurt ci ho messo il philadelphia Milka: che goduriaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

  5. e ti sono venute benissimo! capperi! io non le ho mai fatte ma opterò per il forno! senza indugi! bellissimi i waffel! cerco un ferro particolare spero di trovarlo 🙂 baci cara!

    • Grazie Vicky cara, ti consiglio vivamente di farle sono ottime. Solo un consiglio, fai parecchio dolce la crema, perchè l’impasto della pasta a choux è parecchio insipido.
      Il ferro della piastra lo trovi o nei grandi magazzini o sul web.

    • Grazie sono felice che vi piacciano, a Roma invece il dolce tipico per San Giuseppe sono i bignè fritti stracolmi di crema.

  6. che buone!!! anche a me è capitato di dover buttare tutto , che rabbia! cmq hai fatto benissimo a ritentare, mollare maiiii
    ciaoooo

    • Grazie carissima, allora mi aspetto di vedere la tua ricettina e di copiarla! 😉 bisogna sempre provare di tutto.
      Ciao

  7. Sai Barbara io ogni anno ci provo a farle..ma immancabilmente faccio disastri…tu sei stata bravissima 😀
    vuol dire che per San Giuseppe proverò con la tua ricetta…
    Ciao … notte !!

    • Beh anche io la prima volta ho buttato via tutto, ma devo dire che questa ricetta mi ha soddisfatto. La prossima volta voglio rifarli con un’altra pasta choux, quella di mia mamma.
      Anzi la utilizzerò per i bignè di S. Giuseppe.
      Ciao e grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.