Questa ricetta è stata letta 81volte

Le puntarelle alla romana sono un classico della cucina romana, un contorno sfizioso e facilissimo da preparare, occorre solo un po’ di pazienza per pulire la cicoria catalogna spigata, ma se non avete la voglia di caparle, basta comparle già belle  e pronte. Certo costano un pochino di più, ma vi faranno risparmiare sul tempo e la pulitura.

Ingredienti per 4 persone:

500 g di puntarelle
3 filetti di alici sott’olio
qualche granello di sale grosso
1 spicchio di aglio
sale
pepe
olio EVO
aceto

 

Pulire le puntarelle cercando di eliminare le foglie esterne. Dividere i germogli.

Le foglie esterne, a parte quelle rovinate, non devono essere assolutamente buttate perchè sono ottime lessate e ripassate in padella con aglio, olio e peperoncino.

Lavare i germogli e tagliarli a striscioline con un coltellino affilato.

A questo punto lasciare le puntarelle in ammollo in acqua fredda per farle arricciare completamente e togliere l’amaro.

Puntarelle alla romana

Nel frattempo in un mortaio preparare la salsina a base di alici.

Pistare con qualche granello di sale grosso i filetti di alici sott’olio con uno spicchio di aglio sbucciato e privato dell’anima.

Puntarelle alla romana

Ricavata una cremina densa, unire a gusto l’olio, un poco di sale fino (senza esagerare), il pepe e l’aceto di vino bianco. Battere la salsina con una forchetta. Quando risulta essere bella omogenea è pronta.

Appena le puntarelle saranno ben arricciate, sciacquarle, scolarle bene e condirle con la salsa preparata, direttamente nel piatto da portata.

Per renderle ancora più accattivanti passare una macinata di pepe e guarnire con un filetto di alice.

 

Puntarelle alla romana

 

Puntarelle alla romana

 

 

Questa ricetta è stata letta 81volte

Print Friendly, PDF & Email