Struffoli napoletani, dolce tipico natalizio

Gli struffoli napoletani sono un dolce tipico del periodo natalizio, immancabile sulle tavole delle feste. In alcune regioni gli struffoli prendono il nome di cicerchia o pignolata e sono caratteristici del periodo di carnevale.
Diffusi in tutta l’Italia meridionale questo dolce è composto da piccole palline di impasto aromatizzato, fritte in abbondante olio poi caramellate nel miele e condite con confettini colorati. La tradizione napoletana invece vuole che vengano decorati con ciliegie candite, scorze di arancia e zuccata.

Struffoli napoletani
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto per realizzare gli struffoli napoletani

140 g farina 00
1 uovo
20 g zucchero
15 g olio di semi di girasole
15 g liquore all’anice (io limoncello)
scorza d’arancia (grattugiata)
scorza limone (grattuggiata)
1 pizzico sale

Per condire

100 g miele
30 g zucchero
30 g mandorle (a lamelle)

Per decorare

codetta colorata
ciliegie candite
arancia candita

Strumenti

Passaggi degli struffoli napoletani

Come fare l’impasto degli struffoli napoletani

Pesate tutti gli ingredienti per fare gli struffoli napoletani. Poi in una ciotola sgusciate l’uovo, unite lo zucchero, l’olio, il limoncello, la scorza grattugiata di un limone e di un’arancia, un pizzico di sale. Mescolate e amalgamate questi ingredienti dunque poco alla volta inserite la farina. Mescolate con una forchetta fino a completo assorbimento.

Versate l’impasto degli struffoli napoletani sul piano di lavoro dunque lavorate fino a quando non si appiccicherà alle mani e diventerà liscio e omogeneo. Coprite con pellicola e lasciate riposare per 30 minuti.
Trascorso questo tempo stendete l’impasto con il mattarello dello spessore di mezzo centrimetro.
Con un coltello affilato tagliamo l’impasto a striscie e poi arrotondate le strisce formando dei filoncini che taglierete a pezzetti di un centimetro circa. Spolverateli con pochissima farina per non farli attaccare.

Portate a temperatura l’olio e quando sarà pronto friggete gli struffoli pochi per volta facendoli dorare bene e mescolando spesso per una cottura uniforme. Scolate su carta assorbente.
 
Per la copertura fate sciogliere il miele con lo zucchero dunque versate gli struffoli napoletani unite anche le mandorle e mescolate bene il tutto. Versate su un piatto dando la forma preferita dunque decorate con ciò che più vi piace.

Eccoli qui gli struffoli, circerchia o pignolata che dir si voglia pronti per essere consumati.
Se vuoi realizzare un’altra ricetta napoletana ti consiglio di dare uno sguardo QUI
Avete rifatto qualche mia ricetta? Postate la foto sulla mia pagina Facebook che trovate QUI. Per rimanere sempre aggiornati potete seguirmi anche sui social  Twitter e Instagram

struffoli napoletani

Conservate gli struffoli sotto una campana di vetro per 4-5 giorni. Potete conservare gli struffoli fritti ma non glassati in una scatola di latta per 7 giorni circa

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.